Moto elettriche: i principali modelli in commercio e le novità

di Erika Facciolla del 27 dicembre 2011

Si scaldano sempre di più i motori intorno alle tecnologie ibride ed elettriche ed i principali costruttori italiani e stranieri di moto elettriche lanciano le loro ultime creazioni in fatto di motociclette e scooter green. In questo senso, anche l’edizione 2011 di Eicma svoltasi a Milano a novembre 2011, ha fornito la giusta cornice per presentare ufficialmente al pubblico questi gioiellini scattanti e sicuri come i loro ‘cugini’ a benzina ma dal ridotto impatto ambientale.

Moto elettriche: i principali modelli in commercio e le novità

Ma vediamo cosa propone il  mercato oggi nei vari comparti della moto elettrica e che novità dovrebbe portarci l’anno nuovo:

Scooter e motorini elettriche da città

Per quanto riguarda la categoria scooter e motorini, la casa padovana Oxygen ha lanciato la nuova versione del suo ormai celebre CargoScooter, un vero e proprio muletto a due ruote che consente di muoversi a zero emissioni.

Questo scooter è in grado di trasportare fino a 90 kg ed è stato scelto dalle poste svizzere per rinnovare il proprio parco mezzi con un maxi ordine da 2.000 unità. Per i privati vi sono tre versioni, con autonomia da 60 a 120 km per ricarica completa e velocità di circa 45 km/h.

I prezzi? Attorno ai 5.500 Eur per un privato: chiaramente per un ente che ordina diverse unità – come nel caso delle poste svizzere – il costo unitario si abbassa, ma le batterie al litio purtroppo costano, ancora e tanto.

Anche Piaggio ha investito sulla tecnologia ibrida di ultima generazione progettato il primo scooter ibrido al mondo, il Piaggio mp3 Hybrid, realizzato anche grazie ad un accordo con CoRePla (Consorzio Recupero Imballaggi Plastica) che ha permesso la produzione di alcune componenti dello scooter con plastica riciclata.

Il Piaggio mp3 Hybrid è uno scooter a tre ruote e doppio sistema di propulsione, combustione ed elettrico: la tecnologia plug-in consente ai possessori di questo innovativo tricilo di caricare le batterie direttamente dalla presa di corrente elettrica di casa.
Il prezzo si aggira attorno agli 8.000 euro a seconda della configurazione.

Un tocco di design per uno stile più ricercato e chic per lo scooter elettrico Goccia Egora LI, dalle linee minimal e glamour. Un motore elettrico di piccola cilindrata (paragonabile a un cinquantino) ricaricabile in 6/8 ore e in grado di percorrere 60 km con una ricarica. Le batterie sono garantite per mille cicli di ricarica.

Altri modelli di moto elettrica di questo produttore (con sede in Ungheria e stabilimenti in Italia ed in Cina e che produce anche alcuni modelli di bici elettrica), sono lo scooter elettrico Egora SL ed E-milio.

Relativamente ai prezzi, non li abbiamo trovati sul sito, ma all’ultimo Eicma, dove era stati presentato appunto il motorino elettrico Egora LI, si parlava di qualcosa tra i 5 e i 6mila euro (felicissimi di essere smentiti se costa meno!).

Proposte molto competitive a livello di prezzo, infine, ci giungono dalla tedesca e-Max, che ha due proposte di scooter elettrici: la 110S e 120S con autonomia e velocità massima rispettivamente di 80 km-45 km/h e 70 km-85 km/h.

Entrambe le moto elettriche montano quattro batterie al gel di silicio da 12V /60 Ah (garantite 6 mesi e per 300 cicli di ricarica). Prezzi a partire da 3.700 euro.

Un modello interessante è anche l’ECOJUMBO 5000, che ha recentemente cominciato a produrre in Italia a Genova.

Moto elettriche da strada e tempo libero

Grande attesa nelle moto elettriche da strada per il debutto di quella che potrebbe diventare presto la regina delle moto 100% elettriche, la CRP Energica, una moto elettrica 100% made in Italy (l’azienda, come si conviene, viene dalla terra del motore, Modena).

Una moto da strada elettrica dalle prestazioni sorprendenti: 136 cv di potenza, 150 km di autonomia e 220 km/h di velocità massima. Prestazioni da moto da corsa, segmento nel quale non a caso il produttore modenese si è fatto le ossa, collezionando trionfi a livello internazionale (eCRP è infatti vicecampione del mondo 2011).

Sicurezza, massima affidabilità, la CRP Energia è prenotabile fin da subito sul sito e comincerà ad essere commercializzata a partire dal 2013 (prezzo a partire da 15 mila euro).

Fa il pieno di ecologia anche Volta, il piccolo produttore catalano di moto elettriche con sede a Barcellona, che da metà 2012 proporrà la sua ultima moto elettrica BCN, nelle varianti Sport, City e Mia. Design accattivante, 43 miglia di autonomia (quasi 70 km) e un motore da 35 cavalli; prezzo base intorno a 7 mila euro, personalizzazioni e dotazioni su richiesta a parte. Prenotabile anche sul sito del produttore.

Altre proposte interessanti vengono da un produttore nordamericano, Brammo, con sede in Oregon. Brammo, che fino a poco tempo fa aveva a listino praticamente solo un modello, la Enertia (una piccola moto da città con un’autonomia di 70 km circa), di recente ha arricchito non poco la sua gamma con la Brammo Empulse, una moto da strada che arriva – nella configurazione più performante, la 10.0 – a spingere fino ai 160 km orari e che si ricarica in appena un paio d’ore.

La Brammo Empulse ha un motore da 55cv ed ha un prezzo abbastanza interessante (certo, dipende anche dal cambio EUR/USD: 14.000 dollari).

Motocross

Per gli amanti del fuoristrada, non si può parlare di motocross senza menzionare KTM. Il noto marchio austriaco già nel 2010 aveva annunciato l’arrivo di un modello interamente elettrico, che avrebbe dovuto debuttare sul mercato nel 2011, il KTM Freeride.

Qualche problema a livello di linea di produzione ha costretto KTM a posporre il debutto di Freeride nel 2012, ma è confermato il prezzo, che sarà inferiore ai 10.000 euro.

Ottime le prestazioni, del tutto paragonabili a quelle di una 125 a due tempi, e un peso sotto i 100 chili, idoneo a renderla maneggevole.
Attendiamo quindi il nuovo anno per vedere il gioiello elettrico sfornato dalla casa di Mattighofen.

Ma Freeride non sarà l’unica novità dell‘off-road elettrico nel 2012: è infatti previsto lo sbarco sul mercato di BRD RedShift, una moto da cross elettrica con prestazioni simili a quelle di un motore tradizionale da 250 cc e con autonomia di 80 km.

BRD RedShift sarà disponibile anche in versione da supermotard stradale ed il prezzo dovrebbe aggirarsi attorno ai 15.000 Euro.

Per il resto, non mancano i concept spesso accattivanti, come quello della Husqvarna, con Husqvarna Concept E-go, ma siamo ancora lontani dalla produzione di serie.

Moto elettriche da competizione

Come spesso succede nel mondo dei motori, è dalle competizioni che nascono le innovazioni più spinte, quelle che cambiano le regole del gioco.
Non fanno eccezione le moto elettriche, dove esiste da qualche tempo un vero e proprio mondiale delle moto elettriche.

Si tratta dello stesso campionato di cui la nostrana eCPR è vicecampione e ne abbiamo già parlato anche in occasione della presentazione di Motoczysz, una delle partecipanti a questo campionato mondiale di moto elettriche. Campioni del mondo nel 2011 si sono laureati i tedeschi di Muench Motorbikes.

{ 3 comments… read them below or add one }

luca maggio 20, 2012 alle 11:29 am

vi siete scordati di ecojumbo 5000 lo scooter elettrico più economico e più venduto in italia

Rispondi

salvo maggio 20, 2012 alle 1:48 pm
Matteo febbraio 25, 2012 alle 12:35 pm

Una domanda, ma per le moto elettriche come funziona il discorso della patente? Cioè quale delle moto che avete descritto si possono guidare con la patente B e quali serve la patente per la moto?

grazie

Rispondi

Leave a Comment