Milano ecco il veterinario pubblico, per chi non può permettersi il privato

di Eryeffe del 20 aprile 2014

Prendersi cura dei propri amici a quattro zampe è un dovere che molto spesso può trasformarsi in una spesa onerosa, specie per chi non può permettersi di sostenere le parcelle di veterinari e ambulatori privati. Per aiutare tutti coloro che non possono pagare l’assistenza sanitaria per l’amico fido, a Milano ecco il veterinario pubblico.

Si tratta della prima clinica veterinaria pubblica che aprirà i battenti entro il 2014 in via Senigallia 60, nella zona di Bruzzano specifica per chi  non può permettersi l’assistenza privata.

LEGGI ANCHE: Soccorrere gli animali è diventato obbligatorio

La ‘Casa degli animali’ sarà gestita dalle associazioni no-profit presenti sul territorio che offriranno gratuitamente i propri servizi ai cittadini milanesi con attestate difficoltà economiche e impossibilitati di pagare le cure necessarie ai loro amici animali.

La prima clinica veterinaria pubblica italiana potrà contare su una superficie di 200 mq e sarà concepita come area polifunzionale moderna e all’avanguardia allestita con tutte le apparecchiature necessarie per erogare un efficiente servizio veterinario.

VAI A: Quando il massaggio cardiaco lo ricevono gli animali 

La delibera per la concessione dello stabile di proprietà del Comune è già stata approvata qualche giorno fa e l’amministrazione comunale ha dato il via all’iter che condurrà all’individuazione dell’ente o della società vincitrice del bando pubblico. I locali di via Senigallia verranno concessi a titolo gratuito per 3 anni con opzione di rinnovo per altri 3 previa esibizione di un valido piano di attività. Le spese di conduzione e manutenzione ordinaria saranno a carico del vincitore mentre le attività previste dal progetto dovranno essere presentate entro due mesi dall’assegnazione degli spazi.

POTREBBERO PIACERTI: 

Un progetto ambizioso e innovativo del Comune di Milano a favore delle categorie più deboli, che ci auguriamo possa essere imitato da altre città italiane.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment