Alberi monumentali all’asta in Calabria

di Elle del 21 marzo 2014

In tempi di crisi economica anche il patrimonio naturale può essere messo in vendita per far cassa. È quanto sta accadendo nel Comune di Serra San Bruno, posto all’interno del Parco Naturale Regionale delle Serre in Calabria, dove il sindaco Bruno Rosi ha emanato una delibera comunale per mettere all’asta gli alberi monumentali del territorio.

L’asta, prevista per il 25 marzo, sarà effettuata con il sistema delle offerte segrete per la vendita di materiale legnoso ottenuto dai tre lotti del bosco Archiforo presente nel Parco come ‘sito di importanza comunitario e zona di riserva generale orientata’.

Secondo quanto previsto nel bando di gara dovrebbero essere abbattute 2.063 piante tra cui 1.090 esemplari di abete bianco; la vendita di questo legname pregiato dovrebbe consistere di far ‘respirare’ le casse comunali che languono.

LEGGI ANCHE:

Alla pubblicazione della delibera, tuttavia, non sono mancate le reazioni degli ambientalisti anche perché nell’abbattimento sembra possano essere coinvolti anche alberi monumentali, nonostante le smentite del sindaco che ammette solo il taglio di un albero secolare che risulterebbe ‘malato’ nella parte inferiore.

Intanto la politica si sta attivando per bloccare questo ennesimo depauperamento delle risorse naturali: l’ex-sindaco Bruno Censore, attualmente parlamentare del Pd, insieme ad Ermete Realacci, ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Ambiente per fare luce sulla questione e fermare per tempo le motoseghe.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment