Notizie

Parte il progetto PRIME sui pro e contro delle auto elettriche in ambiente urbano

Pubblico e privato insieme, per sviluppare sistemi intelligenti di mobilità “a emissioni zero” nelle aree urbane. Sul piatto tre milioni di euro, investimenti per quasi la metà finanziati dal Ministero dell’Ambiente.

Parte il progetto PRIME sui pro e contro delle auto elettriche in ambiente urbano

Già, perché PRIME è un progetto interamente italiano, che coinvolge Enel, Mercedes-Benz Italia, le università di Pisa e del Salento, Cei-Cives e Igeam developpement durable. La parternship di ricerca racchiude in un acronimo il  “Progetto di ricarica intelligente per la mobilità elettrica”, un piano di monitoraggio ideato nel 2008, e ora pronto ad entrare in funzione, grazie alla rete di colonnine per la ricarica che Enel sta posizionando a Milano, Roma e Pisa.

In totale 400 stazioncine – posizionate in ambienti pubblici e privati – , e 100 Smart Fortwo Ecodrive che nelle vesti di “tester” forniranno tutti i dati necessari alle valutazioni dei tecnici.

Nello specifico, PRIME rappresenta la prima iniziativa strutturata in Italia per l’analisi sul campo dei benefici derivanti dall’utilizzo dalla mobilità elettrica. Le risultanze statistiche serviranno anche per verificare i benefici ambientali, energetici ed economici, che potranno derivare da una penetrazione significativa dei veicoli elettrici nel sistema di trasporto gommato. In terzo luogo verrà valutato l’impatto sulla rete elettrica della domanda addizionale di energia dovuta alla ricarica delle auto a trazione continua.

Il disegno si inerisce nell’ottica di contribuire al raggiungimento degli obiettivi UE di sostenibilità ambientale.

Articoli correlati:
Parma: 300 colonnine di ricarica elettriche entro il 2015
Mi muovo elettrico: 100 colonnine di ricarica lungo la Via Emilia
Con Green eMotion l’Europa sostiene la mobilità elettrica
Dove ricaricare l’auto elettrica?: Colonnine Elettriche di Ricarica

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close