Dimagrire con agrumi e fibra

di Salvo del 19 dicembre 2015

Se avete deciso di dimagrire scegliendo prodotti bio, accertatevi prima di tutto della vostra capacità di scegliere i prodotti giusti.

Dimagrire con agrumi e fibra

Controllate prima di tutto l’etichetta, che deve riportare: il nome dell’ente di controllo autorizzato, preceduto dalla sigla IT; il codice dell’azienda controllata; il numero di autorizzazione; la dicitura Organismo di controllo autorizzato con D.M Mi.R.A.A.F n.XXX del XX/XX/XX in applicazione del Reg. CEE n.2092/91; l’indicazione Agricoltura biologica- Regime di controllo CE e il marchio europeo.

Eccovi ora qualche suggerimento operativo ma ricordatevi che ogni dieta necessita di essere prescritta da un dietologo, no fai da te.

Dimagrire con il giusto apporto di fibra

Scegliendo prodotti biologici a base di fibra come pane, cereali integrali, legumi, frutta e ortaggi otterrete non solo un effetto di dimagrimento, ma anche il miglioramento del transito intestinale e la prevenzione della stipsi.

La fibra, infatti, è contenuta nei cibi ipocalorici e diminuisce quindi il consumo di cibi ricchi di grassi, inoltre, gonfiandosi nello stomaco, aumenta la sensazione di sazietà, e di conseguenza anche il senso di sazietà. La giusta quantità di fibra da assumere quotidianamente dovrebbe essere di circa 30 grammi.

Dimagrire con gli agrumi

Gli agrumi e in particolare quelli bio, sono degli ottimi alleati per la linea: possiedono, infatti, virtù depurative e antinfiammatorie, e grazie al basso contenuto di sodio sono molto indicati per quanti soffrono di ritenzione idrica.

Gli agrumi rossi bloccano inoltre la formazione di radicali liberi, responsabili del rallentamento e affaticamento del metabolismo. Non buttate mai la buccia degli agrumi bio, che non viene trattata con prodotti chimici e che, quindi, conserva inalterata la concentrazione di sostanze antiossidanti e snellenti. Potete, per esempio, grattugiarla e aggiungerla a verdure lessate, pesce, o al dolce diminuendo l’uso di condimenti come olio e sale.

Il pompelmo è  poi il frutto migliore, da consumarsi rigorosamente con la pellicina bianca. Il pompelmo, infatti, riduce il colesterolo, aumenta la tonicità dei capillari. Se consumato poi sotto forma di spremuta dopo il pranzo favorisce la digestione, previene la stipsi e diminuisce l’indice glicemico degli alimenti assunti.

Vi consigliamo infine per favorire il dimagrimento di cominciare sempre la vostra giornata con una spremuta di arancia, limone o il solito pompelmo.

Articoli correlati:

{ 1 comment… read it below or add one }

riccarda ottobre 2, 2011 alle 10:49 pm

La frutta e la verdura sono davvero le migliori amiche della nostra salute.
Nutrienti leggere e con poche calorie ci nutrono senza appesantirci apportando anzi fibra così utile per il nostro intestino.
Molto ricchi di fibra sono i legumi e i cereali integrali sostituiti troppo spesso dalle farine bianche e dai chicchi decorticati.
Per la ritenzione idrica giova abbassare il contenuto di sale nei cibi sostituendolo con le erbe aromatiche che donano gusto ai piatti e ci aiutano nella digestione delle pietanze.
Gli agrumi sono frutti che ci accompagnano nei mesi invernali utilissimi per le loro proprietà occorre comprarli rigorosamente bio in quanto sottoposti a lunghi tragitti prima di arrivare sulle nostre tavole vengono prima trattati con prodotti che ne assicurano la conservazione .
Certo la frutta e la verdura più fresca è quella coltivata da noi stessi cosa non impossibile anche per gli agrumi molti coltivano limoni in vaso anche se si trovano al Nord.
Pensateci: cogliere dalla vostra pianta di limoni i frutti che adopererete per la vostra spremuta mattutina le sue bucce potete adoperarle per aromatizzare l’olio come spiego nel mio blog
Riccarda

Rispondi

Leave a Comment