Eco-vacanze in Cornovaglia

di Eryeffe del 23 giugno 2014

Ogni viaggio è una scoperta, un’esperienza unica e irripetibile che il più delle volte si inizia a pregustare già prima di essere vissuta. ‘La vita è un viaggio – diceva il filosofo e matematico persiano Umar Khayyame chi viaggia vive due volte’: soprattutto se si sceglie di viaggiare in maniera ‘slow’ e amica dell’ambiente; allora perché non provare a pianificare delle eco-vacanze in Cornovaglia?

Sfogliando i tanti diari di viaggio che si trovano sul web, il pensiero corre a luoghi dove è facile abbandonarsi alla bellezza della Natura e delle cose semplici, a patto che si lascino a casa le ‘comodità’ e gli eccessi della vita metropolitana e, ovviamente, che si sia disposti a ritornare un po’ ‘fanciulli’. Vivere la vacanza come un’occasione di riconciliazione con l’ambiente e i ritmi naturali della Terra: questo è il miglior consiglio che potreste decidere di far vostro per l’estate 2014.

E perché non tentare questa impresa andando alla scoperta dei meravigliosi paesaggi della Cornovaglia?

Scopri altre idee per le eco-vacanze 2014: 

Nella terra di Merlino e Artù, tra miti, favole e leggende, è possibile scoprire l’Inghilterra più autentica e ritrovare un senso di ‘pace’ interiore che a volte sembra essere smarrito per sempre. Arrivare in Cornovaglia in treno non è del tutto agevole, ma gli scorci che potrete ammirare durante il tragitto ricompenseranno l’attesa, senza contare che sarete a bordo di uno dei mezzi di trasporto più eco-friendly a disposizione. Partendo dalla stazione londinese di Paddington con destinazione St. Earth, impiegherete circa 6 ore, ma attraverserete lembi di terra incontaminati dalla bellezza sconvolgente.

Potrebbe interessare: Eco-vacanze in condivisione: 5 modi di fare eco-turismo a piccoli prezzi

Una volta studiate le nostre eco-vacanze in Cornovaglia, potrete abbandonarvi agli itinerari più disparati; oltre che ai leggendari castelli, molti dei quali costruiti su imponenti scogliere a picco sull’Oceano, ci sono tanti villaggi che sembrano essere usciti da un libro di fiabe. Si tratta di minuscole comunità dove troverete solo i servizi essenziali e dove il caos e la frenesia delle grandi città sono lontani anni-luce.

A Lelant, ad esempio, troverete solo un pub, una chiesetta anglicana in granito e un alimentari che vende generi di prima necessità. Nessun fast food o ristorante etnico, ma l’autentico sapore britannico di una tradizione gastronomica locale (famosa è la Cornish Pasty, tortino rdi pasta ipieno di manzo, patate, cipolle e rutabaga). La vista sull’Oceano è imperdibile, così come le immense spiagge rosa che si perdono a vista d’occhio sull’orizzonte dove ogni sera vanno in scena spettacolari tramonti.

land s end

Eco-vacanze in Cornovaglia

Tutta la costa della Cornovaglia è scandita da antichi fari e isolette ben visibili dalla terra ferma. Su una di queste, Godrevy Island, svetta il faro che Virginia Wolf ha reso celebre nel suo ‘The Lighthouse’. Ci troviamo a ridosso delle scogliere di Godrevy dove, sporgendosi un pochino, si possono scorgere branchi di foche che bivaccano sull’arenile o tra gli scogli. In alcuni villaggi, come a St. Just (dove pare sia stata ambientato il famoso film di Hitchcock, ‘Uccelli’) sui alcuni muri campeggiano  slogan impronunciabili scritti in una lingua ormai morta: è il cornish, l’antica lingua di derivazione celtica che gli abitanti del luogo continuano a studiare e utilizzare con orgoglio.

Leggi anche: Eden project: il giardino dell’Eden esiste ed è in Cornovaglia!

Ogni sasso, ogni casetta e ogni albero, in Cornovaglia, sembrano raccontare una storia o sussurrare una leggenda, ed è per questo motivo che sapere ascoltare (oltre che guardare) è una parte fondamentale del viaggio in questa terra sospesa nel tempo. Dai prati verdissimi, all’azzurro del mare, i gabbiani urlano in cielo senza sosta e la sensazione di pace e benessere che si prova nell’abbandonarsi a questa natura così selvaggia e monumentale è davvero indescrivibile.

cornovaglia

Eco-vacanze in Cornovaglia

E se deciderete di visitare i bellissimi villaggi di pescatori come Mousehole, Porthcurno e Penzance, non lasciatevi sfuggire l’occasione di vedere Minack Theatre, il grande teatro all’aperto di fronte all’Oceano costruito sulla vetta di una roccia granitica. Uno spettacolo unico dove natura, arte e storia si fondono in un mix di impareggiabile bellezza. (Fonte: www.genteinviaggio.it).

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *