Ambiente

Raccolta differenziata metallo: una guida pratica

L'elenco di ciò che va conferito nel cassonetto azzurro dei metalli e cosa no

Quando si parla di raccolta differenziata, i dubbi sono all’ordine del giorno. Con questo articolo vi proponiamo un approfondimento utile sulla raccolta differenziata metallo. Il riciclo dei metalli è fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente e per l’economia. Anche perché, la nostra vita quotidiana è costellata dall’utilizzo di oggetti metallici, più o meno al pari della plastica. Pensiamo ad esempio alle scatolette di tonno e alle lattine di birra o bibite gassate. I metalli possono venire nuovamente trasformati in materie prime e così essere riutilizzati per costruire altri oggetti.

Raccolta differenziata metallo: una guida pratica

Vediamo quindi le indicazioni pratiche per eseguire in maniera corretta questa differenziata.

Dove si buttano le cose di metallo: premessa generale

In Italia, la raccolta differenziata di metalli e alluminio, viene sempre associata ad altri materiali.
Ogni Comune ha regola proprie. In pratica, ci sono 3 tipi di raccolta:

  • Vetro – Metalli: alluminio e acciaio vanno conferiti insieme agli imballaggi in vetro
  • Multi-materiale leggero: acciaio e alluminio si buttano insieme agli imballaggi in plastica
  • Multi-materiale pesante: i metalli si raccolgono assieme agli imballaggi in vetro e plastica e vetro;

Sempre in base al Comune dove si risiede, la raccolta può avvenire tramite diverse modalità:

  • cassonetti stradali di colore azzurro
  • ritiro a domicilio secondo un calendario prefissato
  • cassonetti stradali e ritiro a domicilio

Dove si buttano metallo e alluminio

Le sigle “AL” o “ALU” stanno ad indicare che il prodotto può essere conferito nella raccolta differenziata dei metalli.

Raccolta differenziata metallo: cosa buttare

Vediamo ora nello specifico cosa va considerato rifiuto di tipo metallico.

  • Lattine per bibite e lattine di legumi
  • Coperchi dei vasetti di yogurt
  • Fogli di alluminio
  • Involucri di cioccolato
  • Vaschette in alluminio
  • Capsule metalliche
  • Chiavi, lucchetti e catene
  • Contenitori per il congelamento e/o la conservazione degli alimenti
  • Tubetti di creme e cosmetici
  • Tappi in metallo
  • Pentole posate in materiale metallico
  • Caffettiere
  • Coperchi dei vasi di vetro di conserve, miele e confetture
  • Scatolette per alimenti (es. tonno, carne in gelatina)
  • Bombolette spray senza il contrassegno T e/o F che stanno ad indicare Tossico e/o Infiammabile
  • Scatole metalliche di dolciumi (cioccolatini, caramelle), liquori, oggetti-regalo…
  • Chiodi
  • Bulloneria
  • Scatole metalliche contenenti cibo per animali
  • Forbici

Raccolta differenziata metallo: cosa NON buttare

Nella raccolta differenziata dei metalli NON vanno mai gettati i seguenti oggetti.

  • Ferro da stiro
  • Contenitori etichettati C, F, T, X
  • Filtri
  • Bombole e bombolette di sostanze nocive e/o infiammabili
  • Cristalli di piombo
  • Confezioni con rivestimento di carta o di altre sostanze sintetiche
  • Barattoli contenenti residui di vario genere
  • Apparecchiature elettriche/elettroniche
  • Contenitori di sostanze pericolose (es. smalti, vernici, acidi, solventi, colle, smacchiatori, insetticidi…)
raccolta differenziata metallo
Vari tipi di metallo smistati in differenti container.

Dove si buttano le cose in alluminio

Acciaio e alluminio sono materiali riciclabili al 100%. Oggetti e utensili in questi materiali, come ad esempio, posate pentole e padelle, in genere possono essere inseriti nel cassonetto azzurro della raccolta del metallo.

Raccolta differenziata metallo: le domande più comuni

Passiamo ora in rassegna le più comuni domande che spesso ci fate su questo genere di rifiuto che crea sempre parecchi dubbi.

Dove buttare le posate in metallo

Essendo oggetti piuttosto piccoli e ben definiti, le posate possono essere gettate nel contenitore di raccolta del metallo.

Dove si buttano grucce in metallo

Dopo averle ben schiacciate, le grucce in metallo vanno conferite nella differenziata del metallo. Ovviamente, il discorso non vale per le grucce in legno, che vanno invece portate presso l’isola ecologica di raccolta del proprio Comune.

Dove si gettano le forbici

Le forbici si buttano nel metallo, insieme quindi alle lattine.

Dove si buttano viti e bulloni

Viti, chiodi e bulloneria in genere si butta nel contenitore azzurro per la raccolta dei metalli.

Dove vanno le scatolette di tonno

Nel cassonetto dove si conferisce il metallo, vi si gettano le scatolette di tono, così come anche i barattoli di latta in cui sono conservati i legumi o la carne in gelatina.

Dove si buttano le padelle rovinate

Padelle, piccole pentole e caffettiere si buttano nel cassonetto della raccolta differenziata destinato al metallo. Nel caso questi oggetti fossero di dimensioni notevoli, allora devono essere portati presso le isole ecologiche del proprio Comune per essere smistati e poi avviati al riciclo.

Altri approfondimenti

Sempre sul tema della raccolta differenziata, ti potrebbero interessare anche questi altri post:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio