Eco-fashion: la maglietta da.. spruzzare

di Jessica Ingrami del 8 gennaio 2014

Si chiama “spray-on fabric” ed è un tessuto-non tessuto, formato da una miscela di fibre di cotone, polimeri e solventi che, se spruzzato addosso, crea un film coprente in grado di aderire perfettamente al corpo. A realizzarlo, fin dal lontano 1995, è stato il designer spagnolo Manuel Torres, in collaborazione col professor Paul Luckham dell’Imperial College di Londra, prodotto da Fabrican Ltd, l’azienda da lui fondata nel 2003.

SCOPRI LA NOSTRA: Mini-guida alle eco-fibre

Con questa tecnica innovativa, si ottiene una t-shirt in 15 minuti: attraverso una comune pistola spray, la miscela applicata al corpo si secca all’istante, creando una patina uniforme e resistente. Una volta utilizzata, la maglietta può essere tolta, lavata in lavatrice e indossata alla prossima occasione; oppure, sciolta nuovamente e mescolata ad altri colori o profumi per dare vita ad nuove t-shirt personalizzate.

ALTRE IDEE PAZZE: Quando la moda è da mangiare

La stravagante idea è nata dalla volontà di Torres di creare abiti a poco prezzo ma con una vestibilità perfetta, in grado di adattarsi a qualsiasi tipologia di fisico. Per ora, gli unici inconvenienti del progetto sono la temperatura glaciale della miscela al contatto col corpo e lo sgradevole odore di solvente, ma accantonando il settore dell’abbigliamento, c’è già chi pensa ad un impiego dello spray in prodotti come bende, salviettine igieniche e tappezzeria per auto o mobili.

LA CONSOCI? Qmilk, la fibra di latte

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *