Surgelati conservati dall’energia del sole: in Abruzzo il primo polo logistico solare

di Luca Scialò del 11 febbraio 2014

Surgelati congelati grazie al sole. No, non è un gioco di parole, ma una bella realtà in quel di Val di Sangro, provincia di Chieti. Qui è nato un immenso polo logistico del freddo alimentato da fonti energetiche alternative, sorto in un’area di 38mila metri quadrati dove prima sorgeva un mercato ortofrutticolo. Aprirà il prossimo aprile.

Il progetto Solis Green Log ha recuperato l’area dismessa per stoccare fino a 26 mila metri cubi di alimenti – che vanno dalla frutta ai gelati fino ai surgelati – (l’equivalente di 10-12 mila pallet di merce) a temperature variabili da zero gradi a -30 °C.

Ecco come è formato il polo. Un impianto fotovoltaico di circa 1 MWp è stato installato sul capannone industriale e sulla pensilina destinata ad area di sosta assistita da colonnine di ricarica per veicoli frigo. Un impianto di cogenerazione produce freddo attraverso un assorbitore: l’acqua calda, proveniente da una fonte naturale presente all’interno della struttura, viene invertita dall’assorbitore che la trasforma in fredda.

Si è pensato anche ai trasportatori in sosta: essi eviteranno di ricaricare il motore dei frigoriferi con il gasolio, risparmiando denaro ed emissioni. Inoltre nelle aree di sosta i camionisti troveranno anche alberghi, docce e ristoranti.

Con questo ingegnoso sistema, si porta a casa un discreto risparmio: i costi energetici sono stati ridotti fino all’80%, e vengono offerte tariffe più basse del 30-40% rispetto ad altre realtà. Il tutto a fronte di un investimento iniziale pari a 6 milioni di euro.

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *