Riciclo creativo

Un letto nella turbina del jumbo

Provate ad immaginare di dormire in un comodo letto ricavato addirittura dal motore di un… aereo! Stravagante, futuristica, questa prospettiva incuriosirebbe davvero chiunque, specie se il letto in questione fosse dotato di tutte le apparecchiature necessarie per simulare un vero ‘rollaggio’ di decollo.

Un letto nella turbina del jumbo

Questo ‘giaciglio volante’ esiste davvero ed è stato ideato e prodotto dai designer di MotoArt che per la sua realizzazione si sono ispirati ad un vero motore di un Jumbo 747. Dotato di finiture cromate in acciaio inossidabile, il Jumbo 747 Sleeper – questo il nome – è ricavato dalla gondola motrice di un vero jumbo modello GE 747 e divisa in due sezioni identiche, dove trovano spazio la testata e i piedi del letto matrimoniale.

LEGGI ANCHE: Upcycling di design: dal vecchio forte un’isola per turisti

Le parti curve della strutture sono imbottite e foderate in eco-pelle, mentre sui lati il letto è dotato di programmi impostabili manualmente che permettono di ricreare l’atmosfera di un vero e proprio decollo, con tanto di luci a led e suoni tipici dell’aereo in fase di decollo.

GUARDA LE FOTO!

Rendering of template gallery-filmstrip.php failed

Di certo il prezzo non è proprio alla portata di tutti (20.000 euro) ma è da apprezzare l’originalità e l’esclusività del progetto che rendono questo letto un pezzo da collezione per rendere unica anche la camera da letto più moderna e futuristica che si possa immaginare.

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close