Rinnovabili

Wind Tree, le turbine eoliche ad albero

Sono delle mini-turbine eoliche ad albero in cui i rami e le foglie sono sostituiti da pale, sono francesi e si chiamano Wind Tree. Scopriamole.

Tecnologia eco-friendly, ad alta efficienza e anche bella. Sembra questo lo slogan più adatto per descrivere gli innovativi wind tree, gli alberi del vento prodotti da una società francese che promettono di rivoluzionare il tradizionale – quanto antiestetico – design delle turbine eoliche di vecchia generazione.

Wind Tree, le turbine eoliche ad albero

I primi prototipi realizzati dalla NewWind, sono interamente in acciaio, alti 11 metri per 8 di diametro e sono dotati di 72 foglie artificiali. A marzo partirà la fase sperimentare e i primi prototipi saranno ‘piantati’ a Parigi a maggio 2015, in Place de la Concorde, dove verranno testati sul campo per un breve periodo.

Leggi anche:

Se la sperimentazione andrà a buon fine e i parigini gradiranno la presenza delle rivoluzionarie turbine eoliche per le strade della capitale, allora il progetto decollerà con la ‘fioritura’ di centinaia di nuovi alberi del vento che daranno vita a veri e propri ‘boschetti’ artificiali per produrre energia pulita a basso costo.

Non solo il design, ma ciò che caratterizza i wind tree è anche l’alto contenuto tecnologico: ogni singola foglia dell’albero del vento è una turbina verticale di forma conica, capace di generare energia anche da una lieve brezza o un vento lieve. Ogni albero produrrebbe 3,1 kW, dunque meno delle turbine tradizionali, ma funzionerebbero per 280 giorni all’anno in media e non avrebbero bisogno di essere posizionate in luoghi particolarmente battuti dal vento.

L’idea dell’albero a vento è venuta al suo inventore, Jérôme Michaud-Larivière, quando si mise ad osservare le foglie degli alberi che fremevano ad una leggera brezza.

wind-tree-park
Wind Tree, le turbine eoliche ad albero

La società produttrice sottolinea che questi arbres à vent sono concepiti per essere silenziosi, in grado di emettere solo lievi fruscii del tutto simili a quelli prodotti dalle foglie mosse dal vento. Una soluzione, dunque, che dovrebbe mettere d’accordo tutti, in particolare il fronte dei contrari all’installazione delle antiestetiche e gigantesche turbine eoliche, tacciate di essere a volte deturpanti per il paesaggio circostante.

Energia pulita, a basso impatto ambientale ed estetico? Con l’albero del vento potrebbe essere possibile.

Maggiori informazioni sul sito.

Immagine via shutterstock.

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close