Toyota e BMW insieme per sviluppare batterie al litio per l’auto elettrica del futuro

di Alessia del 19 febbraio 2013

Uno dei grandi limiti delle auto elettriche continua ad essere la poca durata della singola carica della batteria. Se aggiungiamo la scarsa presenza di stazioni di rifornimento ad hoc ed i lunghi tempi per la ricarica, si intuisce come di fatto sia al momento impensabile poter affrontare lunghi viaggi.

A partire da questo handicap, le due grandi case automobilistiche Toyota e BMW, hanno unito le loro forze per raggiungere un ambizioso nuovo obiettivo per il 2020: creare delle batterie più potenti rispetto alle attuali batterie al litio.

LEGGI ANCHE: Vendite auto elettriche triplicate negli USA nel 2012

E l’accordo prevede lo sviluppo della nuova tecnologia di batterie al litio-aria, il cui prototipo ora è in grado di assicurare tutta l’energia necessaria per gli spostamenti a medio-lungo raggio, poiché riescono a conservare per unità di peso una quantità maggiore di energia.

Il litio andrà a riempire l’anodo, mentre l’aria il catodo, consentendo di percorrere circa 800 km con una sola carica, di modo da rendere l’auto non solo meno costosa ma anche più amica dell’ambiente. Oggi l’autonomia di una batteria tradizionale è di 200 km.

SCOPRI ANCHE: Auto elettriche, si risparmia anche sulla manutenzione

L’accordo tra i due colossi non si limita solo allo sviluppo di queste nuove batterie ma segna l’avvio di una lunga collaborazione del mondo della mobilità sostenibile.

Tra i punti focali della loro intesa ci sono lo studio di un nuovo veicolo sportivo, di un motore che includa anche un serbatoio ad idrogeno e la ricerca di  tecnologie ultraleggere.

LO SAPEVI CHE: La superbatteria al litio è sempre più vicina: ricarica in meno di un minuto

Speriamo che grazie a questi ulteriori sviluppi presto si possa dire addio all’era dei carburanti fossili!

 

Outbrain