featured

Scopriamo il pangasio: un pesce buono e sicuro

Pesce dal sapore delicato, è sano e adatto per diversi regimi alimentari

Il pangasio, appartenente alla famiglia dei Pangasidae, è un pesce originario delle acque dolci dell’Asia meridionale. È un tipo di pesce estremamente versatile, capace di adattarsi rapidamente all’ambiente circostante, e per questo è particolarmente adatto all’acquacoltura, fattore che ne ha favorito la rapida diffusione, portandolo a raggiungere i mercati ittici di Europa, Russia e Stati Uniti. Vediamo allora di scoprirne caratteristiche, benefici e proprietà nutrizionali ed organolettiche.

Scopriamo il pangasio: un pesce buono e sicuro

Caratteristiche fisiche e habitat del pesce pangasio

Una delle principali caratteristiche del pangasio è rappresentata dalla sua crescita, che avviene in tempi brevi, considerando il fatto che, a seconda delle condizioni ambientali, il suo ciclo di vita può raggiungere i venti anni. Questo esemplare infatti raggiunge circa 10-12 cm di lunghezza e 14-15 grammi di peso dopo solo circa 2 mesi di vita, si attesta tra 0,8 e 1,1 kg dopo 6-8 mesi di età in acquacoltura, per poi arrivare ai 25 kg di peso corporeo intorno ai 10 anni.

Il corpo del pangasio è allungato e stretto sui lati. La superficie superiore della testa si caratterizza per il muso arrotondato, mentre ai lati presenta una sfumatura dorata.

Proprietà nutrizionali e benefiche del pangasio

Il pangasio è un pesce che si caratterizza per il suo equilibrio in termini di sapore e apporto calorico. Con circa 75 calorie per 100 g, rappresenta un’alternativa salutare per coloro che prestano particolare attenzione a una dieta sana.

Il pangasio è inoltre ricco di proteine ed è un’ottima fonte di vitamina D, essenziale per il rafforzamento delle difese immunitarie. È inoltre fonte di Omega3, i grassi insaturi che concorrono al corretto funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio.

È ricco di minerali, come lo iodio, utile alla salute della tiroide, il selenio, utile alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo e il fosforo, valido aiuto per le ossa, ai denti e la regolazione del pH.

Per di più il sapore del pangasio è molto delicato rendendolo perciò adatto a diverse ricette. Tra le possibili preparazioni, è ottimo al forno con del pangrattato oppure fritto in pastella.

ASC e i benefici di un’acquacoltura responsabile

L’Aquaculture Stewardship Council, conosciuto con l’acronimo ASC, è un’organizzazione indipendente senza fini di lucro co-fondata nel 2010 dal World Wildlife Fund (WWF) e dalla Sustainable Trade Initiative (IDH) che si occupa, a livello globale, della certificazione di acquacoltura responsabile.

ASC detta regole e condizioni che devono caratterizzare l’intera filiera produttiva, con l’intento di garantire un’acquacoltura responsabile finalizzata a minimizzare l’impatto sull’ambiente.

ASC impone una serie di standard di allevamento che vanno a coprire diverse specie ittiche, fra cui anche il pangasio. Questi disciplinari prevedono requisiti sia ambientali, sia sociali, per garantire non solo un prodotto sostenibile, ma anche per favorire e assicurare l’integrazione con l’ecosistema sociale, garantendo alle comunità locali equità delle condizioni di lavoro.

Per quel che riguarda invece la sicurezza del pesce, gli standard imposti da ASC includono requisiti specifici per ogni specie. In merito al pangasio, vengono indicate regole rigide sul tipo di alimentazione, che impongono l’utilizzo di prodotti certificati. Fondamentale per la salute dei pesci è il controllo delle acque in di allevamento che devono sottostare a precisi parametri. Infine, ultimo ma certamente non meno importante, vi sono regole molto stringenti anche sulla cura dei pesci in caso di malattia: non è ammesso infatti l’uso di antibiotici e il ricorso a qualsiasi terapia medicinale viene monitorato dai veterinari.

La certificazione ASC, è di fondamentale importanza nel poter riconoscere un pangasio di qualità. In primo luogo favorisce l’acquisto di un prodotto tracciabile, proveniente da allevamenti responsabili, rispettosi dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori. Inoltre assicura al consumatore finale consumatore di portare a tavola un prodotto, buono, sano e sicuro per grandi e piccoli.

Rossella Vignoli

Fondatrice e responsabile editoriale, è esperta di bioedilizia, design sostenibile e sistemi di efficienza energetica, essendo un architetto e da sempre interessata al tema della sostenibilità. Pratica con passione Hatha yoga, ed ha approfondito vari aspetti dello yoga. Inoltre, è appassionata di medicina dolce e terapie alternative. Dopo la nascita dei figli ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Si occupa anche del sito in francese toutvert.fr, e di designandmore.it, un magazine di stile e design internazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio