Airpocalypse, quanto è inquinata l’aria cinese? Un grafico del WHO lo svela in modo scientifico

di Giuseppe Stilo del 14 maggio 2014

Come tutti sanno la Cina tocca picchi di inquinamento atmosferico altissimi. Ma realtà, sappiamo quanto è inquinata l’aria veramente? Ora un grafico del WHO lo svela in modo scientifico.

Abbiamo visto foto di nubi tossiche provenienti dalle industrie oscurano il cielo fin dalle prime luci dell’alba, rendendo quasi impossibile vedere oltre il grigio dei fumi. Ma come quantificare in maniera precisa l’inquinamento cinese e come rapportarlo alla quantità di smog che affligge i paesi Europei e Americani non è facile.

LEGGI ANCHE: 10 luoghi più inquinati al mondo nel 2013

Per risolvere l’enigma ci viene in aiuto un grafico pubblicato da Atlantic sul sito di informazione Cinese Chinadialogue, in cui vengono mostrate le diverse scale utilizzate in Cina, Stati Uniti ed Europa per misurare i livelli di concentrazione del PM 2.5, uno dei principali agenti inquinanti.

GRAFICO

Quanto è inquinata l’aria cinese? Un grafico del WHO ce lo svela.

Come si evince dal grafico, per l‘Europa (colonna all’estrema destra), un esposizione di un ora a 55 mg di PM 2,5 per metro cubo è considerata alta (la concentrazione pericolosa diminuisce a 30 mg e 35 mg per gli Stati Uniti se il periodo di esposizione è più alto e raggiunge le 24 ore).

Se volgiamo lo sguardo alla colonna di sinistra invece, scopriamo che in Cina invece, viene considerata moderata una concentrazione di 155 mg di PM 2,5 per mc, e addirittura nel dicembre 2013 a Shangai si è registrata una vera e propria ‘airapocalipse’, con picchi di concentrazione di 600 mg a causa della quale uffici e aereoporti sono rimasti chiusi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Inquinamento: in Cina si vive fino a 5 anni di meno per colpa sua

Ma una volta stabilito quanto è inquinata l’aria cinese, la situazione resta comunque grave, anche se i media in Cina la fanno passare per normale; Atlantic ha infatti affermato che “nessun essere umano ha mai sperimentato nulla del genere in Europa o in Nord America, tranne che in caso di incendi di foreste o eruzioni vulcaniche“.
Speriamo dunque che davanti a questo, per il bene dell’umanità, si prenda coscienza dell’emergenza smog. Ma una domanda sorge spontanea, quanto è inquinata l’aria italiana?

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *