Vipot, il vaso biodegradabile

di Eryeffe del 30 agosto 2011

In natura, si sa, nulla va sprecato e spesso anche le materie prime più insospettabili possono trovare delle applicazioni sorprendenti. L’ultima novità in tal senso è Vipot, una rivoluzionaria linea di vasi biodegradabili realizzati in lolla di riso, cioè la buccia del riso, che fino a ieri rappresentava un mero e inutile sottoprodotto delle produzioni e raffinazione dei cereali di difficile smaltimento.

L’innovativo prodotto è stato appositamente progettato per far crescere le piante in un contenitore totalmente green, biodegradabile al 100%, molto adatto alla coltivazione di piante e fiori in ambito domestico.

Approfondisci anche con questi articoli correlati:

La lolla di riso, oltre alle naturali caratteristiche di permeabilità e porosità, ricrea l’ambiente ideale per le radici delle piante, diventandone di fatto parte integrante: Vipot cura e nutre la pianta, la preserva dai cambiamenti climatici, interagisce con essa stimolandone la naturale crescita.

Vipot: una linea di vasi biodegradabili per un pollice davvero verde

A fine utilizzo il vaso può essere smaltito nel terreno in tempi programmati a seconda delle dimensioni e del modello, secondo sei amalgami disponibili.

È per questo motivo che anche rinvasare la pianta diventa un’operazione semplicissima, praticabile inserendo il vaso in un Vipot più grande, eliminando così il rischio di rottura delle radici.

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

Mario Perferi luglio 25, 2013 alle 5:36 pm

Molto interessante. Può prestarsi a moltissime applicazioni. Chi lo produce? E’ già in commercio?

Rispondi

Leave a Comment