Un sito svela l’innalzamento delle temperature americane nel 2100 città per città

di Chiara Greco del 23 febbraio 2015

Il problema dell’innalzamento delle temperature globali non sembra preoccupare molti, che pensano non esista, ecco quindi che il sito dell’istituto Climate Central prova a dimostrare come sarà la temperatura nel 2100 in molte città statunitensi attraverso un divertente giochino interattivo.

Arriva un innovativo modo di controllare l’aumento o la diminuzione delle temperature nella propria città nel prossimo futuro: si tratta di un tool disponibile sul sito dell’istituto climatologia statunitense, Climate Central, un’organizzazione indipendente di scienziati meteorologi e giornalisti che studia l’impatto dei cambiamenti climatici sulla società. Al momento il giochino – che si chiama Winter Loses its Cool – si può fare solo per le principali città americane.

Potrebbe interessarti anche: 

aumento temperature

L’aumento delle temperature negli anni – Climate Central

Climate Central infatti ha stilato un modello sui cambiamenti climatici sulla base dell’attuale trend di emissione di CO2, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla problematica del gobal warming, mai abbastanza pubblicizzata e spesso tacciata di ‘teoria fantasiosa’ anche da alcuni scienziati.

Invece quella dell’innalzamento delle temperature e dell’aumento delle temperature invernali, sarebbe un dato di fatto in tutto il mondo e numerosi sono gli studi che la confermano. Una delle cause principali è la produzione continua di emissioni inquinanti e l’aumento decisamente fuori controllo dell’effetto serra.

Con questo tool interattivo possiamo constatare quanto effettivamente aumenterà la temperatura invernale nelle aree urbane. Incrociando le temperature registrate nel corso degli anni con dei modelli prospettici infatti, e usando dati sul clima da fonti autorevoli come il National Climatic Data Center , la mappa indica le temperature previste nel prossimo secolo in molte città americane, mostrando le temperature minime invernali attuali e comparandole con quelle di altre città sempre negli Stati Uniti.

I colori aiutano anche a scoprire quali città saranno più calde; la super-mappa climatica ci rivela che circa l’80% delle città americane avrà aumenti di temperatura anche del 50% e molte meno notti sotto lo zero.

mappa climatica USA

Mappa Interattiva Climate Central

Ad esempio, se cercate New York, scoprirete che le attuali 79 noti di gelo si restringeranno a 29, come quelle di Killeen, una città nel ben più caldo Texas, mentre Seattle passerebbe dalle odierne 25 a 3 sole notti sotto zero, come a Dublin, in California, con un clima non esattamente uguale ad una città vicina al confine canadese come Seattle…

Questi dati sono sconvolgenti, e ci auguriamo possano aprire ad analisi simili anche nel nostro Paese e in Europa, così che tutti provino a capire la reale portata del problema dei cambiamenti climatici e che resta ancora in attesa di soluzioni valide.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *