Cosa non è necessario comprare per un neonato?

di Martina Pugno del 12 febbraio 2013

L’arrivo di un bebè in famiglia è uno degli eventi più gioiosi ed emozionanti, ma anche tra i più ricchi di dubbi e perplessità: quante cose si corrono a comprare per avere la certezza che tutto sia pronto e al nascituro non manchi nulla?

La felicità e l’inesperienza, però, possono portare la coppia e i familiari ad acquisti superflui, che spesso si rivelano inutili o perfino ingombranti e di scarso utilizzo. Il proliferare di informazioni su tutto ciò che è necessario, o viene presentato come tale dalle aziende produttrici, per accogliere il piccolo di casa non aiuta: ecco quindi una breve guida a ciò che invece si può fare a meno di acquistare senza dover rinunciare ad un ambiente accogliente e funzionale.

SPECIALE: Guida per la cura del bambino in modo green

Il risparmio e l’attenzione all’impatto ambientale iniziano dal quotidiano: anziché acquistare un cestino per i apposito per la raccolta dei pannolini, sarà sufficiente gettarli nel tradizionale bidoncino da posizionare all’esterno o sul balcone e svuotarlo regolarmente per evitare problemi di odori. Ne sentirete ancora meno la mancanza optando per l’utilizzo di salviette biodegradabili o lavabili, per le quali non sarà nemmeno necessario un apposito scaldino: qualche minuto sul termosifone o strofinato tra le mani sarà sufficiente per renderlo a prova dei bimbi più freddolosi.

Un cuscino-fasciatoio potrà poi facilmente sostituire l’acquisto di un lettino, ottimizzando ulteriormente lo spazio. Anche la culla si può evitare: molto spesso i bambini passano direttamente dal lettone della mamma al lettino adatto poi anche durante la crescita.

FOCUS: Prendersi cura dei bimbi in modo green si può anche online

Acquisti mirati e pensati per l’effettivo utilizzo eviteranno il rischio di riempire la casa di vestitini firmati indossabili per pochi mesi nel periodo di crescita così rapida, ma anche di copertine, asciugamani, salviette e altri capi, per i quali sarà comunque sufficiente un lavaggio con gli stessi prodotti igienizzanti utilizzati per gli abiti di tutta la famiglia, fino a un numero eccessivo di giochi: per guidare i neonati alla scoperta del mondo sono sufficienti, nel primo periodo, il calore e la voce della mamma e del papà.

Vi renderete conto che, in questo modo, si risolverà da solo un ulteriore problema: avere una casa più grande e spaziosa non sarà più una necessità di primaria urgenza.

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *