Riciclo creativo

Rifiuti spaziali: il Giappone lancia una mega-rete per catturarli

Con le continue missioni spaziali da parte dell’uomo da ormai 60 anni a questa parte, nello spazio non vagano solo pianeti e meteoriti ma anche tanti rifiuti. Circa 100 milioni di pezzi che sono una vera e propria ‘spazzatura spaziale artificiale’.

Rifiuti spaziali: il Giappone lancia una mega-rete per catturarli

Come possiamo ripulirlo? Ci ha pensato il Giappone con una grossa rete.

LEGGI ANCHE:

Già, avete capito bene. La Aerospace Exploration Agency (Jaxa), dopo aver collaborato con una società che produce attrezzature per la pesca, è riuscita a sviluppare una rete metallica lunga circa oltre 1.000 metri e in grado così di catturare tra le sue maglie i rifiuti che si trovano intrappolati sull’orbta terrestre.

Entro il 2019, l’agenzia spera di inviare nello spazio questo mega-retino. Resta un altro quesito. Cosa ne faranno di tutti quei rifiuti? Si tratterà di un bel po’ di metalli e rifiuti RAEE da riciclare…

Luca Scialò

Nato a Napoli nel 1981 e laureato in Sociologia con indirizzo Mass Media e Comunicazione, scrive per TuttoGreen da maggio 2011. Collabora anche per altri portali, come articolista, ghost writer e come copywriter. Ha pubblicato alcuni libri per case editrici online e, per non farsi mancare niente, ha anche un suo blog: Le voci di dentro. Oltre alla scrittura e al cinema, altre sue grandi passioni sono viaggiare, il buon cibo e l’Inter. Quest’ultima, per la città in cui vive, gli ha comportato non pochi problemi. Ma è una "croce" che porta con orgoglio e piacere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close