Un condominio di Helsinki condivide il cibo per risparmiare e limitare lo spreco alimentare

di Alessia del 8 marzo 2013

Nei piccoli paesini offrire del cibo che avanza ai propri vicini è del tutto normale e fa parte della quotidianità, lì dove ancora si può lasciare la chiave alla porta e ognuno sa tutto di tutti.

Ma nella maggioranza delle città ogni famiglia è chiusa nel proprio guscio e così come si tende a non chiedere nulla, allo stesso modo non si pensa ad offrire quello che si ha.

Sembra quasi assurdo che si sia dovuti ricorrere ad un piano strategico eppure ad Helsinki, nel quartiere di Roihuvuori, una società ha proposto un innovativo sistema per ridurre gli sprechi alimentari. Ha creato un punto per il food sharing di quartiere, un luogo dove tutti gli abitanti della stessa zona possono portare il loro cibo in eccesso o usufruire di quello a disposizione.

Il progetto, unico al mondo, si chiama ‘Saa syödä!’ (letterlamente ‘Licenza di mangiare‘) ed è stato messo a punto da alcune società private (tra cui MTT, Motiva, Agrifood Research Finland) con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.

SCOPRI ANCHE: Culinary Misfits, due ragazze cucinano frutta e verdura scartata

Secondo dati di MTT, presentati a St.Malo nel 2012, le famiglie della Finlandia ogni anno spediscono nella spazzatura tra 120 160 milioni di kg di cibo, corrispondente al 4,5% di quello acquistato: una cifra davvero esorbitante! Il ricercatore Kirsi Silvennoinen ha stimato che ogni persona butta almeno 20-30 kg di cibo.

Come si potrebbe intervenire per ridurre gli sprechi?

L’idea è quella di mettere a disposizione una punto dio raccolta comune dove ogni famiglia del quartiere è invitata a depositare piatti pronti, verdure, prodotti alimentari non aperti ma con data di scadenza imminente, di modo che i vicini possano servirsi di avanzi ancora integri che altrimenti verrebbero gettati senza problemi. Attraverso un blog e Facebook, le 200 famiglie che fanno parte del progetto potranno essere costantemente aggiornate sui prodotti disponibili.

LO SAPEVATE CHE… A proposito di sprechi alimentari: negli USA il 40% del cibo è gettato

Sempre MTT ha calcolato che in Finlandia le emissioni prodotte per produrre  la quantità di alimenti gettati equivale a quelle prodotte da ben 100.000 automobili; forse è proprio il caso di iniziare a dare maggiore risalto a questa tematica, troppo spesso messa in secondo piano.

A nessuno verrebbe mai in mente di inquinare mentre svuota una scodella di tortellini in eccesso nel secchio della spazzatura ma come facciamo attenzione a limitare gli spostamenti in auto o a separare la carta dalla plastica, ugualmente dovremmo avere un approccio più funzionale nella gestione della spesa alimentare.

E non dobbiamo di certo aspettare che qualcuno dall’esterno venga a proporci di condividere i nostri avanzi con il vicino di casa!

LEGGI ANCHE: Bring the food contro gli sprechi alimentari

 

{ 1 comment… read it below or add one }

Maria Fioravanti aprile 2, 2013 alle 12:51 pm

Recupero soprattutto dell’ intelligenza…un esempio alla portata di tutti contro ogni stupido conformismo

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *