Riciclo creativo

Riciclo cialde Nespresso: come riciclare le capsule del caffè

Dove si buttano le capsule di caffè, raccolta e riciclo

Solitamente le capsule del caffè sono realizzate in plastica o alluminio. Nel caso specifico, Nespresso e altri produttori utilizzano capsule totalmente in alluminio, moltissime persone però si domandano: come avviene il riciclo delle cialde Nespresso? Ormai le macchinette del caffè hanno preso il posto della classica e vecchia moca. La maggior parte delle cialde non sono però riciclate correttamente dopo l’utilizzo, causando un grande impatto ambientale.

Riciclo cialde Nespresso: come riciclare le capsule del caffè

Il riciclo delle cialde Nespresso, infatti, non deve avvenire nell’indifferenziato, anche se il pensiero di buttarle nell’indifferenziato non è del tutto sbagliata, poiché sono composte da alluminio contenete fondi di caffè. E questo ha creato molta confusione nelle persone, portando così a un errato riciclo. In questo articolo vi diamo suggerimenti e diversi metodi per riciclare correttamente le capsule.

Raccolta e riciclo cialde caffè Nespresso

Raccogliere le cialde usate è fondamentale per l’ambiente. Si tratta, infatti, di oggetti fatti in un metallo riciclabile al 100% e riutilizzabile per contenitori a contatto con gli alimenti. Il residuo del caffè invece è riciclabile nell’umido o riutilizzabile per fare compost o nell’orto come antiparassitario.

La prima cosa che è possibile fare è riciclare le capsule direttamente a casa propria, dividendo il fondo di caffè dall’alluminio con un coltellino, delle forbici o un apposito apri-cialde. Si getteranno i fondi nell’umido e l’alluminio nel contenitore della raccolta differenziata della plastica.

Altra cosa possibile, una volta utilizzate le cialde, è raccoglierle e portarle al centro di raccolta presso i negozi Nespresso. Quando si acquistano le capsule è, infatti, possibile richiedere degli appositi sacchetti richiudibili.

Riciclo cialde Nespresso

Come funziona raccolta e riciclo cialde Nespresso a casa

È possibile riciclare il caffè in cialde presso la propria abitazione o ufficio. Il passaggio fondamentale è dividere il fondo di caffè dall’alluminio perché sono due materiali diversi che seguono percorsi differenti.

In commercio esistono diverse tipologie di apri-capsule, che consentono di dividere il caffè e dall’alluminio in completa sicurezza, ma è sempre possibile utilizzare un coltellino o le forbici per aprire il piccolo contenitore ed estrarre a mano il suo contenuto di caffè esausto.

Una volta separate correttamente, è possibile riciclare il materiale secondo le normative comunali. In genere l’alluminio va differenziato nel contenitore per la differenziata del metallo oppure della plastica, ma è bene controllare prima cosa dice il vostro Comune. Mentre il caffé sarà riutilizzato se se ne vuole ricavare del compost o altro oppure andrà gettato nell’umido.

Le capsule in alluminio possono essere utilizzate in modo creativo. Ad esempio, si prestano bene per la creazioni di lavoretti fai-da-te a casa.

L’apri-capsule è un’ottima soluzione, anche per le persone più pigre o lontano dai punti di raccolta delle cialde

Fai-da-te e apertura a mano per il riciclo di cialde Nespresso

L’apertura a mano della cialde è sicuramente il metodo che richiede più tempo tra quelli sopraelencati. Si può separare il caffè dall’alluminio incidendo la pellicola di copertura con un coltello senza punta o un apriscatole, oppure delle forbici appuntite, facendo attenzione a non farsi male.

Come funziona raccolta e riciclo cialde caffè nei negozi Nespresso

Quando avrete una buona quantità di capsule, si possono portare in un qualsiasi negozio della catena. Nei negozi e sul sito è possibile, inoltre, acquistare un contenitore per le capsule usate. Vari consorzi per il riciclo dell’alluminio e dei materiali compostabili, come CIAL, Utilitalia, Consorzio CIC hanno siglato un accordo con Nespresso Italia nel febbraio del 2011.

Nel 2014 questo accordo prevedeva la raccolta ed il recupero delle cialde di caffè realizzate totalmente in alluminio mediante la loro raccolta presso i punti vendita aziendali, per poi darle in concessione ad un impianto di lavorazione per separare alluminio e caffè, e poi avviare il riciclo dell’alluminio in una fonderia e della polvere di caffè in un impianto di compostaggio.

Altra cosa possibile è riciclarle direttamente a casa propria, dividendo il fondo di caffè dall’alluminio con un coltellino, delle forbici o un apposito apri-cialde.

Idee di riciclo creativo delle cialde Nespresso

Una volta separate una ad una le capsule dal caffè, con l’alluminio è possibile fare dei lavoretti fai-da-te come ad esempio:

  • Porta candele
  • Palline di Natale 
  • Ghirlande
  • Quadri 
  • Lampade 
  • Porta tovaglioli

Questi sono solo alcuni delle tantissime creazioni che si possono realizzare dal riciclo delle cialde Nespresso. Per quanto riguarda, invece, il riciclo dei fondi di caffè a casa, è possibile adoperarli per diversi scopi.

Riciclo cialde Nespresso

Riciclo fondi di caffè

I fondi di caffè non solo solamente scarti organici. In casa trovano diversi utilizzi ed è possibile riciclare il caffè per molteplici utilizzi:

  • Maschere per il viso: ottimi anche per la creazione di esfolianti per tutto il corpo. Basta applicare i fondi di caffè sulla pelle umida e massaggiare delicatamente.
  • Compostaggio: il caffè è un ottimo alleato per il giardino. Potete utilizzato per acidificare in modo naturale il terreno. Inoltre, rimuove i metalli pesanti dall’acqua ed è possibile utilizzarlo come bio-combustibile.
  • Creme per trattamenti anticellulite: con i fondi da caffè è possibile creare creme anticellulite, sono infatti ottimi per contrastare la cellulite.
  • Allontanare le formiche
  • Anti odore: se messi in frigorifero o sul fondo del bidone della spazzatura, il caffè assorbe tutti i cattivi odori.

Il riciclo è fondamentale per l’ambiente, e riutilizzare i materiali di scarto o riciclarli correttamente significa non disperderli nell’ambiente ma dare loro una nuova vita.

In cosa vengono trasformate le cialde di caffè

L’alluminio è una lega dalle caratteristiche straordinarie e può essere impiegato per realizzare prodotti  riciclabili al 100% ed infinite volte, perché riesce a conservare sempre le sue proprietà strutturali. In Italia oltre il 75% dell’alluminio da sempre prodotto è tutt’ora in circolo ed il 100% delle lattine è costituito da alluminio riciclato.

Con le sue infinite trasformazioni l’alluminio può dunnue assumere moltissime forme diverse pur mantenendo le sue proprietà fisiche, tra cui:

  • Penne
  • Componenti per le automobili
  • Coltelli 
  • Lampade
  • Altri contenitori in alluminio

Anche i fondi di caffè hanno nuova vita: sono trasformati in biogas e convertiti in calore ed elettricità. Si è calcolato che l’energia che ne deriva può arrivare a fornire circa 1500 abitazioni.

L’energie prodotta dagli scarti del caffè permette, inoltre, di diminuire le emissioni di anidride carbonica. Il prodotto finale del processo è un ottimo fertilizzante e del tutto naturale ed è possibile utilizzarlo per le coltivazioni.

Riciclo cialde Nespresso: risultati e obiettivi

Il riciclo dell’alluminio in Italia nel solo 2022 ha portato a un valore totale del 73,6% di tutti gli imballaggi in questa lega metallica immessi sul mercato (ovvero 60.200 tonnellate), traguardando l’obiettivo del 50% del totale.

L’efficienza è particolarmente elevata per le lattine, il cui riciclo nel 2022 in Italia riguarda addirittura il 91,6% (fonte: CIAL), un ottimo risultato se paragonato al tasso medio di riciclo europeo, che è del 73%.

L’azienda Nespresso dal canto suo ha indicato che dall’avvio del suo progetto in Italia ha permesso di raccogliere circa 7000 tonnellate di capsule, inviate al riciclo dell’alluminio, mentre per i fondi è stata scelto di rifornire di compost una risaia di Novara e con l’aiuto del Banco Alimentare di Piemonte Lombardia e Lazio donare circa 4.000 quintali di riso a 1.600 strutture caritative ogni anno.

Altre infromazioni

Il riciclo e la raccolta differenziata sono importanti, ecco alcune dritte per capire dove vanno buttati i vari materiali:

Invece, sul tema del caffè ecco alcuni post interessanti:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio