Macchie rosse sulla pelle, tutte le possibile cause

di Annabella Denti del 11 Dicembre 2018

Le cause delle macchie rosse possono essere decisamente molteplici, da una semplice dermatite atopica a patologie complesse come il lupus eritematoso sistemico. In genere, la diagnosi delle cause di queste lesioni della pelle avviene valutando il loro aspetto, la presenza di ulteriori sintomi e il quadro generale di salute del paziente. Scopriamo qualcosa di più su questo problema cutaneo.

Macchie rosse sulla pelle, tutte le possibile cause

Cosa sono le macchie rosse sulla pelle

La presenza di punti rossi sulla pelle evidenzia un processo patologico che può interessare solo l’epidermide o l’intero organismo.

A seconda della loro cause, possono localizzarsi in vari punti del corpo, come viso, schiena, braccia, addome, gambe, o anche coprirlo interamente. Inoltre, possono avere dimensioni e colore variabili.

Queste lesioni possono, infatti, presentarsi come di pochi millimetri di diametro o raggiungere, addirittura, un’estensione di qualche centimetro quadrato. Il colore può variare dal rosso tenue al rosso scuro quasi porpora.

Spesso, possono essere accompagnate da altri sintomi.

Le macchie rosse sono pericolose?

Nella maggior parte dei casi le macchie rosse sulla pelle, a prescindere dalla loro localizzazione, non indicano la presenza di un problema di salute serio.

Al fine di escludere la presenza di patologie importanti è, comunque, fondamentale recarsi dal proprio medico non appena si nota la comparsa di tali macchie e eseguire sempre una visita dal dermatologo o un altro specialista (ad esempio l’endocrinologo o l’ematologo) per approfondire ed eventualmente escludere problematiche importanti.

Macchie rosse, prurito e altri sintomi

In genere, la comparsa di macchie rosse sulla pelle è accompagnata da altri sintomi più o meno forti come:

  • prurito
  • bruciore
  • edema
  • desquamazione
  • croste o vesciche

La diagnosi delle macchie rosse

Tali macchie sulla pelle possono avere molteplici cause, pertanto, per una diagnosi corretta è sempre fondamentale rivolgersi al proprio medico di base che, a seconda dei casi e se lo ritiene opportuno, può prescrivervi una visita da un dermatologo, un ematologo o un endocrinologo o approfondire prima con esami specifici.

In genere, i medici individuano la causa delle macchie rosse analizzando:

  • localizzazione, forma, dimensione e colore della lesione
  • presenza di ulteriori sintomi come nausea o febbre
  • storia personale del paziente, ad esempio, età, allergie a farmaci, alimenti o sostanze varie, vissuti recenti traumatici o stressanti, viaggi effettuati in località dove sono presenti malattie endemiche

Le principali cause delle macchie rosse sulla pelle

Le cause delle macchie rosse possono essere molteplici, nella maggior parte dei casi sono banali e facilmente curabili, altre volte invece possono evidenziare la presenza di malattie sistemiche importanti.

Per tale ragione è sempre consigliato sottoporsi a una visita medica non appena queste si presentano. Vediamone alcune.

Ricordate che questo articolo non sostituisce in alcun modo un consulto con un medico, ma vuole solo dare delle informazioni di carattere generale. Per questo, non sottovalutate i vostri e fatevi vedere dal medico curante o da uno specialista.

Couperose

La couperose è una malattia cronica che si manifesta principalmente con macchie rosse localizzate sul viso nella zona del naso, delle guance e del mento.

È legata all’eccessiva vasodilatazione dei capillari del viso e causa in primo luogo vampate di calore al centro del viso, arrossamenti e formicolii. Questa prima fase può degenerare in una vera e propria acne, con pustole e macchie in rilievo, chiamata rosacea, che però si sviluppa solo quando il terreno genetico gli è favorevole, per lo più nelle popolazioni pallide del nord Europa.

La couperose progredisce più rapidamente quando i piccoli vasi del volto si dilatano in risposta ad un riscaldamento del viso. Alcuni alimenti, l’alcool, le emozioni o la luce solare aggravano i sintomi.

È necessario proteggere la pelle per evitare i raggi del sole, l’azione del vento ed i cambiamenti termici, in particolare il passaggio repentino dal freddo al caldo. Sciarpe e creme solari (idratanti, non grasse e senza alcool) sono quindi i migliori amici delle persone con couperose.

macchie rosse

Meglio evitare di sottoporre tutto il corpo a bagni caldi o ad un esercizio fisico troppo intenso, che provocano una vasodilatazione immediata per smaltire il calore in eccesso.

Nella dieta, meglio consumare bevande e pietanze tiepide, non eccessivamente speziate e non bere alcolici.

Spesso, questa comparsa di macchie è accompagnata da sensazione di calore, gonfiore, capillari dilatati e, nei casi più gravi, di pustole, fino al manifestarsi la vera e propria acne rosacea.

Acne

Un’altra delle principali cause di macchie rosse sulla pelle è l’acne nelle sue forme più severe.

Nel follicolo pilifero c’è una ghiandola sebacea che secerne il sebo. L’iperattività di tali ghiandole può portare all’ostruzione dei pori e alla successiva proliferazione microbica all’interno di questi punti neri e bianchi. In questa fase compaiono brufoli, papule, pustole di colore rossastro, noduli, più o meno sierosi a seconda della gravità.

Si presenta principalmente sul viso, sul tronco, sulla schiena e sugli avambracci. L’acne colpisce soprattutto gli adolescenti, e sembra che gli ormoni giochino un ruolo importante.

Per trattare l’acne è necessario combinare uno stile di vita sano (evitare il sole, lo stress e il tabacco) con un trattamento dermatologico antiacne da seguire con scrupolo, accompagnati sempre dalla regolare detersione della pelle. A volte sono necessari antibiotici o ormoni o farmaci a base di retinolo.

Dermatiti

Un’altra delle principali cause della comparsa di macchie sulla pelle è la dermatite da contatto, un’infiammazione cutanea che a sua volta può essere originata da vari fattori tra cui:

  • contatto con sostanze urticanti o ingestione di alimenti a cui si è allergici
  • esposizione prolungata o eccessiva ai raggi solari
  • sudorazione abbondante combinata ad una pelle delicata e sensibile
  • produzione eccessiva di sebo, soprattutto, nelle zone del corpo dove si concentrano le ghiandole sebacee come cuoio capelluto, viso, condotto uditivo e il torace
  • forte stress

In genere, la dermatite si manifesta in combinazione a prurito, secchezza e screpolature.

macchie rosse

Malattie infettive esantematiche

Nei bambini, la presenza di macchioline rosse sulla pelle, l’esantema appunto, può essere causata dalle classiche malattie eruttive come morbillo, varicella o sesta malattia, rosolia, scarlattina.

In caso di malattia esantematica, le macchie possono avere diverse forme, e possono essere localizzate su tutto il corpo, o solo su una sua metà, sul viso o anche sul cuoio capelluto e sulle mucose. Inoltre si accompagnano a segni specifici adenopatie, faringite, febbre alta, prurito intenso, nausea e malessere generale.

A seconda delle caratteristiche dell’esantema, del suo colore, della presenza di vescicole o papule, della sua grandezza, di desquamazioni e della sua estensione, si potrà diagnosticare se la malattia è virale (come quasi tutte le malattie esantematiche) o di origine batterica.

Malattie sistemiche e/o croniche

Diverse patologie possono causare la presenza di macchie rosse sulla pelle, tra queste le più comuni sono il lupus eritematoso sistemico, l’herpes simplex, l’herpes zoster e la psoriasi.

Tipologie di macchie rosse sulla pelle

In base alle loro possibili cause, le macchie rosse possono avere un diverso aspetto, localizzazione o presentarsi in combinazione ad altri sintomi. Scopritene qui le principali tipologie.

Petecchie

Le petecchie sono macchie rosse di forma circolare e dimensioni piuttosto ridotte o che, comunque, non superano i 3 mm.

Queste macchie sono causate dalla fuoriuscita di sangue dai capillari e, in genere, si localizzano su braccia e gambe, solo raramente, infatti, si formano sul viso.

Le petecchie possono essere causate da forti traumi o da patologie che alterano la capacità di coagulazione del sangue e scompaiono spontaneamente nel giro di pochi giorni.

Angioma rubino

L’angioma rubino o angioma ciliegia è un’altra tipologia di macchia che si presenta con un colore rosso accesso e può nel tempo trasformarsi in una sorta di neo.

Tali tipi di macchie rosse non sono pericolose ma non scompaiono spontaneamente. Per motivi estetici possono, quindi, essere eliminate tramite trattamenti laser da effettuarsi presso un studio dermatologico.

Emangioma

È un frequente tumore benigno della pelle che interessa le cellule che rivestono i vasi sanguigni.

L’emangiona, in genere, si sviluppa nei primi mesi di vita del bambino ma ha un’andamento involutivo, quindi, con gli anni tende a scomparire.

Eritema

L’eritema si presenta come un insieme di macchie rosse diverse dimensioni che possono localizzarsi sul viso o su ogni altra parte del corpo.

In genere è causato da dermatiti di diversa origine e da malattie esantematiche o croniche.

Ponfo

Le macchie rosse sulla pelle possono, anche, presentarsi sotto forma di ponfi rossi che causano un notevole prurito e sono attribuibili a una reazione allergica.

macchie rosse

Vescicola

Le vescicole sono cavità di piccole dimensioni con contenuto sieroso o ematico e, in genere, si presentano a causa di malattie infettive esantematiche o di patologie come l’herpes.

Come curare le macchie rosse sulla pelle

La cura delle macchie rosse, quando possibile, è diversa in base alle cause che le hanno generate.

Ad esempio, le macchie rosse causate dal reazioni allergiche possono essere facilmente curate eliminando la sostanza che le ha causate mentre, lesioni causate da lupus eritematoso sistemico o herpes simplex richiedono cure più complesse.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment