Notizie

Ecco il marchio “Eco-festa”, per certificare le sagre ecologiche liguri

Feste, sagre, fiere, eventi certificati dal punto di vista sostenibile. Un’iniziativa, partita già l’anno scorso in Liguria che promuove e diffonde le buone pratiche della gestione dei rifiuti e valorizza attivamente il territorio. Dalla primavera fino all’autunno inoltrato, infatti, la Liguria è costellata da feste e sagre di paese: quale migliore occasione per promuovere l’ecologia in modo semplice ed efficace.

Ecco il marchio “Eco-festa”, per certificare le sagre ecologiche liguri

EcoFesta è un marchio di cui si possono avvalere tutte le manifestazioni che, firmando una disciplinare, si impegnano a: fare la raccolta differenziata, utilizzare stoviglie monouso biodegradabili o riutilizzabili, fare specifica attività di comunicazione all’interno della manifestazione sul tema della raccolta differenziata. E i risultati sono eloquenti: lo scorso anno, 34 tonnellate di rifiuti su 41 totali sono stati correttamente riciclati.

Ad aderire a Ecofeste sono diverse importanti manifestazioni liguri come il Festival Suq di Genova, le diverse feste e sagre che si alternano a Sciarborasca d’estate (Croce D’oro, Birra)la festa di Sant’Antonio di Coreglia Ligure (2.500 coperti, 1,8 tonnellate di raccolta differenziata) e la Festa degli Alpini di Serra Riccò (1.300 coperti, 1,2 tonnellate di differenziata).Un’ottima occasione per partecipare alle eco-feste e far propri dei comportamenti virtuosi.

Leggi anche:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close