Via i metalli pesanti dalla pelle delle borsette Gucci

di Claudio Riccardi del 16 ottobre 2013

E cco finalmente una metodologia che consente di ridurre l’impatto ambientale della conciatura. Gucci, casa di moda fiorentina celebre in particolare per i prodotti di pelletteria, ha brevettato un’ innovativo processo, che tramite un”agente conciante di origine organica fa sì che le pelli conciate e le acque di scarico delle concerie, al termine del processo, risultino prive di metalli pesanti.

La nuova metodologia oltrepassa il concetto di conciatura priva di cromo, in quanto permette l’eliminazione dei metalli pesanti, garantendo nel contempo i piu’ elevati standard di qualità.

SCOPRI: Avvelenamento da mercurio: quali rischi e come proteggersi

A novembre 2013 arriverà il primo prodotto realizzato con questo processo, la borsa Bamboo,  ma sono in corso ulteriori sperimentazioni  per estendere  l’innovativa lavorazione ad alcuni pellami storici.

Tanti gli elementi a favore del nuovo processo.  L’assenza di metalli nell’agente conciante consente di migliorare la qualita’ delle acque reflue prodotte dalla conciatura.  Notevole il risparmio di acqua nel processo della conciatura (pari a circa il 30%) e, siccome il processo è più rapido rispetto a quello tradizionale, anche il consumo di energia segna un -20%.

Alla luce di tutto ciò, Gucci si propone come’ il primo marchio del settore del lusso ad intraprendere la strada della concia metal free.

Sullo stesso argomento, leggi anche;

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *