Una casetta ecosostenibile in legno per i giochi dei bambini

di Annalaura del 31 gennaio 2013

È unica… davvero davvero speciale… e solo per bambini! Lo slogan della casetta in legno ideata dalla azienda olandese qb è molto promettente: pensata per le avventure dei più piccoli, riesce ad affascinare anche gli adulti con la sua originalità.

Guarda le foto

Il divertimento comincia dalla fase di progettazione, perché il primo passo è l’ideazione della propria casetta dei sogni. Sul sito si seleziona uno dei tre modelli base disponibili, e si sceglie poi tra un’infinità di colori e combinazioni diverse per la decorazione: i bambini possono dare sfogo a tutta la loro creatività!

Sia il processo di produzione che il prodotto finale sono totalmente ecosostenibili. Rispetto alle classiche casette in plastica la migliore qualità viene garantita dall’utilizzo di materiali non inquinanti di lunga durata, e il cui smaltimento una volta che i bambini saranno cresciuti non avrà impatti sull’ambiente. Un accordo tra l’azienda e la Forestale olandese prevede l’utilizzo di legname proveniente da alberi di specie importate.

Una volta tagliate, queste vengono sostituite con le varietà autoctone, e quindi si ristabilisce la biodiversità locale. Dal taglio e dalla lavorazione si recuperano i residui che, una volta pressati, vengono impiegati nelle fabbricazioni.

E a giovare dell’acquisto delle casette non sono solo i loro piccoli proprietari e l’ambiente. Per ogni vendita infatti una parte del guadagno va alla Right to Play, un’organizzazione internazionale che lotta per il diritto al gioco dei bambini dei paesi più disagiati.

Clicca sulle immagini per vedere le altre

Se le casette sono sostenibili, un po’ meno lo sono i loro prezzi, che variano tra i 500 e gli 800 euro. Si sa, per avere qualcosa di unico bisogna spendere. Ma l’ambiente apprezzerà ugualmente se, dopo aver acquisito qualche nozione di falegnameria, la qb sarà presa come fonte d’ispirazione per una casetta fai da te da costruire in famiglia!

Ma gustiamoci anche questo video:

Leggi anche: