Greentech

Se il cellulare non prende in casa per via del macina pepe…

Un giro di macina pepe e il cellulare non prende in casa: ecco un curioso progetto per portare il dialogo in famiglia!

Un tempo era la televisione a impedire il dialogo a tavola, oggi questo apparecchio sembra quasi superato a confronto di tablet, smartphone e mini-laptop che rubano il tempo delle nostre giornate; ma se il cellulare non prende in casa, magari quando si è a cena, tutta la famiglia riunita, cosa succede?

Se il cellulare non prende in casa per via del macina pepe…

Si ormai l’abitudine a muoversi da una stanza all’altra con i ‘cordoni ombelicali’ tecnologici al seguito, quasi smarriti al pensiero di non poter essere raggiungibili, poco importa se si è in bagno o radunati attorno al tavolo per la cena.

Potrebbe interessarti:

Tutti sono coscienti della propria dipendenza, eppure non si riusce a farne a meno e spesso gli adulti sono i primi a dare il cattivo esempio ai più piccoli.
E allora ecco che la tecnologia prova a  venire in aiuto (il che è davvero paradossale!) per ritrovare un dialogo e una relazione: Pepper Hacker è un macinapepe che nasconde al suo interno un chip in grado di disattivare per mezzora tutti gli apparecchi tecnologici che si trovano nelle circostanze e spargere anche pepe…

Basta usare lo spargipepe  con un click e magicamente tutti i dispositivi si spengono: cellulari, computer, tablet e persino la tv. Affinché questo avvenga è necessario prima configurare il dispositivo inserendo i profili dei vari apparecchi. La disattivazione avviene in base ai principi della domotica, mediante un sistema di gestione remota.

Pepper Hacker ricorda un po’ TV-B-Gone, il telecomando universale che spegne tutte le televisioni, ma il suo potere è molto più amplificato. Realizzato da Dolmio con la collaborazione di diverse agenzie pubblicitarie: Clemenger BBDO Sydney, Pollen, Starcom e Ogilvy PR.

Se il cellulare non prende in casa per via del macina pepe
Se il cellulare non prende in casa per via del macina pepe

Brendan Forster, a capo della sezione tecnologica di Clemenger BBDO, ha raccontato che il prodotto è stato prima testato su alcune famiglie australiane in cui solo la madre era a conoscenza dell’esperimento.

Per ora si tratta solo di un prototipo, lanciato ai fini di una campagna di prevenzione, ma presto potrebbe arrivare come accessorio sulle nostre tavole. E adesso godetevi questo video promozionale davvero esilarante!

Immagine via shutterstock.

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close