Peugeot Hybrid Air: motore ibrido benzina – aria compressa

di Salvo del 23 gennaio 2013

L’auto ad aria compressa è il sogno di molti dei lettori che ci seguono e in passato vi abbiamo già citato alcuni esempi come l’AirPod che per la verità non sono mai davvero decollati sul mercato.

FOCUS: Auto ad aria compressa: pronte a partire?

Ora è il gruppo automobilistico francese PSA che detiene i marchi Citroen e Peugeot ad avere annunciato al mercato una fase di sperimentazione della tecnologia Hybrid Air, un motore ibrido benzina ed aria compressa.

Il test sarà condotto su due vetture del segmento B, la Citroen C3 e la Peugeot 208, ed in futuro questo tipo di motore ibrido dovrebbe proprio essere dedicato ad autovetture con un utilizzo prevalentemente cittadino, si pensa già entro il 2016 su modelli di serie.

Il motore Hybrid Air sfrutta l’aria compressa solo per piccoli spostamenti nel traffico, massimo due chilometri, utilizzando uno speciale serbatoio ad aria compressa collocato proprio sotto al pianale. Per il resto l’autovettura si muove con un “classico” motre tre cilindri alimentato a benzina ma gli intenti sono potenzialmente ottimi in termini di risparmio di carburante e minori emissioni.

La Peugeot dichiara infatti la possibilità di poter percorrere ben trentacinque chilometri con un litro di benzina (ed emissioni limitate a solo 69g/km di CO2) ma ritiene di poter arrivare ad un’autonomia di ben 50 km con un litro nel 2020.

Eccovi anche sotto un video ufficiale Peugeot che descrive la tecnologia Hybrid Air

 

Leggete anche sul tema motore ad aria compressa questi articoli: