Come riciclare il polistirolo e le vaschette in polistirolo

di Marta del 17 maggio 2017

Un piccolo dilemma di vita quotidiana che si presenta è cosa fare degli imballaggi o meglio delle vaschette per il cibo di polistirolo: risolviamolo scoprendo come riciclare il polistirolo in maniera utile e creativa.

Il polistirolo è un materiale da imballaggio che viene riciclato in differenti modi. Può essere recuperato per la produzione di nuovi prodotti. O trasformato in energia. I ricercatori dell’Iowa State University hanno ottenuto una miscela di biodiesel proprio dal polistirolo.

Gli esperimenti sono ancora all’inizio, ma i risultati vengono considerati dagli addetti ai lavori “molto interessanti”.

A questi studi, che sebbene fiduciosi richiedono ancora troppo tempo prima di essere messi in circolazione, l’alternativa migliore è quella di differenziare gli oggetti di polistirolo. Un’accorta separazione per la raccolta differenziata è, infatti, di sicuro un atteggiamento positivo perché contribuisce a tenere pulito l’ambiente e favorisce la possibilità di riciclo.

Ricorda: le vaschette in polistirolo per alimenti si gettano nella plastica. Ma prima di essere gettata, la vaschetta va lavata. Se invece si tratta di altro polistirolo, è necessario gettarlo – nei Comuni dotati delle isole ecologiche – nell’apposito bidone per il polistirolo (che a volte è quello della plastica). Consultate le linee guida del vostro Comune.

Ma è bene ricordarsi che ogni attività di riciclo è legata a processi e tecnologie che inquinano e, a loro volta, creano altri tipi di scarti che andranno smaltiti in modi diversi.

Meglio adoperarsi con soluzioni alternative per ridurre la quantità di polistirolo in circolazione. E qui entra in gioco il riutilizzo di questo materiale versatile e facile da lavorare.

Come riciclare il polistirolo? Esempi pratici

Vediamo invece come riutilizzarlo. Cominciamo con le vaschette di polistirolo per il cibo, che con tanta facilità troviamo fra gli scaffali dei nostri supermercati: non tutti sanno che possono benissimo essere riutilizzate.

Se l’odore è ancora pregnante perché ad esempio la vaschetta conteneva del pesce, niente paura; le nostre nonne insegnano come acqua e aceto siano una miscela eccezionale per allontanare i cattivi odori.

Alcuni, tra i più creativi, hanno addirittura pensato di trasformarle in scatole porta oggetti abbellendole con colori, illustrazioni e piccoli ritagli di giornali.

APPROFONDISCI:  BioPap, ovvero quando la vaschetta “sparisce” in pochi giorni

I nostri amici rimarranno molto sorpresi da vassoi in polistirolo pieni zeppi di biscotti fatti in casa o torte di mele. Da aggiungere anche la possibilità di spezzettare il polistirolo ed usarlo come materiale da imballaggio per quegli oggetti fragili che intendiamo spedire ai nostri parenti oltreoceano.

riciclare il polistirolo

Sapere come riciclare il polistirolo ed in particolare le onnipresenti vaschette è importante!

Il polistirolo: ottimo per il riciclo creativo

Il polistirolo può essere usato anche per creare delle graziose decorazioni a forma di sole, di luna, di albero e di cuore. Magari, possiamo fare dei sottobicchieri simpatici con cui abbellire le nostre tavole in un giorno di festa. Sono oggetti molto facili da realizzare perché il polistirolo si spezza senza grandi problemi. Basta munirsi di un taglierino e di un ago per inserire il filo e la decorazione è fatta.

Se si opta per il sottobicchiere il gioco diventa ancora più semplice. In questo caso occorre prendere un bicchiere che appoggeremo sul polistirolo e il cui diametro fungerà da forma. Per chi non ama il bianco delle vaschette ci sono sempre i colori; acrilici, acquerelli, anche dei comuni pennarelli sono utili: tutto può servire per decorare i nostri sottobicchieri ecologici handmade.

Chi si avvicina all’arte del riciclo creativo, soprattutto all’inizio, afferma di sentirsi in imbarazzo a riutilizzare questi oggetti, ma è un imbarazzo iniziale perché dietro una filosofia di vita più eco-friendly c’è un forte amore per l’ambiente e la vita, che non ha prezzo.

Se siamo in tanti l’imbarazzo cessa e il problema dell’inquinamento potrebbe non essere più un vero problema, ma un’alternativa utile alla pigrizia mentale che il progresso porta con sé.

Esempi di riciclo del polistirolo

Sul web sono tante le persone che hanno la stessa passione. Il consiglio finale è di usare la fantasia e metterla a disposizione di tutti. Ma vediamo alcuni esempi…

Il polistirolo per decorare le pareti

Ottimo questo esempio via Curbly

come riciclare il polistirolo

Stupendo, vero? Ma per una parete vuota, anche delle combinazioni senza disegni elaborati fanno la loro figura!

Il polistirolo per costruire presepi o plastici

Ecco un esempio via Pinterest che rende l’idea delle potenzialità che ha il polistirolo…

Il polistirolo per decorazioni natalizie o di feste

Anche questi lecca-lecca di polistirolo via Pinterest/Etsy vi rendono l’idea di quanto sia versatile questo materiale, non è vero?

Se ti è interessato scoprire come riciclare il polistirolo, ti suggeriamo anche quesi articoli correlati:

{ 3 comments… read them below or add one }

taced di handmadecreativity novembre 8, 2012 alle 11:58 pm
Pierluigi Merlin febbraio 17, 2012 alle 8:45 am

Mi chiedo: ma com’è che un carburante che si ottiene da un derivato del petrolio, il polistirolo, diventa un BIO-diesel? Solo perchè vengono riutilizzate materie prime non diventa automaticamente un biodiesel.

Per la tua vacanza ecologica http://www.casavacanzeinsardegna.com

Rispondi

federica dicembre 5, 2011 alle 11:27 am

Avete provato a usare la Big Shot per riciclare il polistirolo? E’ semplice e il risultato finale è di altissimo livello, da sfruttare in questo periodo per le decorazioni natalizie! (www.craftandfun.com)
W il riciclo creativo!!!!!

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *