Greentech

Energy Belt, ovvero come trasformare il grasso in energia

Quante volte osservandovi allo specchio avete detestato quei rotolini di ciccia in più, immaginandovi con qualche chiletto in meno?

Energy Belt, ovvero come trasformare il grasso in energia

Beh pensateci due volte prima di correre subito sul tapis roulant, magari quei simpatici rotolini potrebbero finalmente trovare una loro utilità!

La bizzarra idea della designer olandese Emmy Van Roosmalen è destinata a stupire tutti: è una cintura capace di trasformare il nostro grasso in energia pura!

Si chiama Energy Belt (che fantasia per il nome…) e all’apparenza sembra una normale fascia elastica da portare in vita: in realtà le sue ‘protocellule artificiali’ sarebbero in grado di prelevare il grasso e trasformarlo in ATP (adenosina trifosfato), una molecola che può trasportare energia chimica.

Immaginatevi mentre siete sul divano a godervi il telefilm del momento, magari sgranocchiando qualche snack, senza fare il minimo sforzo, ed ecco che la cintura inizia a lavorare per voi. Fantastico, no?

LEGGI ANCHE: Un bonsai solare per ricaricare il cellulare

L’energia prodotta, secondo la fantasiosa inventrice olandese, potrebbe essere utilizzata per alimentare piccoli gadget elettrici come ipod e telefoni cellulari, o addirittura pacemaker, riducendo i consumi di corrente elettrica.

Energy Belt è stata presentata in occasione della Design Week all’interno della mostra itinerante sul futuro della tecnologia, The Nano Supermarket.

Per ora si tratta solo di un prototipo (e non siamo neanche sicuri che funzioni, né quanto meno se andrà mai sul mercato) per cui sentitevi pure liberi di rispolverare la vostra cyclette o di farvi una bella corsa al parco! Chissà mai che riusciate davvero a recuperare la vostra forma fisica e a sentirvi meglio, piuttosto che credere nei miracoli…

Se ti interessa,scopri questi gadet:

 

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close