A Zurigo è nato il primo condominio per allergici

di Luca Scialò del 11 giugno 2014

A Zurigo è nato il MCS -Wohnhaus, il primo condominio per allergici. L’edificio si sviluppa su quattro piani e ha 15 appartamenti, esclusivamente destinati a persone colpite da ”sensibilita’ chimica multipla” (nota con l’acronimo Mcs, Multiple Chemical Sensitivity).

L’MCS provoca reazioni allergiche a sostanze chimiche, dunque a vernici, materiali sintetici, cosmetici, profumi, deodoranti che le contengono, ma anche all’elettrosmog. Oltretutto la loro sensibilità è aggravata dalla presenza di sostanze chimiche nell’aria, provenienti dalla vernice dei muri e dei mobili o dai prodotti di pulizia.

 Potrebbe interessarti: Rimedi naturali per le allergie

Come è stata ideata? Progettata dall’architetto Andreas Zimmermann, la palazzina per iperallergici è stata costruita impiegando materiali particolari, dal cemento senza antigelo alla calce al posto delle vernici. L’impianto elettrico è stato isolato e ridotto al minimo e all’edificio è stato applicato il concetto della ”buccia di cipolla” per preservare gli spazi abitativi dall’inquinamento.

Infatti è a strati: al centro si trovano scale ed ascensore e all’entrata degli appartamenti c’e’ una stanza, una sorta di ‘camera di decompressione’, con una lavatrice dove chi entra potrà liberarsi di scarpe e vestiti contaminati, in modo da poter penetrare all’interno senza contaminare gli spazi.

 Leggi anche: Rimedi naturali per allergie alimentari e dermatiti da contatto

Secondo alcune stime, in Svizzera sono circa 5mila le persone che patiscono allergie a numerose sostanze chimiche e dunque sono costrette a convivere con varie patologie. I candidati che desiderano vivere in uno dei 15 appartamenti del nuovo edificio dovranno presentare un certificato medico. Ma dovranno anche attenersi a una serie di divieti, come il non poter fumare o utilizzare profumi, telefonini, reti wifi, telefoni senza fili e grill.

Ma anche disinfettanti, detergenti ed altri prodotti sono ammessi solo se ”neutri”.

Così da vivere bene loro e far vivere bene gli altri.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *