Una stampante 3D per riciclare le bottigliette

di Jessica Ingrami del 3 agosto 2014

Si chiama Ekocycle ed è la prima stampante 3D che permette di creare piccoli oggetti riciclando le bottiglie di plastica. Il prototipo nasce dalla collaborazione tra il colosso mondiale Coca Cola e 3D System, un’azienda specializzata nella progettazione di sistemi tecnologici innovativi.

Una stampante 3D per riciclare le bottigliette

Questa speciale stampante sarà disponibile sul mercato entro la fine del 2014 al costo di 1.199 dollari, pari attualmente a circa 886 €. La sua particolarità sta nel fatto che le sue cartucce non contengono inchiostro, ma filamenti ottenuti grazie al riciclo di bottiglie di plastica, quella della Coca-cola ma anche dei comuni contenitori in PET: ogni cartuccia contiene l’equivalente di 3 bottigliette da mezzo litro e con questo nuovo materiale sarà possibile creare piccoli oggetti da scrivania e custodie per cellulari.

Leggi anche:

L’unica pecca, oltre al costo non proprio irrisorio, è che, per ora, le cartucce sono disponibili solo in 3 varianti di colore: rosso, nero e bianco, proprio come i colori della Coca Cola!

Ekocycle stampante 3D

Una stampante 3D per riciclare le bottigliette

L’obiettivo principale che ha dato vita a questa collaborazione è quello di trovare una soluzione sostenibile contro lo spreco e l’abbandono di decine di migliaia di bottigliette in tutto il mondo, ricavandone, invece, nuovi oggetti utili.

Sarà davvero una delle potenziali soluzioni che ridurranno l’inquinamento da plastica nel pianeta?

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment