Alta Via Dei Monti Liguri: un itinerario di ecoturismo affascinante

di Claudio Riccardi del 29 dicembre 2017

Conoscete l’Alta Via Dei Monti Liguri? Una Liguria diversa da quella delle spiagge in cartolina. Centinaia di chilometri di sentieri e mulattiere, percorribili tutto l’anno, che collegano le estremità della riviera ligure da Ventimiglia a Ceparana, dalla Provincia di Imperia alla Provincia di La Spezia.

Alta Via Dei Monti Liguri: un itinerario di ecoturismo affascinante

Un viaggio tra costa ed entroterra, tra Alpi ed  Appennini, tra mare e cielo, lungo tracciati che scendono raramente sotto i mille metri di quota.

L’Alta Via dei Monti Liguri è l’itinerario perfetto per scoprire gli angoli più reconditi dell’entroterra ligure. Perfetto per chi è in cerca d’avventura, per chi vuole passare un tranquillo week end a contatto con la natura o anche per la famiglia in gita domenicale.

Com’è strutturata l’Alta Via dei Monti Liguri

Articolato in 43 tappe, il crinale non è altro che una riproposizione delle antiche vie di passaggio,  un tempo percorse da mercanti, pastori, contadini e taglialegna, oggi in gran parte recuperati, grazie al Progetto voluto a metà degli anni ’80 dall’Amministrazione Regionale Ligure.

L’opera è stata resa possibile grazie all’aiuto dei  volontari della Federazione Italiana Escursionismo (F.I.E.) e del Club Alpino Italiano (C.A.I.).

SCOPRI: Albergo Diffuso, un modo di ospitare che salva i borghi storici

Ogni itinerario mette in bella mostra lungo il suo tragitto schede dettagliate, complete di segnavia, dislivello, lunghezza, tempo di percorrenza, grado di difficoltà, accessi stradali, mezzi pubblici.

I diversi percorsi mettono in risalto i notevoli pregi escursionistici e paesaggistici della Liguria. Al tempo stesso invitano anche alla scoperta del suo ricco patrimonio storico e culturale, fatto di castelli medievali, ponti in pietra, pittoresche chiesette.

Ogni tappa dell’Alta Via può rappresentare l’occasione anche per partecipare ad una delle tradizionali feste e sagre che, in tutte le stagioni dell’anno, animano il territorio ligure.

alta via dei monti liguri

Un paesaggio che sorprende e che cambia continuamente

La Natura assoluta protagonista

L’elemento dominante, come lecito attendersi, è la Natura. Il percorso si snoda attraverso una serie di aree protette,  i parchi regionali delle Alpi Liguri (tappe dalla n. 3 alla n. 7), del Beigua (tappe dalla n. 19 alla n. 20) e dell’Aveto (tappe dalla n. 31 alla n. 35), raggiunge il parco di Montemarcello-Magra (tappa n. 43) ed è collegato, con appositi itinerari, ai siti della Rete Natura 2000.

Alta via dei Monti Liguri

Una mappa dell’Alta via dei Monti Liguri che fa vedere chiaramente come si snoda questo itinerario.

Da ovest verso est, tra le aree di maggior pregio figurano: i boschi di Gouta e Testa d’Alpe (tappa n. 3), le vette calcaree del Toraggio e del Pietravecchia (tappa n. 4), gli alti crinali dei monti Saccarello e Frontè (tappe n. 5 e 6), il gruppo montuoso del Galero e dell’Armetta (tappe n. 9 e 10), le faggete del Monte Carmo e del Melogno (tappe n. 13 e 14), la Riserva naturalistica dell’Adelasia (tappa n. 17), gli altipiani di Punta Martin e di Praglia (tappe n. 22 e 23), le faggete del Monte Gottero (tappa n. 38), le praterie dei monti Fiorito e Cornoviglio (tappe n. 40 e 41).

Alta via dei monti liguri

La Natura è assoluta protagonista in questo percorso

A piedi, in bici e tanto altro…

Quali attività all’aria aperta è possibile svolgere in questo itinerario? Avrete solo l’imbarazzo della scelta. I Monti liguri sono in grado soddisfare le esigenze più disparate di coloro che amano lo “stare all’aria aperta”.

A piedi, in bicicletta o a cavallo (dell’autoctona razza bardigiana), i sentieri sono percorribili da tutti e per tutto l’anno, senza richiedere una particolare preparazione.

Alta via dei Monti Liguri

Alta via dei Monti Liguri: il lago di Barrea

In questo itinerario sono presenti tracciati  facilitati per le persone più svantaggiate, come ipovedenti e disabili, o persone con problemi di deambulazione. Inoltre sono localizzati in prossimità dei Centri Alta Via – punti di riferimento per ciascuna tappa del crinale –  e sono tutti serviti da bus navetta adatti al trasporto dei diversamente abili.

L’associazione Alta Via dei Monti Liguri offre un elenco di visite guidate, al seguito di esperte guide alpine.

Per i più temerari, sono presenti una serie di proposte allettanti, come il parapendio, lo sci di fondo su piste segnate e fuori-pista, l’arrampicata. In alternativa, si possono scendere i torrenti, a bordo di canoa o kayak, tra gole e cascate.

Alta via dei Monti Liguri

Una bella istantanea di un tratto innevato dell’Alta via dei Monti Liguri

Gli spunti d’interesse, insomma, proprio non mancano, anche perché ottimamente assecondati da una capillare rete ricettiva, fatta di alberghi, bed & breakfast, rifugi ed agriturismi Biologici.

Per maggiori informazioni:

Articoli correlati:

{ 1 comment… read it below or add one }

GUIDE LIGURIA ottobre 4, 2011 alle 7:15 pm

VISITE GUIDATE IN RIVIERA, ESCURSIONI NATURALISTICHE SULLA COSTA E NELL’ENTROTERRA.
INFORMAZIONI: 339-4402668 cuney2653@yahoo.it

LA NOSTRA LIGURIA – VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 – 17029 VARIGOTTI (SV) –

339-4402668 – 0196988029 – guideliguria@libero.it

Offriamo visite guidate in Liguria gratuite (iniziative promosse da Comuni/Associazioni Albergatori) o a pagamento.
Tra i percorsi:
Provincia di Savona: ALASSIO, ALBENGA ROMANA E MEDIOEVALE, ALBISOLA SUPERIORE – ALBISSOLA MARINA E LA CERAMICA, ALTARE ED IL MUSEO DEL VETRO, LE GROTTE DI TOIRANO E BORGIO VEREZZI, CASTELVECCHIO R. B., CELLE LIGURE, FINALBORGO E FINALE LIGURE, VARIGOTTI, LOANO, LAIGUEGLIA, MILLESIMO, NOLI, PIETRA LIGURE, SASSELLO, SAVONA, SPOTORNO, VARAZZE, VILLANOVA D’ALBENGA, ZUCCARELLO…
Provincia di Genova: GENOVA (CENTRO STORICO, MUSEI, ACQUARIO), PORTOFINO, CAMOGLI, SAN FRUTTUOSO, SANTA MARGHERITA LIGURE, RAPALLO, CHIAVARI, SESTRI LEVANTE, S. ANDREA DI BORZONE, S. SALVATORE DEI FIESCHI, LAVAGNA, SESTRI LEVANTE…
Provincia di Imperia: DOLCEACQUA, CERVO, SANREMO, IMPERIA E IL MUSEO DELL’OLIO, VENTIMIGLIA, BORDIGHERA, DIANO MARINA, TAGGIA, PIGNA, APRICALE, BUSSANA VECCHIA, SEBORGA, PIEVE DI TECO…
Provincia di La Spezia: LE CINQUE TERRE: MONTEROSSO, VERNAZZA, CORNIGLIA, MANAROLA, RIOMAGGIORE. LA SPEZIA, SARZANA, VARESE LIGURE…
Costa Azzurra: MENTONE, MONACO-MONTECARLO, NIZZA, ST JEAN CAP FERRAT, EZE, CANNES, GRASSE, ST PAUL DE VENCE, ST TROPEZ, VILLEFRANCHE…

Costruiamo e conduciamo visite guidate in centri storici e Musei, percorsi guidati in lingua straniera, attività didattiche e percorsi guidati per studenti in occasione di uscite didattiche e viaggi di istruzione in Liguria. Escursioni giornaliere e soggiorni in collaborazione con agenzie di viaggio.

Rispondi

Leave a Comment