Terapie riabilitative

Le terapie riabilitative tradizionali e quelle alternative permettono di ritrovare il benessere e la salute in situazioni legate ad infortuni e malattie, in maniera dolce.

Quali sono le terapie più note nell’ambito della cosiddetta medicina alternativa? Funzionano veramente e in quali condizioni?

Sebbene in Italia medicine e terapie riabilitative alternative siano sempre più riconosciute come valide e molti vi facciano ricorso con eccellenti risultati, alcune sono oggetto di verifiche, sospettate di essere inutili, di far ricorso a pratiche dubbie o di essere praticate da ciarlatani.

Il successo delle medicine dolci

Oggi, un italiano su tre ricorre ad una terapia alternativa alla medicina classica.

La ragione va ricercata nell‘attenzione che queste terapie riservano all’individuo nel suo complesso, concentrandosi dunque non solo sul sintomo, mentre la medicina tradizionale si concentra solo sull’organo o la parte malata.

Controindicazioni e pericoli delle terapie dolci

Tuttavia possono riservare dei pericoli o non essere veramente efficaci, perché si tratta pur sempre di un ambito in cui la scienza non è stata sempre in grado di verificarne l’efficacia reale.

Tutte le terapie riabilitative ‘dolci’ sono chiamate anche ‘non convenzionali’ o ‘complementari’ e, a differenza della medicina allopatica, non richiedono un medico per prescrivere terapie e preparati.

Il fatto che possano essere prese da tutti, per curare qualsiasi cosa, sia per patologie croniche che un mal di schiena o un’infiammazione, che per  l’ansia o per smettere di fumare, le rende sospette. Sarebbe opportuno un approccio complementare, per cui è preferibile utilizzare queste cure in aggiunta a quelle scientifiche, consultando prima il medico e non ricorrervi in esclusiva senza passare anche dalla medicina classica.

Altro punto dolente di queste terapie è che sono generalmente costose, ma poco rimborsabili dal servizio sanitario e dalle assicurazioni. Nei casi in cui vengono prescritte da un medico di base o da uno specialista, può essere possibile veder rimborsata una parte.

Fatte le dovute precisazioni, andiamo a scoprire le diverse terapie di “medicina dolce”, i loro pregi ed i loro limiti.

Allo stesso tempo, passiamo in rassegna le terapie riabilitative più efficaci, nell’ambito di percorsi terapeutici fisioterapici già collaudati anche dalla stessa medicina tradizionale e da essa proposti.

Back to top button
Close