Earth Overshoot Day: ovvero il giorno in cui si è sorpassato il limite

di Salvo del 26 settembre 2016

L’Earth Overshoot Day (EOD), noto in passato anche come Ecological Debt Day (EDD), è il giorno dell’anno nel quale l’umanità ha consumato interamente le risorse prodotte dal pianeta nell’anno corrente. Nel 2017 l’Earth Overshoot Day è caduto il 2 agosto. In anticipo di 6 giorni rispetto al 2016 e di un mese rispetto ad appena 10 anni prima. Nel 2018, a meno di grosse sorprese, dovrebbe cadere in Luglio. Vediamo come mai questa data è importante e i potenti della Terra dovrebbero prestarci più attenzione.

Earth Overshoot Day: ovvero il giorno in cui si è sorpassato il limite

L’Earth Overshoot Day è un modo molto grafico e simbolico per fare capire che a partire da quella data abbiamo già consumato l’intero budget annuale di risorse naturali prodotte dalla Terra.

Earth Overshoot Day: la data in cui finisce il credito

Proprio così. Quando arriva questo giorno, significa che abbiamo consumato tutto il credito in termini di risorse naturali che la Natura ci mette a disposizione ogni anno.

A partire da questa data, si verifica il superamento delle capacità naturali di rigenerazione delle risorse distrutte dall’attività umana. Dalla copertura delle emissioni di CO2 alla creazione di cibo e prodotti, dalla costruzione di strade e case allo spostamento di persone e merci.

Secondo gli studi del Global Footprint Network all’umanità sono sufficienti poco più di 7 mesi per consumare interamente le risorse naturali che si rigenerano annualmente per supportare il proprio fabbisogno di risorse.

Quindi dalla fine di luglio siamo in deficit. Cosa vuol dire? Vuol dire che per sostenere il nostro stile di vita attingeremo alle “riserve”di animali e piante. Cosa che avrà conseguenze drammatiche in termini di mantenimento della biodiversità e di capacità del Pianeta di rigenerarsi. L’immissione di quantitativi di anidride carbonica in atmosfera a partire da quel giorno non è più compensabile.

SPECIALE: I peggiori disastri ambientali nella storia dell’uomo

Earth Overshoot Day

L’evoluzione dell’Earth Overshoot Day negli anni: una dinamica estremamente preoccupante

Le implicazioni dell’Earth Overshoot Day

Le conseguenze sul lungo periodo sono note o facilmente immaginabili.

  • Riduzione della disponibilità di cibo, a maggior ragione drammatico in presenza di un aumento considerevole della popolazione mondiale.
  • Deforestazione crescente.
  • Diminuzione della fertilità del suolo.
  • Aumento indiscriminato di CO2 nei mari e nell’aria.

Il tutto con conseguenti effetti devastanti sia per la vita umana che a livello economico.

Ma come viene calcolata questa data?

Per calcolare quale sia il livello sostenibile di domanda per supportare le attività umane nel mondo rispetto all’offerta che la Natura con il suo ritmo può produrre, la società inglese ha fatto una semplice equazione:

(capacità biologica mondiale / consumo ecologico mondiale) x 365 = Earth Overshoot Day

Lo Overshoot Day è quindi calcolato sulla base (in ettari) della capacità della Terra di rigenerarsi in modo naturale rispetto al suo coefficiente di consumo sostenibile.

Non dimentichiamoci mai che la Natura è una risorsa finita e che la bramosia di ricchezza dell’uomo deve essere fermata se non si vuole che minacci la nostra stessa sopravvivenza!

Qualche approfondimento a tema ambientale:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment