Il barbecue solare che può essere usato anche di notte

di Magi del 17 maggio 2013

Abbiamo visto un fornello solare fai da te costruito con vecchi CD e abbiamo visto disponibili in commercio anche un sacco di forni solari. Ma non abbiamo ancora visto strumenti di cottura solari in grado di ottenere tempi di cottura più lunghi e temperature più calde.
Fino a ora.

Derek Ham scrive su ‘Lovers Barbeque’ circa un progetto di una griglia a energia solare in grado di mantenere il calore latente per aumentare i tempi di cottura, raggiungere temperature più calde e ridurre il problema della luce solare intermittente.

SPECIALE: Come fare il pane cotto al sole

Basato su una tecnologia sviluppata da David Wilson, professore del MIT, il barbecue potrebbe generare temperature di cottura vicine ai 200° e garantire fino a 25 ore di cottura.

In caso di successo, come ci auguriamo, questa griglia innovativa può contribuire ad alleviare l’impatto ambientale del tradizionale carbone a legna, diffusamente usato per questo tipo di cottura, offrendo anche una modalità di cucinare più sostenibile anche nei paesi in via di sviluppo.

E DAL MESSICO: Forni solari per cuocere tortillas!

Forse i puristi del sapore ‘affumicato’ non saranno entusiasti dell’esperimento, ma c’è anche allo studio l’ipotesi della creazione di una sorta di ibrido (funzionante ad energia solare + propano) che, grazie all’utilizzo dei trucioli di legno, dovrebbe garantire un buon retrogusto di ‘fumo’ in grado di soddisfare anche i palati più raffinati, senza rinunciare alla salute del pianeta.

Approfondisci il tema della cucina solare anche con:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *