featured

Aule Natura: il progetto WWF per P&G che avvicina i bambini al verde

Aule all’aperto, per sensibilizzare al mondo della sostenibilità

Scopriamo ‘Aule Natura’, un’iniziativa di P&G in partnership con il WWF per avvicinare i più piccoli alla Natura. Sempre più lontani dalle tradizionali attività all’aria aperta perché catturati dalla tecnologia, i ragazzi avranno a disposizione nei giardini delle scuole delle aule all’aperto, dove poter avvicinarsi al mondo della sostenibilità ambientale e dargli la possibilità di stare in un ambiente all’aria aperta particolarmente ricco di stimoli.

Aule Natura: il progetto WWF per P&G che avvicina i bambini al verde

Aule Natura: il progetto WWF che avvicina i bambini al verde

I bambini di oggi vivono sempre meno a contatto con la natura. Un’indagine ISTAT risalente al 2017 indica che circa il 93% dei bambini nella fascia di età compresa tra i 6 e i 10 anni guarda quotidianamente a lungo la televisione; questa percentuale si abbassa leggermente nella fascia tra gli 11 e 14 anni (88% circa) probabilmente perché inizia un utilizzo più intensivo dei social media.

In linea generale i ragazzi occidentali passano davanti alla tv o al computer circa 44 ore alla settimana. In sostanza, l’industrializzazione, la cementificazione e la tecnologia hanno allontanato sempre di più i ragazzi dalle attività all’aria aperta, tant’è che si è arrivati a definire una nuova condizione: il disturbo da deficit di natura (Nature Deficit Disorder, espressione coniata dal giornalista statunitense Richard Louv).

Questo deficit può essere causa di noia, svogliatezza, disattenzione e persino ansia e depressione, senza contare le problematiche legate alla sedentarietà.

Aule Natura: il progetto WWF che avvicina i bambini al verde

Il progetto “Aule Natura”: grazie a Procter&Gamble Italia almeno 50 aree verdi entro il 2024

Considerato quanto esposto precedentemente, risulta particolarmente interessante l’iniziativa lanciata da WWF e P&G Italia nel settembre del 2020: il progetto “Aule Natura”, vere e proprie aule all’aperto da allestire nei giardini scolastici inutilizzati o comunque in condizioni di degrado presenti nelle nostre città.

Il progetto è patrocinato dall’ACP, l’Associazione Culturale Pediatri, e ha ricevuto il supporto, come sopra indicato, di Procter&Gamble, la più grande azienda al mondo di beni di largo consumo. In seguito a questa collaborazione sono nate 12 Aule Natura nel 2021 e 14 nel 2022 (più di 5.000 metri quadrati di giardini scolastici riqualificati).

L’ultima aula arrivata in ordine di tempo, la 40esima del progetto, è quella inaugurata 7 dicembre 2023 a Foggia: una superficie di oltre 170 metri quadrati a disposizione degli oltre 800 studenti dell’Istituto Comprensivo Foscolo Gabelli “Plesso Foscolo”.

L’obiettivo che WWF e P&G si sono posti con questo progetto è ambizioso, ovvero arrivare a realizzare almeno 50 Aule Natura sul territorio italiano entro la fine del 2024.

Lo scopo di questa iniziativa è duplice: da un lato si sensibilizzano gli studenti sull’importantissima tematica della sostenibilità ambientale e dall’altro si incrementa il loro contatto con la natura in un ambiente all’aperto particolarmente ricco di stimoli.

Cos’è esattamente un’Aula Natura?

Un’Aula Natura è un vero e proprio spazio scolastico all’aperto con una superficie di almeno 80 metri quadrati.

Questa aula “verde” è allestita, a seconda dei casi, con micro-habitat di vario tipo come per esempio bugs hotel, ospitanti insetti, orto biologico con compostiera, stagni didattici con fontana alimentata da pannelli solari, siepi per insetti impollinatori, cassette nido per uccelli, percorsi tematici che illustrano le zone tipiche della macchia mediterranea, aree dedicate ai fiori…

Le pareti di un’Aula natura sono realizzate con cassoni per ortaggi, gabbie per insetti e bordure
fiorite vivacemente colorate. Lo spazio è pensato per un gruppo di circa 25 ragazzi.

Grazie a questi spazi verdi i ragazzi si trovano a contatto con la natura migliorando il loro rapporto con essa. Allo stesso tempo acquisiscono nozioni sulla flora e sulla fauna e si relazionano con i propri compagni con maggiore libertà.

Rossella Vignoli

Fondatrice e responsabile editoriale, è da sempre interessata al tema della sostenibilità ed in particolare ai temi di casa e giardino. Dopo la nascita la maternità ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Ha quindi deciso di trasformare tuttogreen.it in un impegno più serio e dopo poco, presa dall’entusiasmo ho creato anche il fratellino francese, www.toutvert.fr e un magazine di stile e design internazionale, non solo eco-sostenbile: designandmore.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio