In India lanciata una nuova auto elettrica che costa 11mila dollari

di Erika Facciolla del 23 agosto 2013

La mobilità del futuro, sostenibile e a basso impatto per l’ambiente, muove i suoi primi passi anche nella popolosissima India dove l’azienda automobilistica Mahindra Reva ha recentemente lanciato sul mercato la prima macchina utilitaria elettrica a zero emissioni, alimentata da batterie al litio e progettata per contribuire ad un progetto nazionale che punta alla diffusione di sei milioni di veicoli elettrici entro il 2020.

La vettura messa a punto dall’azienda indiana rappresenta, dunque, la prova tangibile di una nuova visione della mobilità del futuro per un paese che con i suoi 1,2 miliardi di abitanti e un aumento costante dell’inquinamento atmosferico indotto dalla diffusione di automobili, sta tentando di cambiare il proprio destino disegnando i primi tratti di un domani ad energia pulita.

SPECIALE: Auto elettriche 2015, il listino aggiornato

L’auto si chiama ‘e20’ ed è una due porte con quattro posti in abitacolo che consente di percorrere 100 km con una ricarica ad una velocità massima di 80 km orari. Il suo costo è di 11.000 dollari ed è dotata di computer di bordo capace di elaborare le funzioni del sistema centrale ed avvertire il conducente in caso di malfunzionamenti.

Parallelamente al lancio della vettura elettrica, la Mahindra Reva – che ha sede a Bangalore, dove ha un impianto in grado di sfornare 30mila auto di questo tipo all’anno –  si occuperà di creare una rete di stazioni di ricarica in tutte le principali città del Paese, prima fra tutte la capitale Nuova Delhi.

FOCUS: un’auto ecosostenibile per l’India del futuro

In alternativa, l’auto potrà essere ricaricata con l’energia del sole, grazie al sistema ‘Sun2Car’, un sistema di ricarica che utilizza esclusivamente l’energia solare.

Sun2Car

Unìimmagine del sistema Sun2Car, alimentato ad energia solare

Se le autorità indiane, adeguatamente supportate dalle aziende del settore, riusciranno a portare a termine l’ambizioso progetto, una interessante svolta potrebbe essere vicina…

Sui grandi cambiamenti in atto in India, leggi anche:

Per saperne di più: sito ufficiale di e2o

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *