Quali sono le piante velenose per i cani e come comportarsi in caso di intossicazione

di KennyG del 16 giugno 2018

Speciale piante velenose per cani: occupiamoci dell’avvelenamento dei cani a causa dell’ingestione di alcune tipologie di piante o fiori.

Quali sono le piante velenose per i cani e come comportarsi in caso di intossicazione

In natura ci sono una cinquantina di piante tossiche che possono avere conseguenze anche molto gravi per il vostro cane. È quindi necessario essere vigili e fare molta attenzione con  il vostro amico a quattro zampe.

Piante velenose per cani : quali piante o fiori sono a rischio?

Come anticipato sono una cinquantina le piante tossiche. Fra queste, vi segnaliamo quelle più pericolose che sono:

Se non le conoscete vi invitiamo a leggere tutte le schede delle singole piante per imparare a riconoscerle grazie alle foto.

Come evitare l’avvelenamento da piante?

Normalmente, la dieta del cane contiene abbastanza fibre. Non è quindi necessario che si nutrano di piante. Tuttavia, alcuni cani hanno questa abitudine, soprattutto i cuccioli che amano esplorare ed assaporare nuovi gusti e sapori ma può succedere anche a cani adulti.

Fate attenzione e non lasciate che il vostro cane ingerisca qualsiasi pianta! Alcune sono tossiche o addirittura mortali e possono avere gravi conseguenze sulla salute del vostro animale a quattro zampe.

Dovete quindi essere vigili e avere familiarità con le possibili piante velenose per cani del vostro ambiente per evitare rischi: piante da appartamento, piante da giardino o piante selvatiche.

È inoltre consigliabile conoscere i nomi delle diverse piante che possedete e farvi una memoria visiva delle piante selvatiche che potreste incontrare nella vostra regione.

piante velenose per cani

Piante velenose per cani: specialmente per i cuccioli occorre fare molta attenzione.

Come misura precauzionale, è meglio in generale non lasciare le piante a disposizione del vostro cane. Ricordatevi di tenerle appese o in modo che non siano facilmente raggiungibili.

Evitate in generale di introdurre in casa le piante ed i fiori più tossici che vi abbiamo elencato prima..

  • In caso abbiate comunque piante potenzialmente tossiche in casa, vi consigliamo di lavarvi le mani dopo averle toccate.
  • Quando vi occupate del vostro giardino, ricordatevi di indossare guanti o di lavarti le mani quando avete finito.
  • Nel vostro giardino, cercate di proteggerle in modo da non tentare il vostro cane. È anche possibile spruzzare sulle piante del repellente per tenerlo lontano.

Quando passeggiate nei prati, osservate sempre il vostro cane ed impeditegli di mangiare piante selvatiche o fiori.

Quali sono i sintomi di un avvelenamento da piante?

A seconda della pianta, le conseguenze possono essere molto gravi o addirittura fatali.

In generale, si osservano i seguenti sintomi:

  • Disturbi digestivi: vomito, salivazione grave, diarrea, gastroenterite emorragica,
  • Disturbi nervosi: paralisi, tremori, convulsioni, coma….
  • Insufficienza renale,
  • Insufficienza cardiaca

Alcune piante infine contengono lattice. Se il cane le tocca, possono causare gengiviti o congiuntivite.

Cosa fare se il cane ingerisce una pianta tossica?

Quando avete la certezza che il cane ha ingerito una pianta velenosa, dovete consultare immediatamente il veterinario cercando di indicargli il nome della pianta.

Se vi accorgete che il  vostro cane ha ingerito una pianta su cui avete dei dubbi, raccoglietene subito un campione e contattate il vostro veterinario o il tuo centro antiveleni.

Se il cane si fosse intossicato ecco cosa dovete fare:

  • Non fatelo vomitare,
  • Non dategli da mangiare o da bere,
  • Evitate di somministrargli dei farmaci senza il parere di un veterinario,
  • Tenete sotto controllo il comportamento per informare  al meglio il vostro veterinario.

In generale se dopo una passeggiata notate che il vostro cane si comporta in modo insolito, consultate immediatamente il veterinario.

Altri consigli per i vostri cani

Ecco anche altre utili informazioni sulla vita quotidiana con il vostro cane:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment