Notizie

Petizione per salvare le api: Greenpeace chiede di abolire i pesticidi

La ‘crisi di impollinazione’ che sta vivendo il nostro Pianeta e in particolare l’Europa (-25% tra il 1985 e il 2005) è da tempo al centro del dibattito di esperti e associazioni ambientaliste internazionali. Negli ultimi anni, infatti, preoccupa la drastica diminuzione delle api e di tutti i preziosissimi insetti impollinatori la cui attività è fondamentale per l’agricoltura e la biodiversità. Da qui nasce la necessità di una petizione per salvare le api.

Petizione per salvare le api: Greenpeace chiede di abolire i pesticidi

Le cause della progressiva scomparsa delle api dai loro habitat naturali sono da imputare principalmente all’attività umana e all’aumento dell’uso della chimica in agricoltura, ai pesticidi e al ricorso massiccio a monocolture anziché alle colture a rotazione. E a parte le api, non va meglio agli altri insetti impollinatori, vittime dello stesso declino.

LEGGI ANCHE:

Per questo motivo Greenpeace ha lanciato una petizione per salvare le api e, con esse, preservare l’agricoltura ecologica dall’incubo dei pesticidi e dalle logiche distruttive dell’agricoltura moderna. L’associazione ambientalista denuncia la necessità ormai impellente di abbandonare l’agricoltura industriale e tornare ai metodi biologici e naturali, gli unici in grado di produrre cibo sano.

L’invito a firmare la petizione è rivolto a tutti coloro che credono nel rilancio di un modello agricolo sostenibile, sicuro e privo di rischi per la sopravvivenza delle api, così importanti per il futuro dell’umanità stessa.

Attivisti, scienziati ed eco-imprenditori di tutto il mondo hanno appoggiato la petizione suffragando la tesi di Greenpeace con studi e analisi volti a dimostrare l’efficacia delle moderne tecniche di agricoltura ecologica in tutto il continente europeo. Il risultato? Non occorre usare pesticidi per produrre cibo buono, sano e aumentare la produzione alimentare. La soluzione è, come sempre, lavorare in simbiosi e armonia con le forze della natura, non contro di esse.

Tutti i dettagli sulla petizione di Greenpeace in difesa delle api sono disponibili sul sito www.salviamoleapi.org

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close