Notizie

Troppe foto e il baby delfino muore

Da Sanya, in Cina, ci arriva una storia raccapricciante, figlia dell’era in cui viviamo. Fatta anche di social network sui quali dobbiamo immortalare tutto ciò che viviamo e vediamo.

Troppe foto e il baby delfino muore

Un delfino si era arenato su una spiaggia. In attesa dell’arrivo dei soccorritori, i turisti hanno chiesto ai bagnini locali di sollevarlo al fine di poterlo fotografare e mostrare fieramente a parenti e amici. Ma le foto per il povero mammifero già in agonia sono state mortali, che è rimasto senz’acqua per troppo tempo.

Se da un lato, dunque, la colpa va ai turisti ‘famelici’ di foto, dall’altro va anche ai bagnini, che hanno permesso loro un tale sciacallaggio a colpi di click. Una storia che suscita rabbia e tristezza.

Leggi anche:

Luca Scialò

Nato a Napoli nel 1981 e laureato in Sociologia con indirizzo Mass Media e Comunicazione, scrive per TuttoGreen da maggio 2011. Collabora anche per altri portali, come articolista, ghost writer e come copywriter. Ha pubblicato alcuni libri per case editrici online e, per non farsi mancare niente, ha anche un suo blog: Le voci di dentro. Oltre alla scrittura e al cinema, altre sue grandi passioni sono viaggiare, il buon cibo e l’Inter. Quest’ultima, per la città in cui vive, gli ha comportato non pochi problemi. Ma è una "croce" che porta con orgoglio e piacere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close