Elettrosmog: che cos’e e che rischi comporta?

di Salvo del 30 ottobre 2010

Elettrosmog: che cos’e e che rischi comporta?

elettrosmog,  nemico nascosto

elettrosmog, nemico nascosto

Pubblichiamo molto volentieri una lettera/email ricevuta da un nostro lettore, Pasquale, che ci fornisce la sua visione informale e divertente sul tema serissimo dell‘Elettrosmog, uno dei fattori inquinanti forse più subdolo perchè invisibile, inodore, insapore e sopratutto con interessi multimilardari di dollari dietro che non diminueranno nel tempo anzi…, come sempre direte.. 😉

Buona lettura, diteci che ne pensate nei commenti, sempre con educazione mi raccomando.

ps Abbiamo altre lettere ricevute e le pubblicheremo sempre, mandateci anche i vostri contributi scrivendo a economygreen@gmail.com

”  Per molti individui, semplicemente “non esiste”. Molti altri non ci danno peso, solo perchè “non si vede”. Alcuni non ne hanno mai sentito parlare, perchè in un mondo dove sono poche le cose che fanno bene, figurarsi se ci si preoccupa per un problema che si chiama Elettrosmog.

Elettrosmog? Ma cos’è uno dei cattivi dell’Uomo Ragno? Uno di quei supercattivi sfigatissimi, vestiti con dei costumi ridicoli, che cercano di sconfiggere il protagonista del fumetto e ne escono sempre battuti? In realtà qualcosa di vero c’è, infatti è un supercattivo,! Ironizzando su un problema serio, potremmo dire che questo supercattivo possiede dei poteri particolarissimi. Infatti è in grado di controllare l’inquinamento elettromagnetico da radiazioni prodotte dalle emittenti radiofoniche, cavi elettrici percorsi da corrente alternata, reti per la telefonia cellulare e le onde elettromagnetiche emesse dai nostri stessi cellulari. Detta così sembrerebbero davvero poteri da sfigato per un supercattivo che si rispetti! Peccato, sia scientificamente accertato che,  la prolungata esposizione ai suoi poteri, sia strettamente correlata all’insorgenza di vari tipi di tumori e leucemie. Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che, le onde elettromagnetiche se attraversano un corpo contenente dell’acqua, sono in grado di riscaldare l’acqua stessa con un aumento della temperatura interna.

Cosa accede infatti se il corpo umano (fatto quasi totalmente di acqua) si scalda dall’interno come un tacchino infilato in un microonde? Siete pronti, allora mambo!!:

– Shock termico delle proteine: i tessuti si surriscaldano e il corpo produce proteine oltremisura per proteggere le cellule surriscaldate. Ne consegue che le proteine proteggono anche le cellule cancerogene rendendo vane le cure.

– Formazione di micronuclei:sono filamenti del nostro DNA che impediscono alle cellule di ripararsi come dovrebbero.

– Problemi Tiroidali: il supercattivo con le sue microonde rallenta l’Ipofisi, ovvero la ghiandola che secerne l’ormone della crescita, che a sua volta agisce sulla Tiroide riducendo la produzione di ormoni tiroidei.

Spiderman

Spiderman, we need you!

Bene, elencata la serie di problemi che può procurare questo supercattivo, vi sono anche una serie di soluzioni, come in ogni fumetto, per renderlo innocuo. Innanzi tutto la distanza, siccome gli effetti più complessi si hanno alla lunga esposizione, bisogna distanziarsi il piu possibile dagli emettitori, ripetitori, ecc, ecc. Un’altra soluzione è la schermatura; dotare infatti le proprie abitazione di vetri schermati ridurrebbe il rischio di esposizione. Resta il fatto che risulta comunque complicato perchè l’Elettrosmog rimane comunque l’inquinamento del futuro e forse il più subdolo tra tutti perché passa totalmente inosservato e agisce con tempi relativamente lunghi. Fino a quando i governi del mondo non si renderanno davvero conto del pericolo che si corre ci sarà davvero poco da fare, al massimo rivolgersi al caro vecchio e sempre disponibile tessiragnatele di quartiere!”

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

leonardo ottobre 30, 2010 alle 1:30 pm

interessante conoscere i diversi tipi di antenna, da quelle caratteristiche di alta tensione facilmente riconoscibili, a quelle più difficili da individuare, tipi di antenne a sfera o a tubo etcetera, e sapere di quali radiazioni …. Io non ne capisco nulla! Ma da quando ho individuato una palestra giusto sotto ad una antenna alta una ventina e grossa quanto un elefante, m’è sorta la curiosità…

Rispondi

Leave a Comment