Ambiente

Quanto si innalza il livello del mare per ogni grado di aumento di temperatura?

2 metri per 1 grado: questo l'innalzamento rispetto all'aumento della temperatura su base millenaria

Vi siete mai chiesti quanto si innalza il livello del mare per ogni grado di aumento di temperatura? il tema è cruciale ma la tendenza pare essere ormai irreversibile:

Quanto si innalza il livello del mare per ogni grado di aumento di temperatura?

“Il livello medio globale del mare è stato in costante aumento per tutto il secolo passato ed è previsto che continui a salire fino alla fine di questo secolo e oltre il 2100 a meno che l’attuale tendenza della temperatura globale media non venga invertita”.

Innalzamento mare per aumento temperatura
Innalzamento mare per aumento temperatura

Parole che fanno riflettere quelle  dell’istituto tedesco di climatologia Potsdam Institute for Climate Impact Research.

Il legame tra l’aumento delle temperature globali e l’innalzamento del livello del mare è ben documentato in studi scientifici e rapporti internazionali. Secondo il Quinto Rapporto di Valutazione dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), il riscaldamento globale provoca l’espansione termica degli oceani e il contributo dello scioglimento dei ghiacciai e delle calotte glaciali, portando a un innalzamento del livello del mare.

Specificamente, il rapporto stima che per ogni grado Celsius di aumento della temperatura, il livello del mare potrebbe aumentare di circa 2,3 metri su scala millenaria.

Questa stima è un’indicazione a lungo termine basata sulla risposta dei ghiacciai e delle calotte polari all’aumento delle temperature, e varia significativamente in base a diversi fattori come la velocità del riscaldamento e le risposte geofisiche degli oceani.

In quanto tempo si potrebbe innalzare il mare di 2,3 metri?

Il valore di 2,3 metri di innalzamento del livello del mare per ogni grado di aumento della temperatura è un’indicazione proiettata su una scala millenaria.

Questo significa che l’innalzamento di 2,3 metri potrebbe avvenire su un periodo di migliaia di anni, piuttosto che su decadi o secoli.

Le proiezioni per  secolo in cui viviamo stiamno che, a seconda dei vari scenari di emissioni di gas serra e delle risposte climatiche, l’innalzamento del mare potrebbe variare da alcuni decimetri fino a un metro o più entro il 2100.

L’IPCC nel 2019 proietta un innalzamento che potrebbe variare tra 0,29 e 1,1 metri entro il 2100, a seconda dello scenario di emissioni.

Quali sono le cause e gli effetti?

Per comprendere l’effetto complessivo di un aumento di temperatura di 1 °C sul livello del mare su scala temporale più breve, i fattori da considerare sono prevalentemente due:

  • l’espansione termica dell’acqua, dovuta alle temperature più elevate
  • il lento scioglimento delle calotte glaciali.

La velocità e l’ammontare dell’innalzamento del livello sono tuttora oggetto di ricerca scientifica.

Lo scioglimento delle calotte polari

Un importante contributo dovrebbe essere atteso anche dallo scioglimento delle calotte di ghiaccio in Groenlandia e Antartide.

La perdita di questi strati di ghiaccio continuerà a contribuire all’innalzamento del mare per millenni a venire. Secondo gli scienziati l’impatto maggiore dell’innalzamento del mare sarà una maggiore distruttività delle tempeste. Ma non si può stabilire ora quando nè con quale intensità.

Altre curiosità sul mare

Rossella Vignoli

Fondatrice e responsabile editoriale, è esperta di bioedilizia, design sostenibile e sistemi di efficienza energetica, essendo un architetto e da sempre interessata al tema della sostenibilità. Pratica con passione Hatha yoga, ed ha approfondito vari aspetti dello yoga. Inoltre, è appassionata di medicina dolce e terapie alternative. Dopo la nascita dei figli ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Si occupa anche del sito in francese toutvert.fr, e di designandmore.it, un magazine di stile e design internazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio