Sempre più italiani scelgono per la loro casa elettricità da fonti rinnovabili

di Salvo del 9 novembre 2015

E’ importante scegliere di utilizzare per la propria casa elettricità da fonti rinnovabili, se si vuole investire sulla salvaguardia del nostro Pianeta, oltre che risparmiare. E’ proprio l’uso massiccio di combustibili fossili che ha determinato l’aumento della temperatura globale.

Anche gli italiani lo hanno capito e sono sempre di più coloro che ricorrono ad un’offerta energetica pulita per soddisfare il proprio fabbisogno elettrico. Il mercato pullula di proposte, sia per il residenziale che per le imprese, ma non tutte ricorrono al 100% da energia pulita: lo fa NWG Energia, ad esempio, che fornisce solo da fonti rinnovabili.

Ormai è un dato di fatto e tutti ne sono al corrente: il ricorso ai combustibili fossili determina il surriscaldamento globale. Già oggi siccità come quella che da un anno coinvolge la California, tsunami e uragani di portata sempre più devastante e a latitudini insolite, come Sandy che a fine ottobre del 2012 ha investito New York portando una tempesta d’acqua inaspettata, alluvioni e inondazioni più frequenti e intense, sono tutti aspetti dell’innalzamento delle temperature, e sono sotto gli occhi di tutti.

Leggi anche:  Negli USA per la prima volta produrre energia pulita costa meno delle fonti fossili

La conferenza di Parigi sul clima, attesa per dicembre 2015, parlerà proprio di questo pericolo, che riguarda tutti e non solo alcuni Stati, e di come i Governi lo stiano affrontando ora e come intendano o debbano farlo in futuro.

Una cosa è certa: gli interventi e le politiche energetiche devono sfruttare sempre più le rinnovabili. Se non si metterà in atto un cambio di rotta, si stima che la Terra nel 2100 potrebbe già essere più calda di 5° rispetto alle temperature di oggi.

Sempre più italiani scelgono per la loro casa elettricità da fonti rinnovabili

Sempre più italiani scelgono per la loro casa elettricità da fonti rinnovabili

Eppure già oggi qualcosa si muove. Diversi Paesi europei hanno puntato da anni, investendo in modo massiccio, sulla produzione energetica pulita, a cominciare dal Nord Europa -dove si predilige l’eolico -per poi arrivare all’area del Mediterraneo che per forza di clima invece sfrutta di più il solare.

Approfondisci: Il solare prima fonte di energia elettrica nel mondo dal 2050

Negli ultimi anni il ricorso alle fonti rinnovabili ha contribuito a cambiare anche il panorama energetico italiano, sfatando la convinzione che queste fonti avessero un ruolo marginale nel nostro sistema energetico e che un loro eccessivo sviluppo avrebbe creato rilevanti problemi di gestione della rete.

shutterstock_310057790

Negli ultimi anni il ricorso alle fonti rinnovabili ha contribuito a cambiare anche il panorama energetico italiano

L’Italia è dunque diventata prima al mondo nel solare e le rinnovabili sono una fonte presente nel 100% dei Comuni italiani, contribuendo a soddisfare il 38,2% dei consumi elettrici italiani (nel 2005 il valore era del 15,4%), nonostante la sospensione degli incentivi attuata dalle ultime finanziarie.

Questa realtà comunque incoraggiante è fotografata dal decimo rapporto ‘Comuni Rinnovabili 2015’ di Legambiente. Ma per contribuire sempre più alla diffusione dell’energia pulita è necessario che sempre più italiani scelgano di appoggiarsi a fonti rinnovabili per i loro consumi elettrici domestici. Impresa non difficile se consideriamo che sul mercato locale sono presenti diversi fornitori di energia elettrica proveniente da fonti non fossili, che offrono tariffe accessibili e permettono di risparmiare.

solare

L’Italia è diventata prima al mondo nel solare

Tra queste è interessante l’offerta LuceAmica Premium per il mercato residenziale proposta da NWG Energia – un’azienda che ha scelto coraggiosamente di fornire elettricità esclusivamente da idroelettrico, eolico, solare, geotermico ed altre fonti rinnovabili, escludendo le fonti fossili, come attestato dal certificato dalla Garanzia di Origine conferito ai suoi clienti – con cui è addirittura possibile azzerare la bolletta della luce tramite passaparola. NWG Energia offre inoltre la possibilità di autoprodurre la propria energia se si sceglie di installare un impianto fotovoltaico domestico, che arriva a coprire fino al 70% del fabbisogno familiare.

Sapete… Quando conviene passare ai consumi elettrici per auto, riscaldamento e servizi?

Un’altra scelta interessante da parte di NWG è quella di proporre ai propri clienti una compensazione delle loro emissioni di CO2 legate ai loro tragitti in auto, grazie agli alberi piantati in una zona montuosa di Haiti. Si tratta del progetto ‘ioCOMPENSO’ che coinvolge una zona di ben 2.400 ettari dell’isola caraibica.

geotermico

Il ricorso a fonti energetiche pulite per soddisfare il fabbisogno energetico italiano è in aumento

Anche altri gestori propongono offerte simili sul mercato domestico ed il ricorso a fonti energetiche pulite per soddisfare il fabbisogno energetico italiano è in aumento, limitando sempre più la nostra dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili.

E i dati sono incoraggianti anche a livello europeo.
Già le previsioni dell’Agenzia internazionale per l’Energia (Energy Technology Perspectives 2015) vedono il solare prima fonte di energia elettrica mondiale a partire dal 2050, con positive ricadute sulle riduzioni dei consumi, dei costi e dell’inquinamento derivato dalle fonti fossili.

idroelettrico

Il ricorso a fonti energetiche pulite per soddisfare il fabbisogno energetico italiano è in aumento, limitando sempre più la nostra dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili

Se molto è già stato fatto in materia, rimangono cruciali le scelte politiche in campo energetico che ogni singolo Paese deciderà di fare nei prossimi anni. Puntare sulle rinnovabili per produrre energia pulita, così da mettere fine all’emissione senza limiti di carbonio dalle centrali elettriche, che secondo Agenzia USA per l’Ambiente sarebbero la fonte di un terzo dell’inquinamento da monossido negli USA, rimane ad oggi la più importante scommessa sul nostro futuro.

Potrebbe interessarti: Il diritto di accesso all’energia pulita per tutti

Immagini via Shutterstock

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *