Anche una forma più aerodinamica fa risparmiare carburante ai camion

di Claudio Riccardi del 16 maggio 2013

Camion dalle forme più aerodinamiche e arrotondate, con alettoni ed estese superfici vetrate. Sono queste le indicazioni presentate nei giorni scorsi dal Commissario ai Trasporti dell’Unione Europea, Siim Kallas.

L’obiettivo è quello di aggiornare ai più recenti sviluppi tecnologici la direttiva 96/53/CE, che dal 1996 stabilisce le specifiche per i veicoli commerciali pesanti.

LO SAPEVI? Al via il progetto “eHighway of the Future” per elettrificare le autostrade californiane e ricaricare i camion ibridi

Riduzione delle emissioni, dei consumi, e incremento della sicurezza di marcia. L’azione di revisione accennata da Kallas si orienta attorno a questi tre punti cardine, sostenute da precise stime numeriche. Cabine e deflettori aerodinamici permetteranno di ridurre di 5mila euro il consumo annuo di carburante dei Tir, mentre le emissioni di gas effetto serra potranno diminuire del 7-10%, circa 8 tonnellate di Co2 all’anno per ogni automezzo. Niente male.

Ai costruttori il compito di recepire le indicazioni, compresa la progettazione di cabine più ariose e intelligenti, che permettano di allargare il campo di visione del camionista, soluzione che secondo le previsioni diminuirebbe sensibilmente i decessi in strada.

LEGGI ANCHE: A Parigi camion elettrici per la raccolta della spazzatura

Veicoli meno “spaventosi” e più ecologici, è questa dunque la direzione che indica esplicitamente la proposta, che prima di divenire legge dovrà ora essere adottata dal Parlamento europeo e dagli Stati membri.

Tempi concreti?  I nuovi automezzi potranno presumibilmente essere visti sulle strade entro il 2018.

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *