Cranberry, il mirtillo rosso d’America ideale per combattere la cistite

di ScriBio del 30 Ottobre 2019

Il mirtillo rosso o cranberry, nome botanico Vaccinium macrocarpon, è una bacca di colore rosso intenso che cresce solamente in Massachusetts, New Jersey, Oregon, Washington, Wisconsin e in alcune zone del Canada e del Cile.

Cranberry, il mirtillo rosso d’America ideale per combattere la cistite

Anche detto mirtillo rosso americano è un arbusto sempreverde molto simile dal punto di vista botanico al mirtillo.

Cranberry: la pianta 

La pianta di cranberry cresce spontaneamente nell’America del nord.

  • Il fiore del cranberry è di colore bianco o rosa chiaro, a forma di campana.
  • Il frutto, piccolo e rossastro, è polposo ed aspro.

Viene coltivato nei suoli sabbiosi e ricchi di acqua, che nel periodo della raccolta, tra maggio e ottobre, offrono in lontananza un bellissimo spettacolo cromatico.

Habitat 

Il Cranberry è una pianta ornamentale che non occupa tanto spazio e può crescere bene anche in vaso in appartamento.

Predilige una zona ombreggiata ma riesce crescere bene anche in alcune condizioni sfavorevoli e resiste davvero bene al freddo. Non tollera ben il caldo.

Cure e potatura 

Non è una pianta che richiede particolari trattamenti, necessita solo acqua in abbondanza e di terreno sempre umido. Non necessita di troppo caldo e sole diretto e non necessita di concime particolare.

Cranberry

Il cranberry va potato abbondantemente in inverno.

Cranberry: utilizzo del frutto 

Solo il 12 % del raccolto viene consumato come frutto fresco. Il restante è destinato all’industria alimentare sotto forma di succo per le bevande e di frutta essiccata. Ecco gli usi più comuni del mirtillo rosso americano:

Integratore alimentare

Il cranberry si trova in diversi integratori alimentari: in queste preparazioni, lo si può trovare sia da solo o in associazione ad altre piante per favorire la corretta funzionalità delle vie urinarie e per prevenirne infezioni batteriche del tratto urinario.

I mirtilli rossi americani sono ricchissimi di proprietà antiossidanti, antibatteriche e di vitamine C e E. Vengono inoltre utilizzati nella prevenzione per le infezioni alle vie urinarie e per favorire una corretta circolazione sanguigna.

In cucina 

In cucina non è difficile trovare torte e cakes a base di mirtilli rossi, soprattutto è un sapore molto apprezzato in America. Viene inoltre utilizzato per marmellate, conserve e sciroppi. Si utilizza il succo o le bacche per completare cocktail alcolici e non.

Cranberry

Pianta decorativa 

Si tratta anche di una bellissima piantina decorativa:

  • in  tarda primavera fiorirà e si riempirà di tanti fiorellini rosa
  • in estate inizierà a produrre le bacche rosse
  • in autunno si riempirà di foglie rosse, mentre le bacche resteranno sui rami fino a gennaio.

Cranberry: dove si compra 

Il succo viene venduto nei negozi di alimenti naturali e nei supermercati, oppure in erboristeria, in farmacia e nelle parafarmacie. E ovviamente si trova online.

Al supermercato

I succhi di mirtillo rosso americano che troviamo nei supermercati sono spesso composti da una quantità minima di mirtillo e dal resto di acqua e zucchero. Sarà certamente buono da bere ma non efficace come integratore alimentare.

Attenzione all’etichetta e cercate di acquistare solo succo di cranberry al 100% e senza zucchero.

Cranberry

Importante che nell’etichetta non compaiano acqua, conservanti, coloranti, zuccheri.

In erboristeria 

In erbortisteria è più facile trovare succo da spremitura a freddo oppure l’estratto secco titolato. A volte viene al D-Mannosio  e all’uva ursina diventando così un integratore alimentare molto efficiente contro infezioni delle vie urinarie come cistiti ed uretriti.

Cranberry: proprietà terapeutiche 

Questa piccola bacca rossa possiede svariate proprietà benefiche nella prevenzione e nella cura di alcune patologie. In particolare studi scientifici internazionali hanno attribuito al cranberry proprietà preventive nelle seguenti patologie:

  • infezione delle vie urinarie,
  • osteoporosi,
  • carenza di antiossidanti
  • cardiopatie

Infezioni vie urinarie 

Il frutto del mirtillo rosso americano è ricco di proantocianidine, polifenoli che hanno la capacità di impedire ai batteri responsabili della cistite di aderire alla mucosa della vescica, evitando la loro crescita e quindi lo sviluppo dell’infezione.

È quindi stato documentato che un consumo giornaliero di circa 30 cl di succo, riduce l’incidenza dell’infezione alle vie urinarie.

Questo frutto rosso è un ottimo diuretico: stimola la capacità di drenaggio dei reni permettendo la diuresi e quindi l’allontanamento definitivo dei microrganismi che possono causa infezioni urinarie.

Osteopeorosi

Il succo di cranberry, bevuto regolarmente, aiuta a contrastare in modo semplice e gustoso il rischio di osteoporosi, perché naturalmente ricco di calcio.

 

Antiossidanti

Il cranberry contiene alte concentrazioni di antiossidanti naturali, grazie alla forte presenza di vitamina C. Assumere con regolarità succo concentrato offre un valido aiuto nella prevenzione di varie patologie legate alla mancanza di vitamina C.  Assumere queste bacche aiuta a contrastare l’attività nociva dei radicali liberi prevenendo l’invecchiamento cellulare.

Cardiopatie

L’alto contenuto di fibre (4,46 grammi di fibre ogni 100 grammi) aiuta a combattere le degenerazioni arteriose, come i cumuli di grassi e colesterolo, ritenute tra i principali responsabili di infarti e arresti cardiaci.

Altre proprietà: protegge la vista

Il mirtillo rosso americano svolge azione di protezione della vista. Le ricerche attuali hanno confermato la sua validità. Merito degli antociani che accelerando la nuova sintesi della rodopsina, la proteina fotosensibile responsabile del meccanismo della visione, specialmente la sera.

Cranberry: come si assume 

Per combattere le infezioni alle vie urinarie si assume 500-750 ml di succo in tre somministrazioni nell’arco della giornata. Se il succo è puro e quindi particolarmente concentrato, il consiglio è di utilizzarne da 80 a 160 ml da diluire in acqua.
Attenzione che il succo non contenga zucchero aggiunto.

Estratto secco

L’estratto secco in capsula non contiene zucchero ed è concentrato. Basta assumere una capsula da 300 mg due o tre volte al giorno con acqua, lontano dai pasti. È consigliato se la cistite è già in corso, mentre il succo è indicato per prevenirla.

Cranberry: bustine 

In erboristeria i trovano le bustine composte da vitamina C e mirtillo rosso. In questo caso bere una soluzione composta da tre bustine sciolte in abbondante acqua: può essere utile per il drenaggio dei liquidi corporei e la funzionalità delle vie urinarie.

Tisana 

Facilmente reperibile anche la tisana composta da frutti secchi essiccati.
Per preparare la tisana basta far bollire un pentolino d’acqua e lasciare in infusione un cucchiaino di frutti essiccate di cranberry per 10 minuti. Filtrare e bere la tisana calda senza zucchero per 2-3 volte al giorno e lontano dai pasti.

Si consiglia al mattino: questa tisana acidifica l’urina, creando un ambiente – a pH acido – sgradevole ai batteri responsabili delle infezioni urinarie.

Una tisana a base di cranberry e foglie di betulla o pilosella offre ottime proprietà diuretiche e quindi aiuta a combattere la cellulite ed eliminare i liquidi in eccesso.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Il cranberry vine ben tollerato ma ovviamente se assunto a dosaggi elevati può causare disturbi gastrointestinali e diarrea.

Cranberry

Si consiglia dunque di non superare mai un litro di succo al giorno soprattutto per periodi prolungati: questa abitudine puo infatti aumentare il rischio di formazione di calcoli renali di acido urico

Da evitarne il consumo se si è allergici e se si soffre di gastrite atrofica, ipocloridria o calcoli renali.

Cranberry: curiosità 

  • Il nome inglese del cranberry vuol dire «bacca delle vacche» perché i bovini ne sono ghiotti.
  • Il cranberry veniva già utilizzato dagli indiani d’America per scopi terapeutici.
  • Per la tribù indiana dei Delaware il cranberry era segno di pace e ne utilizzava le bacche per dipingere i propri corpi e i tappeti di un colore rosso vivo.
  • I marinai in epoca moderna lo impiegavano per la prevenzione dello scorbuto, grazie al suo contenuto di vitamina C.
  • In America e in Canada, è usanza mangiare il cranberry durante le festività invernali, in particolar modo durante la festa del Ringraziamento.
  • Il momento della raccolta in ottobre è diventato un vero e proprio evento che attira migliaia di turisti: in Massachusetts campi diventano un tripudio di rosso.  In questo periodo vengono organizzate sagre e feste. La più importante è il Cranberry Harvest Festival.
  • Esiste un vino a base di cranberry: si chiama Cranberry Blush composto da succo di mirtillo al 10% e uva bianca.
  • Il Cranberry Glass è un vetro tinto di rosso per cristalleria e bicchieri.
  • Durante la seconda guerra mondiale i piloti inglesi dell’Air Force mangiavano marmellata di mirtilli prima delle missioni notturne perché convinti che li avrebbe aiutati a vedere meglio di notte.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment