Bioedilizia

Costruire con container: un albergo-grattacielo progettato per Hong Kong

Pensavate di aver visto tutto in fatto di sostenibilità, riciclo creativo e green building? A guardare l’ultima creazione degli architetti dello studio Ova Design di Hong Kong sembrerebbe proprio di no: partendo dall’idea di costruire con container hanno progettato un un albergo-grattacielo.

Costruire con container: un albergo-grattacielo progettato per Hong Kong

Si chiama Hive-Inn, ovvero ‘albergo-arnia’, questo originalissimo edificio modulare fatto di container riciclati, ed infatti rappresenta quanto di più stupefacente l’eco-architettura moderna possa concepire.

L’incredibile progetto, pur nascendo come hotel, non è un semplice edificio ma una torre fatta di ‘partizioni’ indipendenti, mobili e trasportabili che integra funzioni altamente modulabili. Una sorta di grattacielo di mattoncini ‘Lego’ in cui ciascun container può essere estratto e riutilizzato per specifiche esigenze, diventando all’occorrenza un rifugio temporaneo, un ambulatorio mobile, un negozio, un ufficio, un’officina e così via…

Leggi anche: 5 green building interessanti

La struttura del Hiv-Inn, infatti, è concepita attorno a un corpo centrale, una griglia metallica dove sono installati tutti gli impianti e i sistemi di spostamento dell’intero edificio. All’interno di questa griglia vengono inseriti (e disinseriti) i singoli container riciclati che diventano ambienti completamente indipendenti tra loro e perfettamente modulari.

Ogni unità abitativa è estremamente confortevole, provvista dei servizi necessari agli occupanti, altamente efficiente anche da un punto di vista energetico. In più, il fatto di sottrarre all’ambiente materiali ormai inutilizzabili come i container, risolve il problema del loro smaltimento.

Potrebbe piacerti: Jean Nouvel e la torre passiva in Belgio

Hive-Inn è come un lego di container
Hive-Inn è pensato come una struttura modulare alla lego ma di container

I container, inoltre, possono esser personalizzati e spostati provvisoriamente per affrontare un viaggio o una vacanza. Gli artefici del progetto hanno anche pensato alla creazione di aree verdi predisponendo apposite cassette integrate nei container che possono facilmente essere riempite di terra per diventare fioriere e piccoli giardini pensili.

Hive-Inn il primo albergo-container
Costruire con container: un albergo-grattacielo progettato per Hong Kong

Come il popolare gioco giapponese Jenga che consiste nel sottrarre a turno un blocco di legno da una torre senza farla crollare, così l’hotel Hive-Inn può essere smontato e rimontato con facilità senza pregiudicare la stabilità dell’edificio. Non trovate che sia a dir poco geniale?

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button