Auto elettriche, come funzionano e quali sono i vantaggi

di Salvo del 16 Giugno 2018

Si parla tanto di auto elettriche e quasi tutte le principali case automobilistiche hanno lanciato i loro modelli. Ci sono aziende come Teslaleader e pioniere del mercato dell’auto elettriche – che producono solo veicoli questo tipo di veicoli. Ma come funziona un’auto elettrica? Quanto si risparmia realmente e quali sono i reali vantaggi che può offrire un veicolo a trazione elettrica? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Auto elettriche, come funzionano e quali sono i vantaggi

Auto elettriche cosa sono

Le auto elettriche sono veicoli che utilizzano l’elettricità per movimentarsi, e non la benzina o altri combustibili fossili. Attraverso l’apposita ricarica, utilizzati di solito nelle automobili.

Le vetture elettriche hanno un’autonomia che varia di molto a seconda del modello e della casa automobilistica.  Le case costruttrici dichiarano, per i modelli equipaggiati con batterie al litio, delle autonomie nell’ordine di 200–400 Km. Alcuni tra i modelli più recenti,  arrivano fino a 600 Km.

auto elettriche vantaggi

Auto elettriche: vantaggi

Grazie alle auto elettriche è possibile salvaguardare l’ambiente inquinando di meno, ma anche risparmiare sui costi del carburante. Ivantaggi delle auto elettrichesi possono riassumere in 4 punti:

  • Manutenzione ordinaria e straordinariameno costosa
  • Costi di ricarica ridotti
  • Esenzione bollo auto per 5 anni
  • Copertura assicurativa scontata del 50%
  • Possibilità di accedere alle zone a traffico limitato e di parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu
  • Detrazione fiscale per acquisto e installazione della colonnina di ricarica rapida

Non a caso le case automobilistiche e i grandi player del mercato dell’energia elettrica sono pronti a scommettere sul futuro della mobilità sostenibile. Futuro che azienda statunitense come Tesla Motors, creata dall’eclettico imprenditore Elon Musk, sta incarnando egregiamente.

Come funzionano auto elettriche

Dal punto di vista delle prestazioni il motore elettrico non ha nulla da invidiare a quello convenzionale, anzi, grazie alla elevata coppia motrice prodotta, in molti casi può superarlo in accelerazione. Inoltre la propulsione elettrica ha un’efficienza energetica vicina al 90%, enormemente superiore a quella dei veicoli diesel o a benzina (consuma da 0,11 a 0,23 kWh/km).

AGGIORNAMENTO sugli Scooter elettrici: il listino completo

Va però ricordato che l’attuale disponibilità di energia non consente di immaginare un futuro in cui le automobili elettriche possano sostituire completamente i modelli a combustione interna: al momento la rete europea potrebbe “reggere” circa 30 milioni di veicoli elettrici con un aumento di produzione del 3%.

Auto elettriche: svantaggi

Oltre ai costi e ai prezzi di listino ancora abbastanza elevati, le auto elettriche presentano anche degli svantaggi legati più che altro allo stato dell’arte in Italia e nel Mondo.

Dal punto di vista ambientale, le auto elettriche possono rappresentare un vantaggio solo se alimentate con energia proveniente da fonti rinnovabili.

Di per sé, infatti, il motore elettrico non produce emissioni inquinanti né vapore acqueo, ma se l’energia utilizzata per ricaricare le batterie proviene da combustibili fossili, il vantaggio in termini di emissioni di CO2 viene azzerato. E non è tutto.

Il meccanismo di incentivi vigente nell’Unione Europea potrebbe addirittura peggiorare la situazione. Un aumento del 10% nelle vendite di auto elettriche stimolerebbe, infatti, la produzione di nuove vetture tradizionali, finendo per far salire del 20% le emissioni inquinanti.

Come si ricarica un’auto elettrica

Le automobili elettriche sono alimentate da una o più batterie agli ioni di litio che devono essere ricaricate periodicamente tramite la rete elettrica.

Nelle nostre città, continuano a comparire sempre più colonnine e punti di ricarica fatti appositamente per l’alimentazione di questi veicoli.

In Italia sono 4.207 in 2.108 postazioni, una ogni 14.388 abitanti. Tra l’altro, presso le stazioni, c’è sempre disponibilità di parcheggi riservati ad uso esclusivo dei possessori di veicoli a trazione elettrica.

In passato la diffusione di questo modello di alimentazione è stato limitato dalla scarsa autonomia degli accumulatori e dai lunghi tempi di ricarica. Oggi questo inconveniente è in gran parte risolto dall’introduzione di batterie di ultima generazione dalle alte performance e dai tempi di ricarica decisamente più brevi.

Auto elettriche prezzo

L’ostacolo principale all’utilizzo di massa delle auto elettriche resta il prezzo d’acquisto elevato, determinato sia dal costo delle batterie, sia dall’assicurazione.

Il costo medio mensile per un’auto a benzina in Italia è di 667 euro, per un diesel è 628 euro, per un’auto elettrica ci vogliono 986 euro. Tali costi potrebbero però ridurre la loro incidenza proprio con l’inizio di una produzione di serie.

Per le auto elettriche il listino, invece, parte dai 23.500 euro dei modelli più semplici fino ai 150.000 euro di quelli tecnologicamente più avanzati.

Tuttavia lo Stato incentiva l’acquisto di questi veicoli con i cosiddetti ecobonus. Gli incentivi per le auto elettriche arrivano fino a 6.000 euro e saranno erogati a partire dal primo marzo 2019.

Leggi anche:

{ 1 comment… read it below or add one }

Leonardo ottobre 16, 2011 @ 9:20 am

Resta il fatto che il motore elettrico è meglio di quello a scoppio.
Provate ad immaginare una lavatrice o un tornio col motore a scoppio!
Quindi si deve andare in quella direzione.

Rispondi

Leave a Comment