Arriva Wiser, il social network per fan della sostenibilità

di Claudio Riccardi del 5 ottobre 2012

Nella sfera sempre più ampia e specializzata dei social network, mancava un contenitore utile a connettere progetti, segnalazioni, idee e suggerimenti esclusivamente legati al “pianeta” green. Uno strumento per mettere in contatto addetti ai lavori, appassionati e semplici cittadini, tutti interessati ad una delle questioni cruciali del nostro tempo, la sostenibilità ambientale. Pensiamo ai cambiamenti climatici, allo spreco delle risorse idriche, alla giustizia sociale, al rispetto degli animali e dei diritti umani.

Ecco allora che l’associazione statunitense WiserEarth ha dato forma nei mesi scorsi a Wiser.org, un Facebook specifico per le questioni verdi, che oggi conta quasi 72.000 iscritti nel mondo. Una famiglia globale e interraziale, in costante espansione. Pochi rispetto ai milioni di utenti ‘generici’ di Twitter e compagnia ma sicuramente una nicchia motivata e iperselezionata.

FOCUS: Jumo: il social network ecosolidale del volontariato e no profit

Il risultato trae origini da un progetto nato nel 2004: fare una directory che elencasse le migliaia di organizzazioni non governative dedicate alla sostenibilità. Un’idea venuta a Paul Hawken, direttore esecutivo dell’ong Natural Capital Institute, l’antenata di Wised Heart. Con il passare degli anni, la lista di contatti ha preso le sembianze di uno strumento sempre più interattivo, fino a divenire nel 2007 un vero social network, attraverso cui gli sforzi di tutti gli enti censiti possono essere coordinati.

SCOPRI ANCHE: Arriva in Italia Plugsurfing, il social network per ricaricare le nostre auto elettriche

Wiser.org ora offre la possibilità, e gli strumenti informatici, per condividere conoscenze, creare connessioni e gruppi di lavoro intorno a specifiche aree tematiche. Con una formula open source, e possibilità di accesso senza limiti, anche per connessioni lente, il sito pensa anche al mondo del lavoro – con una bacheca di annunci – e propone una sezione anche per trovare e proporre soluzioni pratiche ai vari problemi ambientali.

Tra gli sforzi della piattaforma, c’è la volontà di ridurre quanto più possibile l’impatto sulla natura. Wiser insiste sugli acquisti ‘verdi’, ha ridotto il numero di server, favorito il telelavoro e gli spostamenti dei dipendenti in bici o con i mezzi pubblici. Ora tecnici e ingegneri puntano a limitare l’impronta di carbonio della sede di Sausalito, in California.

La sostenibilità come mission, valore guida di una realtà, quella dell’impegno sociale responsabile, che conta sempre più adepti.

Vedi anche questo:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

{ 1 trackback }