Mangiare sano

Un nuovo modo di cuocere il cibo… nella borsa!

Cucinare in modo naturale e con il minimo impiego di energia oggi è possibile. Non stiamo parlando di avveniristiche invenzioni, belle ma complicate da usare o troppo costose. No, parliamo di una semplice sacca che consente ai cibi di cuocere in modo totalmente naturale.

Un nuovo modo di cuocere il cibo… nella borsa!

LA NOSTRA GUIDA:Come risparmiare acqua in cucina

La Wonderbag nasce dall’idea di una donna sudafricana, Sarah Collins, con lo scopo di risparmiare energia per cucinare, in un paese come l’Africa, dove, come tutti sappiamo, la quasi totalità della popolazione vive ben al di sotto della soglia di povertà.

Il grande vantaggio di questa borsa termica a cottura lenta è che non impiega in nessun modo energia elettrica o gas per far cuocere le pietanze e, nonostante questo, svolge egregiamente il suo lavoro. Tutto quel che va fatto è avviare la cottura su un fornello, per circa 5 minuti (es. stufati di carne, verdure, ecc.).

SCOPRI COME… Costruirsi una cucina solare da soli

Quando il cibo ha preso il suo bollore è il momento di spegnere il fornello e trasferire la pentola sigillata con il coperchio nella Wonderbag, chiudendo bene la borsa, per mantenere il calore. Le pietanze proseguiranno la cottura per il tempo necessario (4 ore per uno stufato di carne).

La Wonderbag mantiene la temperatura della pentola fino a 12 ore e cuoce in modo sano, perché trattiene il vapore generato durante la cottura. Può essere acquistata online per 50$ (circa 37 euro) su Amazon US. L’acquisto di questa borsa rappresenta anche un’ottima occasione per partecipare ad una iniziativa di solidarietà: per ogni pezzo acquistato, infatti, verrà donata una Wonderbag ad una famiglia africana.

LEGGI ANCHE: Risparmiare energia anche come modo di vivere: alcuni consigli pratici

Claudia Raganà

Classe 1977, romana di nascita, cittadina del mondo di adozione. Una laurea in Economia e un master in mobilità sostenibile in tasca, la aiutano ad approfondire un tema per lei sempre caro, la sostenibilità dello sviluppo economico e la green economy. Ha un'innata passione per la scrittura fin da quando è bambina ed è così che, coniugando le due cose, nel 2012 entra nel mondo di tuttogreen.it. Nel tempo libero ama viaggiare, fotografare, leggere, stare a contatto con la natura, praticare yoga e sognare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close