Auto ibride: il listino completo con prezzi e modelli

di Marco Grilli del 23 novembre 2016

Le auto ibride riscuoteranno sempre maggior successo: questa innovativa tecnologia ecologica data dall’unione di un motore termico (a benzina o diesel) e uno elettrico, che permette di ridurre consumi ed emissioni senza rinunciare alle prestazioni, incontra favori crescenti. Vediamo i modelli in commercio nel 2016 e qualche interessante anteprima 2017.

Prima di elencare i modelli nel listino di auto ibride, illustreremo le diverse tipologie di tecnologia ibrida, in modo da poterci orientare più facilmente all’interno del listino stesso. Successivamente verificheremo i modelli più venduti nel nostro Paese, che saranno anche quelli analizzati più in dettaglio.

Le diverse tecnologie di auto ibride:

Come risaputo, l’espressione “auto ibrida” indica ogni tipo di auto in cui la propulsione tramite motore termico sia affiancata da un motore elettrico (a volte vengono indicate come “ibride” le stesse auto elettriche). Questa espressione si riferisce però a un insieme abbastanza differenziato di tecnologie, che possono essere sintetizzate nelle seguenti categorie:

• auto “microibride” – dove la normale batteria si ricarica parzialmente in fase di decelerazione, permettendo al motorino di avviamento di attivare la funzione Start&Stop: il motore si spegne automaticamente quando non serve (ad esempio quando si è in coda o al semaforo) e si riaccende premendo acceleratore o frizione.

• auto “Mild-Hybrid” – in cui oltre alla funzione Start&Stop, il motore elettrico ha una potenza sufficiente per aiutare il motore termico in fase di accelerazione, migliorandone le prestazioni senza aumentare il consumo di carburante.

• auto “Full-Hybrid” – con motore elettrico e batteria più potenti, che consentono di viaggiare in modalità solo elettrica, sebbene mediamente a basse velocità (circa 60 km/h) e per distanze limitate a pochi chilometri. L’utilità di un’auto Full-Hybrid si riscontra soprattutto in città, dove le distanze sono brevi e la possibilità di viaggiare in modalità elettrica consente spesso di circolare anche in presenza di limitazioni del traffico. Per i percorsi più lunghi è stata recentemente messa a punto una nuova generazione Full-Hybrib, la “Extended Range”, capace di percorrere molti chilometri in modalità elettrica, attivando il motore termico per ricaricare la batteria in caso di potenza insufficiente.

• auto ibride “Plug-in” – l’ultima frontiera della tecnologia ibrida, rappresentata da auto Full-Hybrid le cui batterie possono essere ricaricate attraverso la presa elettrica domestica o le apposite colonnine di carica. Ovvero, non è più indispensabile utilizzare il motore termico per ricaricare le batterie. Anche per questo, vengono spesso comparate alle auto elettriche pure. Il primo modello Plug-in disponibile in Italia, la Toyota Prius Plug-in, di cui abbiamo già scritto in un precedente articolo è da non molto arrivata sul nostro mercato. Notare anche come il comparto delle ibride plug-in stia registrando sempre maggiori apprezzamenti nel vecchio continente. Per la prima volta, nel 2016, in Europa le immatricolazioni di auto ibride plug-in hanno superato quelle di auto elettriche (Fonte: Eafo). Tutto ciò a testimonianza di un apprezzamento tangibile per le maggiori autonomie garantite.

SCOPRI ANCHE: Auto a metano 2016, il listino aggiornato

Finita la panoramica sulle tecnologie ibride, vediamo anche quali sono i modelli che riscontrano il maggior favore nel nostro mercato.

Le auto ibride più vendute

Vediamo qualche dato interessante. Questa la top ten dei modelli di auto ibride più amati dagli italiani, con il numero di unità vendute nell’anno 2015, sulla base dei dati forniti dall’Unione nazionale dei rappresentanti autoveicoli esteri.

1) Toyota Yaris (12.391)
2) Toyota Auris (8,387)
3) Lexus NX (2.206)
4) Lexus CT (713)
5) Toyota Prius (448)
6) Lexus Is (260)
7) Volkswagen Golf (180)
8) Bmw i8 (151)
9) Peugeot 3008 (145)
10) Mitsubishi Outlander (137)

Altri modelli hanno venduto per 1.099 unità, portando dunque il totale a 26.117 auto ibride immatricolate. Un aumento del 21,6% rispetto all’anno precedente. I dati della prima parte del 2016 suggeriscono il proseguimento di questo trend, coi modelli Toyota a farla da padrone.

Il mercato ibrido parla quindi giapponese, col dominio incontrastato di chi per primo ha creduto nelle potenzialità di questa nuova tecnologia, ovvero il marchio Toyota, che dal lontano 1997, quando uscì il primo modello della Prius, è riuscito a vendere in tutto il mondo ben 8 milioni di vetture ibride.

Terminata questa premessa sulle tecnologie ibride e i modelli più venduti, vediamo ora le diverse proposte sul mercato, chiedendovi di aiutarci come di consueto a completare l’elenco e correggere eventuali errori.

Intanto scoprite anche: Auto elettriche, il listino completo

Auto ibride 2016: l’offerta di Toyota

Yaris. In testa alla classifica delle auto ibride più vendute c’è la Toyota Yaris. Agile e dal design dinamico, che abbina un motore 4 cilindri a benzina 1.5 l VVTi da 55 kW e 74 Cv, a un propulsore elettrico sincrono da 45 kW e 61 Cv, per una potenza complessiva nel sistema ibrido di 74 kW e 100 Cv (accelerazione da 0 a 100 Kmh in 11,8 secondi, velocità massima 165 Kmh). Buone prestazioni che strizzano l’occhio anche all’ambiente, considerati i bassi consumi (30,3 Km/l) e le emissioni contenute (75 g/Km di CO2). Piacevole da guidare, silenziosa, confortevole e con interni di qualità, Yaris ha rinnovato il proprio look con la nuova linea del frontale e le luci led posteriori. Dotata di tecnologie intelligenti e innovative, presenta a bordo il sistema multimediale Toyota Touch 2 con navigazione full map, bluetooth, connettività mp3 e iPod, telecamera posteriore per agevolare le operazioni di parcheggio, e flusso di energia Hybrid al fine di monitorare l’operatività del sistema.

Massima la sicurezza, garantita dai 7 airbag, dal controllo della stabilità VSC, dal sistema di assistenza alla partenza in salita, dal dispositivo di assistenza alla frenata e dal sistema di controllo della pressione degli pneumatici. Le versioni disponibili sono tre: Style, elegante sportiva e dinamica, Active, elegante, di alta qualità e dall’ambiente di guida rinnovato e infine Cool, di notevole comfort e dall’innovativo design (che in versione ibrida rispetto alla variante tradizionale offre assistenza alla partenza in salita, fari anteriori Projector, finiture interne in materiale “soft touch”, climatizzatore automatico bizona e indicatore di potenza).

Prezzi: la versione Cool costa 18.700 euro; Active da 19.950 euro; Style da 21.450 euro.

Auto ibride 2016, il listino completo: Toyota Yaris Hybrid 2016

Auto ibride 2016, il listino completo: Toyota Yaris Hybrid 2016

Prius. Tra le novità di auto ibride nel 2016 c’è la quarta generazione dello storico modello Prius, che sfrutta la nuova piattaforma Toyota New Global Architecture per ottimizzare le prestazioni e razionalizzare la produzione. Migliorata nell’aerodinamica, offre elevati standard di innovazione tecnologica e continua ad essere un punto di riferimento per il suo design e la sua efficienza nei consumi. Meno alta ma più lunga e larga in confronto alla precedente generazione, adotta nuove batterie al nichel-idruro, che abbattono i consumi di un ulteriore 10% rispetto alle altre versioni, limitando le emissioni a soli 80 g/Km di CO2.

Ispirata nel look al modello fuel cell Mirai, Prius 2016 presenta un anteriore segnato dalle forme della fanaleria a led, incastonata in un doppio triangolo strozzato al centro. Nella fiancata risalta la linea di cintura e il taglio che parte dai gruppi ottici posteriori, mentre lo spoiler posteriore, più basso, interrompe lo sviluppo del lunotto come da tradizione. Per quanto riguarda la motorizzazione, accanto all’unità elettrica Prius 2016 dovrebbe montare un 4 cilindri 1,8 l a benzina da 150 Cv. Come optional è previsto il nuovo pacchetto sicurezza Safety-Sense.

Prezzo: a partire dai 29.250 euro.

Auto ibride 2016, il listino completo: la nuova Toyota Prius ibrida

Auto ibride 2016, il listino completo: la nuova Toyota Prius ibrida

Auris. Al secondo posto tra le auto ibride più vendute in Italia si piazza la Auris. Una vettura elegante e sportiva che spicca per la cura dei dettagli, i fari a LED anteriori e posteriori con “Light Guide”, i nuovi cerchi da 17” Stile e l’antenna Shark. Agile, reattiva e dal design dinamico, funziona col sistema Hybrid Sinergy Drive, che comprende due sistemi di propulsione (motore 4 cilindri 1,8 l a benzina da 73 kW e 99 Cv abbinato al propulsore elettrico da 60 kW e 82 Cv, per una potenza totale di 100 kW e 136 Cv nel sistema ibrido), che sceglie in modo semplice e automatico tra i due motori per rispondere alle specifiche esigenze di guida. Questo sistema recupera l’energia normalmente dispersa quando l’auto rallenta o frena, poiché il motore elettrico converte il moto in elettricità e lo accumula nella batteria ibrida.

Quando poi la batteria scende sotto il livello prestabilito di carica, il motore a benzina la ricarica attraverso un generatore elettrico, così non c’è bisogno di cavi o ricarica manuale. Progettata per ridurre i consumi e le emissioni (lo dimostrano i dati nel ciclo combinato di 24,4-25,6 Km/l e 96-91 g/Km di CO2), Auris Hybrid vanta ottime prestazioni (accelerazione da 0 a 100 Kmh in 10,9 secondi, velocità massima 180 Kmh) e il massimo della multimedialità, grazie al sistema Touch 2 con schermo da 7” e tasti capacitivi. Notevole la qualità dei materiali interni. Dispone del Toyota Safety Sense che aggiunge sistemi di sicurezza attivi avanzati; è una delle auto ibride 2016 più spaziose, basti pensare che la versione Touring Sports dispone di un bagagliaio della capacità di ben 1.658 litri.

Prezzi: la versione Cool a partire da 22.250 euro, Active da 23.450 euro, Business 23.900 euro e Lounge 26.650 euro.

Auto ibride 2016: la nuova Toyota Auris ibrida

Auto ibride 2016: la nuova Toyota Auris ibrida

Rav4. L’altra grande novità di auto ibride 2016 c’è il SUV Toyota Rav4, per la prima volta in versione ibrida, le cui consegne saranno effettuate a gennaio 2016. Equipaggiato con un motore diesel 2,5 l abbinato a un propulsore elettrico, il Suv Toyota eroga una potenza massima di 197 Cv e scatta da 0 a 100 Kmh in 8,3 secondi, vantando consumi ai vertici della categoria (19,6 Km/l) e basse emissioni (116 g/Km di CO2 nel ciclo combinato). Nel frontale si distingue il logo Toyota, che spicca all’interno della slanciata griglia anteriore, perfettamente integrata coi nuovi gruppi ottici bi-led.

Gli interni sono stati completamente rivisti, col nuovo sistema di infotainment Toyota Touch 2, il miglioramento dei rivestimenti della plancia con finiture premium e la nuova consolle centrale dotata di spazi portaoggetti. Tra le principali novità, il più ricco sistema di sicurezza attiva Toyota Safety Sense e il Panoramic View Monitor, che grazie all’ausilio di quattro telecamere riesce a visualizzare a 360° l’area intorno alla vettura, per facilitare parcheggi e manovre. Gli allestimenti disponibili sono quattro (Style, Active, Lounge e Business), col top di gamma (Lounge) che offre i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, gli interni in pelle e il navigatore satellitare Touch2 with Go Plus.

Prezzi: dai 32.550 ai 38.050 euro.

Toyota RAV4 versione ibrida 2016

Auto ibride 2016: la Toyota RAV4 versione ibrida

Potrebbe interessare: Auto GPL o metano: quale conviene?

Auto ibride 2016: l’offerta di Lexus

Il marchio di fascia alta del gruppo Toyota, aveva piazzato nella top ten italiana di auto ibride il Suv compatto NX ma tutti gli ibridi Lexus, che si distinguono per eleganza, innovativo e audace design, piacere di guida e cura maniacale dei dettagli. Oggi il marchio giapponese offre in Italia un’intera gamma ibrida, dalla tre volumi ad alte prestazioni GS Hybrid all’ammiraglia LS Hybridfino al Suv RX HybridIl sistema Lexus Hybrid Drive assicura a ciascuna di esse una guida agile e silenziosa e un’accelerazione lineare e fluida. Un’ultima curiosità: ogni Lexus è oggetto di cure e rifiniture perfette, perché prima della prova su strada passa la verifica minuziosa degli artigiani Takumi

Suv compatto NX. Spicca per il suo aspetto imponente, l’audace griglia a clessidra e le raffinate luci a LED anteriori e posteriori. Dalle linee nette e fluide, ispirate all’intricata bellezza del metallo fuso, NX eroga 197 Cv di potenza, con emissioni di soli 117 g/Km nel ciclo combinato e consumi di appena 5,1 l/100 Km.Dotato della più recente tecnologia multimediale disponibile, che si caratterizza per il sistema Lexus Premium navigation e i servizi web Lexus, il Suv giapponese è confortevole, spazioso, scattante e divertente da guidare, grazie al robusto telaio, le sospensioni adattive variabili e la trazione integrale E-four, che aumenta la sicurezza su fondo scivoloso.

In merito a quest’ultima, NX ha ottenuto il prestigioso risultato di 5 stelle Euro NCAP e si contraddistingue per gli otto airbag, la cella di sicurezza, il sistema di assistenza al mantenimento della corsia, il monitor con vista panoramica, i fari e le luci di posizione a led a tripla L e il controllo elettronico della trazione.

Prezzi: delle cinque versioni Hybrid due ruote motrici 39.950 euro, Executive due ruote motrici 42.500 euro, Executive quattro ruote motrici 44.500 euro, F Sport quattro ruote motrici 52.800 euro, Luxury quattro ruote motrici 55.300 euro.

Lexus NX hybrid 2016

Auto ibride 2016, la Lexus NX hybrid 2016

CT Hybrid. Caratterizzata dalla griglia affusolata e dallo stile dinamico del posteriore, si fa apprezzare per il piacere di guida e garantisce prestazioni fluide (potenza massima di 100 kW e 136 Cv, da 0 a 100 Kmh in 10,3 secondi, velocità massima 180 Kmh). Le emissioni sono estremamente contenute (82 g/Km di CO2) e consumi di 3,6 l/100 Km nel ciclo combinato. All’interno, oltre al navigatore Lexus Premium Navigation controllato dal remote touch, si trova anche l’impianto audio Mark Levinson con 13 altoparlanti e la massima qualità assicurata.

Le modalità di guida sono quattro (Ev, Eco, Normal, Sport), mentre per una maggiore dinamicità è possibile scegliere la versione F Sport, che si caratterizza per le sospensioni più sensibili, i cerchi in lega da 17” e i sedili in pelle “dark rose”.

Prezzi: CT Hybrid 27.850 euro, Executive 30.700 euro, F Sport 33.200 euro, Luxury 36.700 euro.

Ecco la nuova Lexus CT hybrid 2016

Tra le nuove auto ibride 2016 spicca la Lexus CT hybrid

IS Hybrid. Tra le auto ibride 2016 spicca la berlina compatta dal sorprendente design, che si distingue per la griglia frontale e le luci a led. Alimentata da un motore di seconda generazione (potenza massima di 164 kW e 223 Cv, scatto da 0 a 100 Kmh in 8,3 secondi, velocità di punta di 200 Kmh), è molto piacevole da guidare e mantiene bassi sia i consumi (4,3 l/100 Km) che le emissioni (99 g/Km di CO2).

All’interno, l’abitacolo sportivo incentrato sul guidatore presenta avanzati sistemi multimediali e di sicurezza (8 airbag, sistema di rilevazione punti ciechi, segnalazione traffico in retromarcia, sistema di sicurezza Pre-crash ecc.). La posizione di guida ribassata permette di apprezzare la precisione dello sterzo e l’accurato controllo in curva, per manovre estremamente fluide. Particolarmente ampio lo spazio nel bagagliaio, grazie anche al minimo ingombro delle batterie.

Prezzi: IS Hybrid 38.200 euro, Executive 41.600 euro, F Sport 44.950 euro, Luxury 50.700 euro.

IS300h ibrida 2016

Auto ibride 2016, la nuova Toyota IS Hybrid in versione F Sport

Auto ibride 2016: l’offerta di Mitsubishi

Outlander. Il nuovo crossover è una delle novità per le auto ibride 2016 di Mitsubishi. Ha un design dinamico, ridisegnato e riprogettato per ben figurare nel segmento D. Più lungo, possente ed equipaggiato rispetto al modello precedente, Outlander 2016 presenta un frontale con vistose cromature e fari sottili e avvolgenti a led, che insieme agli inediti cerchi in lega conferiscono un aspetto ancora più moderno e dinamico alla vettura. Il restyling della versione ibrida plug-in PHEV da 203 Cv si distingue per la migliore qualità degli interni e promette migliori prestazioni e una maggiore efficienza dei consumi.

Il modello precedente vantava uno scatto da 0 a 100 Kmh in 11 secondi, una velocità massima di 170 Kmh, una percorrenza di 52,6 Km con un litro ed emissioni di 44g/Km di CO2. Tre le modalità di guida: Ev, a zero emissioni, col funzionamento dei due soli motori elettrici da 82 Cv; ibrido seriale, col motore 2.0 l a benzina da 122 Cv che genera elettricità per le unità elettriche quando la carica delle batterie è insufficiente per procedere in modalità a impatto zero, e infine ibrido parallelo, ideale per gli spostamenti in autostrada, coi motori elettrici e quello a benzina che entrano in gioco a seconda delle necessità.

Prezzi: tra i 29.000 e i 40.000 euro a seconda del modello/allestimenti.

Mitsubishi-Outlander-PHEV-Concept-S-2

Mitsubishi Outlander PHEV è una interessante novità per le auto ibride 2016

Auto ibride 2016: l’offerta di Volkswagen

Tiguan GTE Plug-in Hybrid. Anche in casa Volkswagen debuttano alcune nuove versioni di auto ibride 2016, come il primo crossover in versione ibrida, il modello Tiguan GTE da 218 Cv. Per realizzare questa vettura è stata utilizzata la nota piattaforma modulare MQB, che ha permesso di ridurre il peso di oltre 50 Kg, nonostante l’aumento delle dimensioni esterne. Di rilievo il powertrain, che abbina il motore 1,4 l TSI a benzina a un’unità elettrica alimentata da batterie al litio da 13 kWh, sfoggiando anche una speciale versione del cambio automatico DSG. Stando ai dati dichiarati, il consumo medio è di 1,9 l/100 Km, mentre le emissioni si attestano a 42 g/Km di CO2, con un’autonomia in modalità elettrica di 50 Km.

Per quanto riguarda le prestazioni, in modalità di guida Sport Tiguan GTE Plug-in Hybrid scatta da 0 a 100 Kmh in 8,1 secondi, toccando una velocità di punta di 200 Kmh. Interessante il pannello solare posizionato sul tetto, che secondo i progettisti garantisce un aumento da 500 a 1000 Km dell’autonomia annuale, in base alla zona di residenza e all’irraggiamento solare. Offrirà di serie i più recenti sistemi di assistenza alla guida, mentre il sistema telematico di bordo, basato sulla nuova piattaforma MIB II, sarà compatibile con gli standard Apple e Android. Molti gli optional di ultima generazione di questa nuova sport utility dal look aggressivo. Il vano bagagli risulta ampliato, con una capacità variabile da 615 a 1.655 litri. Il suo arrivo nelle concessionarie è atteso per il secondo semestre del 2016.

Prezzi: non ancora noto il listino, lo aggiorneremo appena disponibile.

Tiguan GTE Plug-in Hybrid

La nuova Tiguan GTE Plug-in Hybrid, è una delle nuove auto ibride 2016

Golf GTE Plug-in Hybrid. Dinamica ed efficiente, offre il massimo della potenza con il minimo dei consumi. Premendo un tasto si attiva l’azione combinata dei due motori (il 4 cilindri 1,4 l a benzina TSI da 110 kW e 150 Cv e il propulsore elettrico da 75 kW e 102 Cv), per una potenza totale nel sistema ibrido di 150 kW e 204 Cv, che permette prestazioni di tutto livello (da 0 a 100 Kmh in 7,6 secondi, velocità massima di 222 Kmh in modalità GTE). Il tutto con la massima attenzione per l’ambiente, perché nel ciclo misto i consumi medi sono di soli 1,7 l/100 Km, con emissioni di CO2 limitate a 39 g/Km. Con una carica completa di energia elettrica l’autonomia è di 50 Km. Per ricaricare le batterie occorrono tre ore e 45 minuti col cavo di collegamento alla rete in dotazione, oppure un’ora e mezzo in meno con la pratica Wallbox ordinabile dal concessionario. Il cambio è il DSG doppia frizione automatico sequenziale a sei marce.

Rivela tratti distintivi, quali la linea blu dell’e-design, simbolo del potere elettrico, che insieme al logo Volkswagen a sfondo blu, posto sulla parte anteriore e posteriore, conferiscono un look innovativo alla vettura. Da segnalare anche i paraurti dal design sportivo, originali per le luci diurne a led con la caratteristica forma a C. Le modalità di guida sono quattro. E-mode, 100% elettrica, per guidare in città senza rumore ed emissioni nocive, raggiungendo una velocità massima di 130 Kmh per una percorrenza di 50 Km. Hybrid, dove entrambi i motori sono attivati e disattivati automaticamente in funzione della situazione di guida e del livello di carica della batteria, al fine di ridurre il consumo medio in particolare sulle lunghe percorrenze. Battery Charge, quando il veicolo è alimentato con il motore a combustione interna e parallelamente ricarica la batteria ad alta tensione (da utilizzare solo in casi eccezionali). Infine GTE, la guida sportiva e grintosa garantita dall’azione congiunta dei due motori, che consente le massime prestazioni. Monta una consolle centrale dal design lineare e funzionale che permette di tener tutto sotto controllo.

La app per smartphone Car Net consente inoltre di utilizzare tante funzioni della vettura per controllarla anche a distanza. Tra i dispositivi segnaliamo il differenziale a bloccaggio elettronico trasversale “XDS+”, che lavora sulla ruota anteriore scarica interna nelle curve a velocità sostenuta, al fine di affrontarle in modo più sportivo e con maggior rapidità e precisione.

Prezzi: da 38.300 euro.

Ecco la Golf GTE Plug-in Hybrid 2016

Ecco tra le nuove auto ibride 2016 la Golf GTE Plug-in Hybrid

Passat GTE. Sarà disponibile sia in versione berlina che variant dal primo trimestre 2016. Il motore a benzina 1,4 l TSI da 156 Cv, abbinato al propulsore elettrico da 115 Cv, garantisce una potenza totale di ben 218 Cv (400 Nm di coppia), spingendo la vettura fino a 225 Kmh, con uno scatto da 0 a 100 Kmh in 7,4 secondi per la versione berlina. In modalità elettrica Volkswagen dichiara un’autonomia di 50 Km, con una velocità massima di 130 Kmh.

Prestazioni notevoli, rese ancora più rilevanti dai dati promessi su consumi ed emissioni, che nel ciclo misto si attestano rispettivamente a 1,6 l/100 Km e a 37 g/Km di CO2. Se ciò non bastasse, ricordiamo la ricchissima dotazione di serie, che prevede sette airbag, controllo elettronico della stabilità (Esp), sistema di frenata anticollisione multiplo, cruise control adattivo, rilevatore di stanchezza, sensori di parcheggio, fari LED, cerchi da 18”, clima trizona, sedili in Alcantara, touchscreen da 6,5 pollici e molto altro ancora.

Prezzi: 46.500 euro per la berlina, 47.550 euro per la variant.

Volkswagen Passat GTE in versione ibrida 2016

Auto ibride 2016, la Volkswagen Passat GTE in versione ibrida

Auto ibride 2016: l’offerta di Audi

Q7 e-tron. Si tratta della prima delle auto ibride 2016 come plug-in turbo diesel per Audi, dotata di un motore sei cilindri TDI 3.0 l a gasolio e a trazione integrale (258 Cv e 600 Nm di coppia), abbinato a un propulsore elettrico da 94 kW e 350 Nm. Quest’ultimo è integrato nel cambio tiptronic a otto rapporti e trae alimento da una batteria agli ioni di litio da 17 kWh, che può esser ricaricata in meno di due ore e mezzo con una presa industriale, grazie alla nuova tecnologia di carica a 7,2 kW. Nel sistema ibrido questo possente SUV a cinque o sette posti sfoggia una potenza di ben 373 Cv (700Nm di coppia), garantendo un’accelerazione da 0 a 100 Km in 6 secondi e una velocità massima di 225 Kmh (125 in modalità solo elettrica), a fronte di modesti consumi medi di 1,7 l/100 Km, e basse emissioni pari a 46 g/Km di CO2.

Gli interni sono spaziosi, curati nei minimi dettagli e rifiniti con materiali pregiati, mentre tra le dotazioni spiccano le funzionalità di alto livello dell’Audi Virtual Cockpit, di serie come il sistema MMI Navigation Plus, che insieme al modulo Audi Connect permette di elaborare i dati sul percorso e il traffico, per far scegliere al guidatore la modalità di conduzione migliore. Si distingue per alcuni particolari, quali la mascherina Singleframe specifica, le prese d’aria frontali modificate, i nuovi cerchi in lega da 19” e i gruppi ottici dal design tridimensionale. Le varietà di guida sono quattro: Ev, 100% elettrica e a zero emissioni; Hybrid, che permette al sistema di scegliere la trazione adeguata; Battery Charge, per ricaricare l’accumulatore, e infine Battery Hold, qualora si voglia privilegiare il risparmio energetico. Q7 e-tron può anche usufruire di una spinta ulteriore (funzione “boost” sul quadro strumenti), veleggiare (“sailing”) e anche recuperare energia in decelerazione, grazie al motore elettrico utilizzato come alternatore. Vettura perfetta per le lunghe distanze e dalle potenzialità sportive, la nuova Audi è una delle auto ibride 2016 che garantisce più spazio a bordo (capacità del bagagliaio da 890 a 2.075 litri). Dopo la prevendita della fine del 2015, Q7 E-tron sarà lanciata sul mercato a partire dalla prossima primavera.

Prezzi: base da 83.700 euro.

La nuova versione della Q7 e-tron ibrida del 2016

Auto ibride 2016, la nuova versione della Q7 e-tron ibrida

Auto ibride 2016: l’offerta di Hyundai

Un’altra recente novità è quella offerta dalla multinazionale coreana. Il modello IONIQ, sbarcato sul mercato italiano a Novembre 2016, è l’unico modello al mondo che è disponibile dal lancio nelle tre modalità di alimentazione più green, ossia elettrico, ibrido ed ibrido plug-in. Vediamo queste due ultime versioni, rimandando al listino delle auto elettriche per il modello elettrico ad emissioni zero.

Hyundai IONIQ hybrid. Il sistema propulsivo è costituito da un’unità a iniezione diretta di benzina da 105 CV e da un motore elettrico da 43,5 CV, alimentato da una batteria con polimeri agli ioni di litio. Nel complesso sviluppa 141 CV per velocità massima di 185 chilometri orari ed un’accelerazione che la porta a raggiungere i 100 Km/h in 10″8. Dotata di cambio a 6 marce, ha consumi, a fronte di percorrenze medie, di quasi 30 chilometri con un litro.

Prezzo: a partire da 24.900 Euro

auto ibride Hyundai Ioniq

Auto ibride: notevole la novità 2016 di Hyundai, con la gamma Ioniq, qui nella versione ibrida

Hyundai IONIQ plug-in. Un modello in arrivo nella primavera 2017, disponibile in finiture di colore blu, sia all’esterno che all’interno. La plug-in sviluppa la stessa potenza complessiva del modello ibrido visto in precedenza e si caratterizza per la spaziosità dell’abitacolo e il “feel” molto hi-tech. Il motore elettrico di cui è dotata è da 61 CV (contro i 43,5 della versione ibrida). L’autonomia di percorrenza in modalità elettrica pura è di 50 km, grazie alla maggiore capacità della batteria, ben 8,9 kWh. Entrambi i modelli, Ioniq ibrida e plug-in, sono garantiti 5 anni.

Prezzo: sarà noto in primavera 2017

auto ibride 2017 Hyundai IONIQ plug-in

Hyundai IONIQ plug-in: in arrivo in Italia nella primavera 2017

Auto ibride 2016: l’offerta di KIA

Kia Niro. Il crossover nato ibrido è sul nostro mercato da Settembre 2016. Una addizione dunque recentissima al listino, con un posizionamento di prodotto del tutto particolare. Molto ampia e confortevole, con un abitacolo hi-tech, è un 5 porte lungo 4,36 metri. E’ dotata di un motore 1.6 a iniezione diretta di benzina, dalla potenza di 105 CV, cui si affianca un motore elettrico da 43 CV. Le batterie, poste sotto i sedili posteriori, sono del tipo ioni-polimero e hanno una capacità di 1,56 kWh. Si ricaricano automaticamente grazie al recupero dell’energia frenante. Molto contenuti i consumi e interessanti anche le condizioni di garanzia, che si estende a 7 anni.

Prezzo: circa 27.000 Euro

auto ibride Kia Niro

Kia Niro: il crossover nato ibrido è una delle novità più recenti del listino

Auto ibride 2016: l’offerta di BMW

BMW X1. Presentata allo scorso Salone di Francoforte, la novità tra le versioni di auto ibride 2016 di Casa BMW, con un powertrain che dovrebbe esser composto dal tre cilindri TwinPower Turbo 1,5 l a benzina (136 Cv) con cambio automatico a otto marce, abbinato al motore elettrico da 88 Cv con trasmissione dedicata a due rapporti. Per garantire prestazioni migliori a questo Suv, secondo alcune indiscrezioni la casa bavarese potrebbe puntare addirittura su un più potente quattro cilindri 2,0 l. In ogni caso, dovrebbe mantenere bassi consumi (inferiori ai 2 l/100Km) con emissioni contenute. Il lancio sul mercato è previsto dopo l’arrivo nelle concessionarie delle versioni a benzina e a gasolio. Per ora, ha debuttato con discreto successo sul mercato cinese.

Prezzi: il listino prezzi non è ancora noto.

BMW X1 in versione ibrida 2016

Auto ibride 2016, BMW X1 in versione ibrida

BMW 225xe. Questo è l’unico modello di auto ibride 2016 che monta il noto tre cilindri TwinPower turbo 1,5 l a benzina da 136 Cv collegato all’asse anteriore, in abbinamento al motore elettrico da 65 kW posizionato su quello posteriore. Il cambio è l’automatico Steptronic a sei marce. Il sistema ibrido garantisce una potenza totale di 224 Cv e 385 Nm di coppia, con la trazione integrale gestita dall’elettronica di bordo e priva di collegamenti fisici tra gli assi. In tema di prestazioni, lo scatto da 0 a 100 Kmh avviene in 6,7 secondi, mentre la velocità massima è pari a 202 Kmh, sfruttando tutte le potenzialità del powertrain La ricarica completa delle batterie richiede tre ore e 15 minuti alla presa domestica, un’ora in meno con sistemi più avanzati.Selezionando la configurazione di guida Max eDrive, il guidatore avrà circa 38 chilometri di autonomia all-electric, procedendo alla velocità massima di 130 km/h.

Riconoscibile per i loghi eDrive e per la presa per la ricarica degli accumulatori, posta dietro a uno sportello posizionato in prossimità del parafango sinistro, 225xe vanta un consumo medio dichiarato di 2-2,1 l/100 Km, con emissioni di 46-49 g/Km di CO2. Disponibile a partire dalla primavera 2016.

Prezzo: 37.800 euro.

BMW 225xe Hybrid 2016

Auto ibride 2016, la nuovissima BMW 225xe Hybrid

BMW 330e. Questo nuovo modello esce sul mercato in contemporanea al lancio del restyling della Serie 3. Dotata di un quattro cilindri TwinPower Turbo da 184 Cv, che lavora in combinazione con un motore elettrico da 65 kW posizionato davanti al cambio automatico a otto marce, sviluppa una potenza totale di 252 Cv e 420 Nm di coppia, gestiti esclusivamente dall’asse posteriore.

Ottime le prestazioni, con un’accelerazione da 0 a 100 Kmh in 6,1 secondi e una velocità massima di 225 Kmh, ridotta a 120 in modalità elettrica. Per la versione ibrida della berlina BMW dichiara consumi medi di 1,9-2,1 l/100Km ed emissioni di 44-49 g/Km di CO2. Le batterie agli ioni di litio da 7,6 kWh, alloggiate sotto il bagaliaio, limitano un po’ la sua capienza (ridotta a 370 litri) e si ricaricano negli stessi tempi del modello trattato in precedenza, garantendo un’autonomia di 40 Km per spostamenti a zero emissioni.

Prezzi: sconosciuti i prezzi di listino.

La nuova versione 2016 del BMW 330e Plug-In Hybrid

Un nuovo modello di auto ibride 2016, la BMW 2016: la 330e Plug-In Hybrid

Suv X5 xDrive40e. Questo modello è tra le auto ibride 2016 il primo di serie del core brand BMW. Spinto da un quattro cilindri TwinPower Turbo 2,0 l a benzina da 245 Cv (350 Nm di coppia), abbinato a un motore elettrico da 113 Cv (250 Nm), sviluppa una potenza massima di 313 Cv (450 Nm), che garantisce prestazioni di tutto rispetto (accelerazione da 0 a 100 Kmh in 6,8 secondi, velocità massima autolimitata a 210 Kmh, 120 con la sola trazione elettrica). L’unità elettrica è collocata all’interno del cambio automatico Steptronic a otto rapporti e si alimenta da una batteria agli ioni di litio composta da 96 celle, che per ragioni di sicurezza e spazio a bordo è posizionata sotto il piano di carico del bagagliaio (la cui capacità varia 500 a 1.720 litri) e si ricarica tramite le normali prese domestiche, le colonnine pubbliche o, più velocemente, con l’apposita Wallbox. L’autonomia in modalità elettrica è pari a 31 Km. Stando ai dati forniti dalla Casa di Monaco, X5 xDrive40e può percorrere 30 Km con 1 litro di benzina ed emette 77-78 g/Km di CO2.

Versatile e confortevole, questo nuovo SUV ibrido BMW dispone di tre modalità di guida per soddisfare tutte le esigenze. Auto eDrive, dove il motore elettrico garantisce le massime prestazioni intervenendo nelle fasi di accelerazione e ripresa. Max eDrive, per sfruttare al massimo la guida a zero emissioni. Infine Save Battery, in cui l’elettronica mantiene un determinato livello di carica della batteria, favorendo l’accumulo di energia per un successivo utilizzo da parte del motore elettrico. Questa vettura ibrida Plug-in, come le altre X5, dispone di tutti i servizi del pacchetto ConnectedDrive, offrendo in più la funzione che permette di gestire in maniera predittiva il powertrain, intervenendo in base alle condizioni stradali e del traffico rilevate dal navigatore. L’app BMW Remote, specifica delle Plug-in, consente poi di pre-climatizzare l’abitacolo e controllare il livello di carica delle batterie, la posizione delle stazioni di ricarica pubbliche e tutte le altre prestazioni ecologiche. L’equipaggiamento di serie comprende il navigatore Professional, il sistema ausiliario di riscaldamento e ventilazione, l’Adaptive Suspension Package Comfort con sospensioni posteriori pneumatiche e il Dynamic Damper Control.

Prezzo: non pervenuto.

Il SUV BMW X5 xDrive40e hybrid 2016

Il SUV BMW X5 xDrive40e hybrid 2016

 

i8. Al di là delle novità, tra le proposte ibride BMW risalta ancora l’agile, dinamica ed efficiente supercar i8, la sportiva facilmente riconoscibile per la tipica forma conica e la carrozzeria dalle linee energiche. Queste le sue principali caratteristiche: innovativa architettura LifeDrive, baricentro basso, propulsore elettrico da 96 kW e 131 Cv sull’assale anteriore, motore tre cilindri TwinPower Turbo 1,5 l a benzina da 170 kW e 231 Cv sull’assale posteriore, nel sistema ibrido accelerazione da 0 a 100 Kmh in 4,4 secondi, velocità massima di 250 Kmh, consumo di 2,5 l/100 Km, emissioni di 59 g/Km di CO2, quattro modalità di guida. 

Prezzo: da 139.650 euro.

La supercar i8 Hybrid nella versione del 2016

Tra le varie auto ibride 2016 ecco la supercar i8 Hybrid

Auto ibride 2016: l’offerta di Mercedes

Novità sul fronte delle auto ibride 2016 anche in casa Mercedes, che presenta al prossimo Salone di Detroit la nuova edizione della Classe E, sviluppata sulla base della piattaforma modulare MRA, impiegata per la piccola C. La sorpresa a livello di motorizzazione sta nel ritorno al sei cilindri in linea turbo, una soluzione che era stata abbandonata dalla Casa di Stoccarda alla fine degli anni Novanta. Tra le varie versioni previste non dovrebbero mancare le unità ibride benzina-elettrico, diesel-elettrico.

Classe E Blue Tec Hybrid. In attesa dei nuovi modelli di auto ibride 2016 della Casa tedesca potete continuare a godervi l’innovativa e dinamica berlina spinta da un motore quattro cilindri biturbo 2,1 l diesel (204 Cv e 500 Nm di coppia), abbinato a un propulsore elettrico da 20 kW. Un auto perfetta per la guida di tutti i giorni, che vanta ottime prestazioni (velocità massima 232 Km/h) e una certa parsimonia per la categoria in termini di consumi ed emissioni nel ciclo combinato, che si attestano rispettivamente a 4,3-4,1 l/100 Km e a 114-109 g/Km di CO2.

Prezzo: la versione Executive 54.194 euro, Sport 58.263 euro,  Premium 63.107 euro.

classe E bluetec 2016

Auto ibride 2016: potete continuare a godervi l’innovativa e dinamica berlina classe E bluetec hybrid

Auto ibride 2016: l’offerta di Peugeot

Dalla Germania passiamo in Francia, dove Peugeot continua a schierare quello che fu il primo modello “full hybrid” elettrico-diesel al mondo, ovvero il crossover 3008 Hybrid4, una delle auto ibride 2016 dalle linee più innovative e dotata di tecnologie all’avanguardia.

3008 Hybrid4. Il sistema ibrido associa un propulsore elettrico da 27 kW e 37 Cv a un motore diesel 2.0 l HDI FAP da 120 kW e 163 Cv, che funzionano alternativamente o contemporaneamente a seconda delle modalità di guida. All’avviamento, durante le ripartenze e alle bassa velocità la propulsione è assicurata dal motore elettrico, mentre in autostrada o sui percorsi extra-urbani la trazione è deputata a quello termico. La batteria, collocata nella parte posteriore della vettura, si ricarica durante le fasi di decelerazione e di frenata, mentre il sistema Stop & Start mette in stand-by o riavvia il motore termico ogni volta che le condizioni lo richiedono. Le modalità di guida sono quattro: Zev, 100% elettrica; Auto, dove l’elettronica gestisce automaticamente l’intero sistema e le transizioni tra il motore elettrico e quello termico; Sport, per un comportamento più scattante, con cambi di marcia più rapidi o regimi motore elevati, e infine 4WD, al fine di ottenere la migliore motricità possibile grazie all’azione congiunta dei due motori. 3008 Hybrid4, nel ciclo misto, consuma 3,8 l/100 Km ed emette 99 g/Km di CO2.

Con un’architettura esterna che ricorda quella dei Suv, l’abitabilità interna da monovolume e un comportamento su strada tipico di una berlina, l’ibrida francese offre il massimo comfort, abbina potenza e controllo ed è piacevole da guidare. Ottima la sicurezza, garantita da una tecnologia all’avanguardia, che mette a disposizione il sistema Head Up Display (per fornire al conducente tutte le informazioni sulla guida), il controllo elettronico della stabilità, il freno di stazionamento elettrico, il rilevatore di ostacoli anteriore e posteriore, nonché il Peugeot Connect SOS, ossia la chiamata di emergenza automatica o manuale.

Prezzo: 37.750 euro.

3008 Hybrid4

Auto ibride 2016, il modello Pegeot 3008 Hybrid4

A questo punto non vi resta che mettervi al volante di una delle nuove auto ibride 2016, per una guida ecologica ed efficiente!

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *