Viaggi e vacanze

Gent, la città fiamminga meta di ecoturismo

Gent è una città fiamminga molto green, andiamo a scoprirla assieme.

Gent (in fiammingo ma conosciuta anche come Gand) è una delle cinque province del Belgio e si trova nelle Fiandre Orientali. E’ molto simile a Brugge (in francese Bruges), essendo una città che si erge su molti canali, un po’ come Amsterdam, per farsi un’idea. Eppure rispetto a Bruges è meno conosciuta e gettonata, malgrado sia piena di giovani e permetta un turismo romantico ed ecosostenibile; tra barche come principali mezzi di spostamenti, tante piste ciclabili e la più vasta area pedonale d’Europa. Ma la verve ecologica di questa città non si ferma qui, anzi sarà incrementata con future iniziative.

Gent, la città fiamminga meta di ecoturismo

Ogni giovedì è possibile trovare in 13 ristoranti menù e piatti a base di ortaggi, verdure e cereali, grazie a un’iniziativa del Donderdag Veggiedag (appunto, giovedì vegetariano), per la gioia dei vegetariani. Qualche esempio: il tradizionale dagsschotel tanto caro ai fiamminghi (il “piatto del giorno”, che consiste in genere da una zuppa insieme a carne e patate fritte) si trasforma in un dhal di lenticchie con riso integrale, accompagnato da broccoli spruzzati con pesto, barbabietole crude al chutney di coriandolo e tempura di carota.

Anche le bevande sono di produzione locale (del resto il Belgio è tra i massimi produttori di birra e le birre, trappiste e non, di questa regione sono squisite) o importate ma con formule di commercio equo e solidale. Tanti sono i locali, anche frequentatissimi e che non hanno certo bisogno di pubblicità, che si stanno adeguando a questa moda.

gand gent
Uno scorcio del centro storico di Gent

Ma non solo i ristoranti si stanno dando all’ecologia, bensì anche gli alberghi. Particolare è il caso dell’ostello Andromeda: una chiatta sulle acque con camere doppie (65 euro per due a notte) o sale-dormitorio da 6 fino a 8 posti letto: la colazione (ovviamente) è bio. O di Aanaajaanaa, realizzato sette anni fa da due simpatici quarantenni, Marc e Carol Van Paasen: un edificio storico situato in una zona centralissima a un passo da tutto, ristrutturato completamente in modo ecologico e sostenibile, con una estrema attenzione alla riduzione dei consumi energetici e dell’impronta ambientale senza però dimenticare comfort e comodità.

Insomma, Gent ha deciso di investire nell’ecosostenibilità per incrementare il proprio turismo.

Magari lo facessero tutti…

Forse ti potrebbe interessare anche:

Luca Scialò

Nato a Napoli nel 1981 e laureato in Sociologia con indirizzo Mass Media e Comunicazione, scrive per TuttoGreen da maggio 2011. Collabora anche per altri portali, come articolista, ghost writer e come copywriter. Ha pubblicato alcuni libri per case editrici online e, per non farsi mancare niente, ha anche un suo blog: Le voci di dentro. Oltre alla scrittura e al cinema, altre sue grandi passioni sono viaggiare, il buon cibo e l’Inter. Quest’ultima, per la città in cui vive, gli ha comportato non pochi problemi. Ma è una "croce" che porta con orgoglio e piacere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close